Ma come fa a far tutto?

Film 2011 | Commedia +13 91 min.

Titolo originaleI Don't Know How She Does It
Anno2011
GenereCommedia
ProduzioneUSA
Durata91 minuti
Regia diDouglas McGrath
AttoriSarah Jessica Parker, Pierce Brosnan, Greg Kinnear, Christina Hendricks, Kelsey Grammer Theodore Goldberg, Seth Meyers, Olivia Munn, Jane Curtin, Mark Blum, Busy Philipps, Sarah Shahi, Jessica Szohr, Emma Rayne Lyle, Julius Goldeberg.
Uscitavenerdì 23 settembre 2011
DistribuzioneMoviemax
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,59 su 20 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Douglas McGrath. Un film con Sarah Jessica Parker, Pierce Brosnan, Greg Kinnear, Christina Hendricks, Kelsey Grammer. Cast completo Titolo originale: I Don't Know How She Does It. Genere Commedia - USA, 2011, durata 91 minuti. Uscita cinema venerdì 23 settembre 2011 distribuito da Moviemax. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,59 su 20 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Ma come fa a far tutto? tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Commedia incentrata sulla vita di Kate Reddy, una esecutive finanziaria e unico mezzo di sostentamento del marito e dei due figli. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Razzie Awards. In Italia al Box Office Ma come fa a far tutto? ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1,2 milioni di euro e 439 mila euro nel primo weekend.

Ma come fa a far tutto? è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato nì!
2,59/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,63
PUBBLICO 2,65
CONSIGLIATO NÌ
Dietro la confezione bon ton, un film onesto sull'arte dell'arrangiarsi.
Recensione di Marianna Cappi
venerdì 23 settembre 2011
Recensione di Marianna Cappi
venerdì 23 settembre 2011

Kate Reddy, madre di due figli piccoli e moglie di un architetto, è anche una donna lavoratrice nel mondo degli investimenti finanziari, costretta a volare spesso fuori Boston. La prospettiva di un importante salto di carriera, che le richiederebbe però di fare frequentemente la spola tra casa e New York, arriva (chiaramente) quando il marito si è da poco messo in proprio e cerca di farsi strada in tempi di crisi, quando la figlia maggiore comincia a lamentarsi dell'assenza materna e la suocera a farsi ostile. Ma Kate non può e non vuole rinunciare al nuovo contratto e prova a trasformarsi in una spericolata equilibrista.
Il film offre a Sarah Jessica Parker la possibilità di un nuovo ruolo rispetto a quello indossato in Sex and the City, che le permetta comunque di cercare nell'armadio l'abito giusto e di passeggiare innamorata per i marciapiedi di New York, anche se solo in trasferta. Addirittura, la scelta di strutturare il copione come una serie di interviste alle persone del suo entourage, chiamate a rispondere alla domanda del titolo, pur non essendo probabilmente la scelta più felice sullo schermo, sembra quasi esplicitare questo traghettamento ideale del personaggio dalla tv alla cinema.
Più interessante è l'abbinamento maschile, che vede Greg Kinnear nei panni del marito e Pierce Brosnan in quelli del neo partner sul lavoro, rinnovando di fatto la grande coppia di The Matador, film del 2007 scivolato via più velocemente di quanto avrebbe meritato. Peccato, però, che qui i due non si incontrino mai.
Se Come fa a far tutto offre più o meno quello che ci si aspetta, va sottolineato il buon adattamento (della sceneggiatrice del Diavolo veste Prada) e una regia discreta: non c'è nulla di compiaciuto, di esagerato o macchiettistico, nemmeno laddove potrebbe annidarsi facilmente, come nel ritratto delle mamme dei compagni di scuola, in fissa con le farine biologiche, o dei colleghi di lavoro, che rigirano come niente fosse il coltello nella piaga. Dietro la confezione prevedibilmente rosa e bon ton, c'è dunque un apprezzabile tasso di realismo. Si sfiora, se mai, nell'esagerazione al contrario: per cui i capelli spettinati sono il massimo della trascuratezza della protagonista, il marito minaccia di voler discutere ma non perde mai veramente la pazienza e persino il diavolo tentatore si affretta a farsi spuntare due ali da angioletto. La realtà è ben più sadica, non c'è bisogno di ricordarlo; ma c'è del buono nella maniera in cui viene maneggiato l'argomento bollente della madre che lavora. Peccato solo ci si sprechi a citare La signora del Venerdì: questo è un film che parla d'amore per parlare di lavoro, quello è un capolavoro che parla di lavoro per parlare d'amore.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
MA COME FA A FAR TUTTO?
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 28 settembre 2011
francesca50

Senza la pretesa di scoprire chissà quali problematiche, ecco una commedia distensiva, che fa sorridere, pur mettendo l'acccento su un problema che spesso oggi "mina" le coppie: il lavoro della donna... Il film dice cose scontate, ma le evidenzia in modo ironico e garbato, senza calcare mai la mano e senza le solite volgarità che minano tante sceneggiature.

martedì 27 settembre 2011
renato volpone

Discreta commedia sulla donna in carriera che si divide tra lavoro e famiglia. La Parker è perfetta in questo ruolo, a volte paradossale, ma esemplificativo del continuio scambio tra l'essere casalinga e lavoratrice, delle tensioni che sorgono in famiglia, dello spazio reclamato dai figli. Con garbo, mai volgare, il film lascia spazio all'ilarità e al sorriso e anche a qualche piccola emozione.

giovedì 7 agosto 2014
Trammina93

Probabilmente riceverò tanti no ma per me questo film è da quattro stelle. Oggettivamente non è da quattro stelle e lo dimostrano le altre recensioni da parte del pubblico, infatti c'ho pensato molto su prima di valutarlo ma mi rendo conto che con le commedie romantiche sono molto di parte e mi fanno impazzire. Questa è la commedia romantica per eccellenza, quando lo [...] Vai alla recensione »

lunedì 23 luglio 2012
ultimoboyscout

Si narra della vita impossibile di una mamma che lavora, che si divide tra famiglia e lavoro, un marito, due figli piccoli e un potenziale amante. Decisamente troppo per Kate, che nonostante sia dotata di ironia, competenza e un certo rampantismo dovrà rinunciare a qualcosa. E' una commedia dai ritmi frenetici come quelli della sua protagonista Sarah Jessica Parker che rispetto al libro [...] Vai alla recensione »

mercoledì 28 settembre 2011
samia

Piacevolissima commedia. La definisco "pulita". Il trailer è chiaro su quanto si andrà a vedere. Si parla di famiglia, di affetti, di carriera. E di come una donna, ottima professionista, debba dimenarsi per gestire tutto questo. Non cadendo in tentazioni futili, lucida su tutto ciò che possiede nella sua vita, riesce a non rinunciare a niente di ciò che per [...] Vai alla recensione »

martedì 20 settembre 2011
martalari

  Ma come fa a far tutto?  commedia classica ma piacevole e divertente    Visto "Ma come fa a far tutto?" All'inizio sembra una puntata di  Desperate Housewives..poi migliora molto, un film molto piacevole     Noi non amiamo "Sex and the city", non riteniamo che Sara Jessica Parker sia un'attrice formidabile,anzi, [...] Vai alla recensione »

domenica 22 luglio 2012
RDN75

Un film dedicato a tutte le donne che vogliono mantenere il loro lavoro a volte prestigioso senza abbandonare la propria di figura di moglie e madre amorevole. Un piccolo manuale per tutte queste donne sempre piu frequenti nella società odierna.. La protagonista di Sex in the City, in qualche modo continua la storia della sua famosa protagonista ipotizandola sposata e con una figlia.

mercoledì 22 febbraio 2012
g_andrini

Sinceramente, Sarah Jessica Parker è semplicemente meravigliosa. Brosnan è su buoni livelli, anche se forse un po' "asciutto". Divertente, spassoso, pieno di "gag", è un inno alla vita. Da guardare.

martedì 16 settembre 2014
GianlucaRinaldi

 Non sono un grande fan di Sarah Jessica Parker, ma ammetto di apprezzare parecchio la commedia americana. Mi è capitato di vedere questo film in TV ieri sera, non ho cambiato canale per inerzia. Sono sicuro che le quarantenni in carriera lo abbiano trovato adorabile. Cosa ne penso io? Vediamo quanti sinonimi della parola “scontato” e “vuoto” riuscite a trovare [...] Vai alla recensione »

giovedì 2 agosto 2012
Francesco2

...i complimenti all'interprete; peraltro, ho visto il film in originale.

giovedì 29 settembre 2011
ster87

Film carino, non ci si annoia ma neanche pendiamo da quello che gli attori fanno o dicono. Al cinema ho guardato un paio di volte l'orologio ma non ho pensato "speriamo che finisce presto". La storia è carina anche se la trama è scontata e prevedibile. La recitazione non è male e i dialoghi idem. Mi ha ricordato un pò desperate houswives, che lo reputo meglio.

mercoledì 1 agosto 2012
Francesco2

Diciamo subito che il film è (Molto complessivamente) simpatico; e che a tratti potrebbe avere persino un significato, nell'elogiare, ed essere al contempo dissacrante, sul mestiere di madre, contrasto che emerge soprattutto nel confronto tra la Parker e la collega/amica. Ma si tratta di una commedietta, sia detto senza offesa e/o sfumature denigratorie.

giovedì 15 marzo 2012
Fede81

Commedia estremamente piacevole e ben recitata, di buoni sentimenti, ottimista, ma nient'affatto melensa.

martedì 18 ottobre 2011
smp_86

sabato 24 settembre 2011
Gianni7684

Assolutamente povero, prevedibile e scontato. Non lo consiglio.

Frasi
"Molti bambini nascono per sbaglio...Justin Bieber è nato per sbaglio..."
Una frase di Momo Hahn (Olivia Munn)
dal film Ma come fa a far tutto? - a cura di Fatima
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Levantesi
La Stampa

In teoria Ma come fa a far tutto? è un film su misura per un pubblico femminile. Sono le signore a sapere cosa significa dover interpretare tutte le parti in commedia: madre, moglie, casalinga e lavoratrice. Mentre (è sottinteso) solo nel migliore dei casi gli uomini si degnano di dare una mano, o almeno di «capire». E’ proprio così? Nel film per la verità Greg Kinnear si dimostra un tipo piuttosto [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

«Avere un bambino di due anni è il massimo. E’ come essere una star del cinema in un mondo senza critici». Come sono viste le mamme lavoratrici dalle mamme a tempo a pieno? «Un po’ meno male dei delinquenti e un po’ peggio degli strozzini». «Ma come fa a far tutto?», nuova commedia al femminile con Sarah Jessica Parker mattatrice assoluta, si gioca le battute migliori nei primi 20 minuti.

Roberto Nepoti
La Repubblica

Adattamento di un bestseller, scritto per lo schermo dalla sceneggiatrice del "Diavolo veste Prada", un esempio da manuale di sophisticated-comedy urbana mirata soprattutto sul pubblico femminile. Tagliando corto con l'immagine che le ha dato fama in Sex and the City, Sarah Jessica Parker si cala nel personaggio di Kate Reddy, madre-lavoratrice in conflitto d'interessi tra carriera (lavora nella finanza [...] Vai alla recensione »

Paola Casella
Europa

Ciò che è sorprendente, in questa commedia basata sull’omonimo best seller di chick lit, è che niente è esagerato e tutto, per una madre lavoratrice, appare assolutamente credibile, con le eccezioni del boss meravigliosamente comprensivo (Brosnan) e del marito paziente e collaborativo (Greg Kinnear) della protagonista, Kate (Parker), donna in carriera con marito e due figli molto amati.

NEWS
GALLERY
martedì 20 settembre 2011
Luca Volpe

Ispirato all’omonimo bestseller dell’autrice gallese Allison Pearson, Ma come fa a far tutto? di Douglas McGrath (Emma, Infamous) è una commedia che strizza l’occhio a quelle donne (e a quegli uomini?) che, pur lavorando, riescono a ottenere grandi risultati [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati