Fratelli in erba

Film 2009 | Commedia 105 min.

Regia di Tim Blake Nelson. Un film con Edward Norton, Keri Russell, Richard Dreyfuss, Susan Sarandon, Josh Pais, Melanie Lynskey. Cast completo Titolo originale: Leaves of Grass. Genere Commedia - USA, 2009, durata 105 minuti. Uscita cinema venerdì 17 settembre 2010 distribuito da Eagle Pictures. - MYmonetro 2,84 su 47 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Fratelli in erba tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Le vite di due gemelli tornano ad incrociarsi quando il secondo richiama il primo nel paese natale inscenando la propria morte. In Italia al Box Office Fratelli in erba ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 679 mila euro e 329 mila euro nel primo weekend.

Fratelli in erba è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,84/5
MYMOVIES 3,75
CRITICA 2,14
PUBBLICO 2,29
CONSIGLIATO SÌ
Una tragicommedia bagnata di sangue shakespeariano sull'insensata casualità della vita.
Recensione di Gabriele Niola
mercoledì 1 settembre 2010
Recensione di Gabriele Niola
mercoledì 1 settembre 2010

I fratelli Kincaid sono due, Bill e Brady (entrambi interpretati da Edward Norton), gemelli assolutamente indistinguibili ma solo per quel che riguarda l'aspetto fisico. Infatti mentre uno è scappato dalla cittadina di provincia in cui sono nati, ha duramente rimosso il forte accento ed è diventato professore universitario di filosofia antica, l'altro ha conservato sia il luogo di residenza che l'accento (di cui non c'è ovviamente traccia nell'edizione italiana che appiattisce qualsiasi differenza linguistica al pari del lavoro fatto da Norton per rimarcarle) e ora ha messo in piedi una florida coltivazione di marijuana e il relativo commercio illegale. Le loro vite tornano ad incrociarsi quando il secondo richiama il primo nel paese natale inscenando la propria morte. Il vero obiettivo è convincerlo a sostituirsi a lui per un giorno, in modo da avere un alibi perfetto per il crimine che ha in mente di commettere.
Che Fratelli in erba non sia una commedia disimpegnata come altre (come la promozione e la titolazione sembrano invece suggerire) lo si può capire subito, fin dal suo curioso inizio che, in nuce, racconta tutta l'essenza della storia che verrà. Bill Kincaid, sta tenendo una lezione su Socrate, la sua etica e la pessima fine che fa chi si illude di aver raggiunto un vero equilibrio nella vita, dopodichè si trova a sostenere con un'allieva, che da lui desidera ben altro che lezioni, una discussione sul rapporto che esiste tra commedia e tragedia.
Questi due elementi sono le basi su cui Tim Blake Nelson (grande caratterista del cinema americano e qui impegnato in un ruolo solo apparentemente marginale) costruisce il suo sesto film da regista e sulle quali bene o male ha incentrato anche le precedenti produzioni (O come Otello, La zona grigia...): un'attenta mistura di commedia e tragedia e un'inesorabile condanna per le ambizioni di gran parte dei suoi personaggi. Ma non solo, esiste in Fratelli in erba anche una spiccata volontà di dipingere l'insensata casualità della vita che si accanisce proprio contro chi, adoperandosi per il proprio futuro, cerca di dominare il fato. Ciò avviene attraverso incontri casuali che si rivelano determinanti, figure a prima vista innocue, ameni uomini di potere come quello interpretato da Richard Dreyfuss e improvvise impennate di violenza che ricordano il cinema dei fratelli Coen. Si respira infatti, da un certo punto in poi del film, un senso di morte imminente e un'imprevedibilità molto simili a quelli imperanti nei film dei due registi americani, per i quali Blake ha interpretato un piccolo ruolo e ha cantato una canzone della colonna sonora in Fratello dove sei?.
Senza voler sottoporre Fratelli in erba ad ingiusti confronti, non si può non notare come nonostante le piccole ambizioni del film il risultato sia più che meritevole. Sul canovaccio classico della commedia degli equivoci (qui favorito dal fatto che i due protagonisti sono gemelli monozigoti), Blake riesce nella non facile impresa di realizzare un film unico, bagnato da un profluvio improvviso di sangue e dotato di una funzione fortemente morale. Il suo segreto, probabilmente, sta nella straordinaria capacità di giocare con le aspettative degli spettatori. Rimarrà infatti stupito chi, avendo visto la prima parte del film, penserà di poterne prevedere la seconda.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Anomala commedia tragica USA. Per più di un'ora divertente, prima di una mezza dozzina di morti violente. Nel finale ridiventa, quasi, una commedia. Fa perno sulla marijuana e i fratelli gemelli Kincaid. Bill insegna storia della filosofia antica, mescola con brio paradossale, nelle sue lezioni, Platone con Nietzsche, applica su sé stesso e le sue allieve i dettami socratici sul controllo razionale dei sentimenti. Brady, invece, è un casinista pregiudicato, da sempre consumatore di cannabis e ha costruito, indebitandosi, un ingegnoso sistema idroponico di coltura in acqua dell'erba. Si occupa della madre, ex figlia dei fiori, ospite di una casa di riposo nella natia Little Dixie, profondo sud dell'Oklahoma. Sono 12 anni che Bill non li vede, ma con un pretesto Brady lo fa tornare. Nella doppia parte Norton è straordinario, specialmente nell'edizione originale. È il caso rarissimo di un titolo preso in prestito da un libro di poesia ( Foglie d'erba , 1855), il 1° e il più famoso di Walt Whitman.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
FRATELLI IN ERBA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €4,50
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 21 settembre 2010
laulilla

La vita del professor Bill Kincaid si dovrebbe svolgere, stando ai suoi piani, lontano da Tusla, cittadina dell'Oklahoma dalla quale era fuggito, quando, ancora ragazzo, aveva capito che il milieu culturale e linguistico di quel luogo avrebbe reso troppo imperfetta e riconoscibile la sua pronuncia e che le bizzarrie eccentriche di madre e fratello avrebbero frustrato i suoi ambiziosi progetti.

martedì 23 novembre 2010
Daniele D'Antoni

Bill e Brady sono fratelli gemelli, ma non si vedono da anni. Il primo è un affermato professore di filosofia che non condivide le scelte del fratello, il secondo è un affermato produttore di Marijuana che non capisce le scelte del fratello. Quando Brady si caccia in un grosso guaio, si rende conto che l’unica persona che può tirarlo fuori dai pasticci è proprio [...] Vai alla recensione »

sabato 18 giugno 2011
bigdrugo

Scritto e diretto dal bravo caratterista Tim Blake Nelson, Fratelli in erba racconta la storia di due fratelli gemelli che hanno due vite completamente diverse, due lavori completamente diversi e senza dubbio, una morale ed un comportamento di vita, totalmente diversi! Uno dei due fratelli è un coltivatore di "erba" con diversi problemi economici, riesce però con l'inganno [...] Vai alla recensione »

lunedì 18 ottobre 2010
Framenne

una storia banale di due fratelli gemelli nell'aspetto, opposti nello stile di vita. Un professore di filosofia, un trafficante/produttore di mariujana. La storia potrebbe avere anche dei risvolti simpatici, e in effetti li ha, ma non spiccano mai il volo, non parte mai quella risata o quel sorriso che ti fanno pensare : "beh, dai ,carino".

giovedì 23 settembre 2010
gianmarco.diroma

Ci sono film che sono dominati dalle atmosfere che riescono a tratteggiare: a volte queste atmosfere diventano così riconoscibili che diventa lecito parlare di stile (vedi lo stile Lynch e la sua capacità di passare con grande dimestichezza da un genere cinematografico classico ad un altro). La grandezza di Fratelli in erba (il cui titolo originale invece rimanda all'opera del poeta americano Walt [...] Vai alla recensione »

venerdì 24 settembre 2010
Domenico A

Abbiamo visto “ Fratelli in erba “ regia di Tim Blake Nelson. Il titolo in inglese è “ Leaves of Grass “dal libro del grande scrittore e poeta americano Walt Whitman ( ‘ Foglie d’erba ‘, autore anche di ’ Giorni rappresentativi ‘; conosciuto da tutti per l’utilizzatissimo verso “ O capitano ! Mio capitano “ ); ma a nostro parere si ferma qui l’assonanza col poeta della libertà e della liberazione [...] Vai alla recensione »

martedì 21 settembre 2010
volevosolodiventare

Certe volte non è facile essere imparziali. Per esempio, non è facile esserlo nei confronti di “Fratelli in Erba”, Leaves of Grass. Aspettavo questo film da un pezzo, e poi c'era lui, come dire, Edward Norton, al quale mi unisce una sorta di ardimentosa passione dal piglio adolescenziale, arricchita però dalla consapevolezza dell’età adulta. [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 settembre 2010
olgadik

Uno spunto felice che dalla commedia scivola nel dramma; il contrasto tra le passioni che ci agitano e la necessità di controllarle tramite la ragione, spesso senza riuscirci, sono gli elementi che caratterizzano il film. Opera strana, diseguale, oscillante tra armonie e disarmonie, malinconica tenerezza e violenza alla pulp fiction. Il risultato, quasi inaspettatamente, è interessante e fa dimenticare [...] Vai alla recensione »

domenica 19 settembre 2010
francesca50

Un film sottile e divertente che ricorda lo stile dei fratelli Cohen. La prima parte è veramente commedia, la seconda si trasforma in noir, ma rimane comunque vedibile nonostante certe scene truculente alla Tarantino. Il film poi ti fa riflettere sull'importanza degli affetti e su come la famiglia e l'amore prevalgano sempre prima o poi negli uomini che mantengono la loro "umanità", perchè l'uomo senza [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 settembre 2010
Hidalgo

PREMESSA: in molti cinema c'è ancora l'intervallo tra primo e secondo tempo. Consiglio di andarlo a vedere in uno di questi cinema (l'effetto è ancora migliore...) Lo scambio d'identità e gli equivoci a catena sono per il cinema un pozzo inesauribile di idee a cui attingono soprattutto sceneggiatori e registi di commedie.

martedì 28 settembre 2010
theclubber88

La storia, scritta e diretta da Tim Blake Nelson (che recita anche a fianco di Norton), è quella di due fratelli gemelli che nonostante la somiglianza fisica, sono diversi dal punto di vista caratteriale. Il primo, Bill, è un professore universitario di filosofia antica, mentre l'altro, Brady, è un coltivatore di marijuana. Il primo vive in città, mentre il secondo vive [...] Vai alla recensione »

lunedì 27 settembre 2010
EDDIE DS

Un Edward Norton strepitoso nell’interpretazione di un doppio ruolo, peccato essere l’unico elemento di buon livello in un film visibilmente povero di mezzi, con una narrazione lenta e un utilizzo poco convincente degli strumenti della commedia che contrastano fortemente quelli del dramma.

sabato 25 settembre 2010
kalibano

una tragicomica messa in scena che riguarda la storia di due fratelli gemelli speculari e contrapposti. due vite divergenti che si ricongiungono in un finale molto prevedibile. l'affermato e cinico professore universitario e lo spacciatore di erba buono. quale morale prevarrà? una ben riuscita irriverenza al classico cinema d'autore con un palese riferimento ai maestri Coen, incluso gli accenni alla [...] Vai alla recensione »

lunedì 23 maggio 2011
dario

 Quel poco che tenta di dire lo dice male. Manca l'idea forte, così il film cade da tutte le parti. Non è commedia e non è dramma. E' qualcosa di pigro che si dipana e si raggomitola allo stesso tempo. Truculenze inutili, scene lunghe e noiose, tanto bla bla spalmato solennemente e povere esibizioni. La disarticolazione è ampia e si vede benissimo.

giovedì 23 settembre 2010
Jeremy B. Miller

Se Edward Norton non ha ancora vinto un oscar per i suoi film, nessuno potrà negarglielo per questa sua fantastica interpretazione. Con la regia di Tim Blake Nelson (O come Otello) e Keri Russel (La musica nel cuore – August Rush) come spalla femminile, Norton porta sul grande schermo la vita di due gemelli separati dalla distanza e dagli interessi: il primo a New York con l’interesse per la filosofia [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 settembre 2010
renato volpone

La prima parte del film è lentissima e si fatica a tenere gli occhi aperti, non si capisce se ridere o piangere. La seconda parte diventa più movimentata, ma incredibilmente violenta, una violenza assolutamente gratuita e insensata. La sceneggiatura fa acqua da tutte le parti, non si capisce dove volesse arrivare il regista, di fatto il film è inclassificabile.

sabato 18 settembre 2010
Francesco84

Ho visto questo film, solo per vedere Ed Norton alle prese con la doppia interpretazione del fratelli gemelli dal carattere completamente diverso... In questo senso il film è perfettamente riuscito, non  a caso è arrivata la nomination all'oscar, il mio giudizio sul film è condizionato dalla sua interpretazione, altrimenti prenderebbe 3 stelle, perchè nn è [...] Vai alla recensione »

giovedì 23 settembre 2010
Jack Podo

Il mio precedente post sembra essere stato cancellato, peccato, non era irrisorio nè volgare ma tant'è. In ogni caso credo che sia giusto rammentare che questo film è un'accozzaglia di clichè, sui rapporti, sulle droghe, sulla vita e quant'altro. Tristissima la scopiazzatura dei Cohen, e il tentativo di dare anche solo un ritmo simile ai loro film in questa [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 settembre 2010
Bandy

Sono rimasto deluso da questo film.La trama non è male, ma non si capisce se è un film drammatico o una commedia. Con un po  più di impegno si sarebbe potuto fare meglio....

giovedì 21 ottobre 2010
alberto.dif

Se vi aspettavate di andare al cinema per farvi due risate ...bhe questo film non fa proprio a caso per voi.Esclusa qualche scena iniziale si preannuncia un film abbastanza tragico.Edward Norton disegna due personaggi così simili ma cosìdiversi tra di loro. il primo professore universitario che ha applicato la sua intelligenza nello studio,l'altro fratello invece l'ha usata ingeniarsi [...] Vai alla recensione »

giovedì 23 settembre 2010
Jack Podo

Dopo quasi metà film non è successo ancora quasi nulla di rilevante a parte un trito scambio di identità. Proseguendo, un momento sanguinoso con un ebreo e le sue due improbabili guardie del corpo come vittime. E così via fino alla fine, in un film che non sa di nulla, se non di scopiazzamento dello stile dei Cohen. E' davvero tutto quello che ho provato durante questo noiosissimo susseguirsi di [...] Vai alla recensione »

domenica 19 settembre 2010
sifossefoco

Tutto sommato un film piacevole. Bravi soprattutto Edward Norton e Keri Russell. Ma anche solo per paragonare Tim Blake Nelson ai fratelli Coen bisognerebbe perdonargli troppi difetti: qualche pecca nella trama, le scemenze su Socrate, il 68 e Israele, perfino un morto che continua a battere le ciglia. Non basta ispirarsi a Walt Withman per scrivere una poesia degna.

giovedì 14 ottobre 2010
Nino Quincampoix

Si pensa a Edward Norton, a Susan Sarandon, all'aggettivo "shakesperiano" usato da qualche critico e facilmente ci si confonde. Il film parte come una commedia e poi lentamente, senza preavvisi prende una piega drammatica, perchè qua e là il regista ha introdotto gratuitamente delle scene cruente, molto tarantiniane che però non producono l'effetto che ci [...] Vai alla recensione »

mercoledì 28 settembre 2011
spaventapasseri

Fratelli in erba è risultato un film all'altezza delle mie aspettative, ancora una volta Edward Norton ha incantato con la sua interpretazione anzi con le sue interpretazioni (dato che in questo film si è cimentato nell'interpretazione di due fratelli gemelli). La visione del film è risultata piacevole nonostante l'inizio sia un pò lento.

giovedì 10 giugno 2010
100spindle

HO VISTO QUESTO FILM IN LINGUA ORIGINALE PERCHE' NON CREDO SIA MAI ARRIVATO IN ITALIA E SINCEAMENTE NON CAPISCO IL PERCHE'. E' SENZ'ALTRO UN BEL FILM. IDEA A ORIGINALE, UN CAST ASSOLUTMENTE DI PRIMO PIANO E UNA REGIA SAPIENTE. LA STORIA SCORRE VELOCE E AVVINCENTE; NON CI SONO PAUSE, NULLA E' VERAMENTE SCONTATO E ANCHE LE SCENE VIOLENTE NON DANNO MAI L'IMPRESSIONE DI ESSERE GRATUITE E COMPLEMENTARI [...] Vai alla recensione »

sabato 16 ottobre 2010
andreamalg

Molto brutto, come molto brutta è la sceneggiatura. La trama e l'intreccio sono troppo confusionari.  Delusione.

lunedì 4 maggio 2015
dario

Vale Norton (e di più Dreyfuss) ma il film non è né carne né pesce. Veleggia fra commedia e dramma e si risolve con una morale veramente povera. Mancano idee, la sceneggiatura fa acqua da tutte le parti, la storia è confusa e non serve.

lunedì 20 settembre 2010
lucimal

interpretato bene,garbato e finale non scontato.lo consiglio

giovedì 10 marzo 2011
ipno74

Finalmente un film originale e ben diretto, anche se rimane un pò freddo. Forse per colpa della regia? Di solito un film ha dei ritmi che cambiano a seconda della scena, ma qui sembra un ritmo costante, forse è per questo che ho messo 3 stelle e non più Comunque all'interno troverete citezioni di filosofi, scrittori famosi come walt whitman e poesie, ma anche tanta violenza, [...] Vai alla recensione »

sabato 5 febbraio 2011
Chumbawamba

mercoledì 28 dicembre 2011
alexmolle

Il film ha una trama molto originale e non cade mai nel banale. Sicuramente non è classificabile come commedia, quindi non aspettatevi un film che vi faccia morire dal ridere, ma una storia seria con qualche spunto comico.

sabato 30 ottobre 2010
ultimoboyscout

Molto divertente, ben fatto e con un doppio Norton in grande spolvero, nel ruolo di due fratelli tanto uguali fisicamente quanto diversi nel carattere e nello stile di vita, ma forse sotto sotto più simili di quanto si possa credere. Leggero, sottilmente ironico, abbastanza convincente ma non passerà alla storia.

venerdì 24 settembre 2010
astromelia

i film di norton rispecchiano tutti lo stesso clichè: incominciano soft e poi finiscono in tragedie ,quoto il post di domenico qui sotto,mi ha tolto le parole........

lunedì 11 ottobre 2010
hanverix

Non è una commedia a tutti gli effetti!!! si è vero per la maggior parte del film si trovano divertenti le battute dei protagonisti , però un paio di scene , specialmente sul finire diventano meno leggere , scene che non ci si aspetta di trovare , visto lo stile del film!!! Da vedere

lunedì 27 settembre 2010
Superea

Mai visto un film così brutto. Prevedibile e stupido. Prevedibile la storia d'amore; prevedibile gli assassinii. Stupida la sceneggiatura e insulsa la storia. Non fa ridere, non è drammatico, non è storico, non è thriller. Non ha neanche un genere entro cui poterlo classificare. Pensare che, quando ho pensato di andarlo a vedere, Mymovies lo dava come consigliato.

mercoledì 22 settembre 2010
Sandro Roy

Eccellente caratterizzazione dei personaggi, ottima sceneggiatura e trama per niente scontata. Grande interpretazione di E. Norton.

sabato 23 ottobre 2010
Valerio C

Un film da dimenticare in fretta,Norton stavolta delude...o meglio è mediocre la trama,che non si evolve. Tanto la gente corre al cinema comunque,perchè c'è E.Norton:io me lo son visto seduto in poltrona,a costo 0 centesimi.

sabato 18 settembre 2010
ripagrandeluca

colonna sonora bellissima è uno di quei film che ti prende piano piano per esplodere nel finale dialogo intelligente e profondo sempre cosequenziale e ben condotto il film si chiudr con una perla di saggezza ed una immagine di spessore grandi cammei di due vere star unica pecca il protagonista che gigioneggia imitando troppo dustin hoffman

domenica 12 settembre 2010
martalari

Edward Norton mai così "attore-cane"     due fratelli gemelli: uno professore di filosofia e l'altro coltivatore d'erba e marijuana si ritrovano...   Scene inziali stile telefilm da Italiauno con la studentessa "cozza" che salta sul professore, il coltivatore caratterizzato a più con posso che "spara" frasi inutili, [...] Vai alla recensione »

Frasi
è irrazionale avere paura di un evento, se quando quell'evento si verifica noi nn esistiamo, e siccome quando ci siamo noi nn c'è la morte e quando c'è la morte noi nn siamo più, temere la morte è irrazionale. tanto varrebbe temere di nascere..
Una frase di Bill Kincaid / Brady Kincaid (Edward Norton)
dal film Fratelli in erba - a cura di kelli
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Francesco Alò
Il Messaggero

Dopo aver diretto Shakespeare nella high school americana con O (sta per Otello), Tim Blake Nelson rilegge ancora i classici: Joel e Ethan Coen. Galeotto il film in cui recitò per loro Fratello, dove sei? La sua quarta regia Fratelli d’erba sembra un omaggio. Due gemelli dell’Oklahoma separatisi alla pubertà (uno è rimasto in campagna a coltivare marijuana, l’altro è diventato un filosofo accademico) [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Con i capelli corti e ben rasato, Edward Norton è Bill, stimato professore di filosofia antica. Con i capelli lunghi e la barba, è il suo gemello Brady, spacciatore in una cittadina dell' Oklahoma. Il secondo coinvolge il primo in un intrigo, onde profittare della perfetta somiglianza per togliersi dagli impicci con Richard Dreyfuss, cui deve quattrini.

Paola Casella
Europa

L’idea non è certo nuova: due gemelli identici devono scambiarsi di ruolo in una circostanza cruciale, ed è il copione stesso a citare il proprio debito con il teatro greco e romano facendo di uno due fratelli, entrambi interpretati da Edward Norton, un geniale professore di filosofia classica, Bill Kincaid, autore di un famoso saggio su I Menecmi di Plauto.

Alessandra Levantesi
La Stampa

Una commedia che prende il titolo originale, Leaves of Grass (Foglie d’erba), dalla famosa raccolta poetica di Walt Whitman, e inizia con una disquisizione su Socrate può risultare spiazzante. E che dire quando nella rustica cornice rurale dell’Oklahoma ci scappano a sorpresa 4 o 5 morti legati allo spaccio di droga? Non si può negare che Tim Blake Nelson, attore/regista/sceneggiatore appartenente [...] Vai alla recensione »

Lilla Jordan
Liberazione

Il titolo originale "Leaves of Grass" svela di questo film molto più del titolo - nemmeno brutto - di Fratelli in erba. Mentre questo secondo infatti ci fa cadere nella trappola del filmetto demenziale americano su un gruppo di amici strafattoni (l'ultimo fantastico della serie è stato "The Hangover". In italiano, "Una notte da leoni"), il primo fa colto riferimento al poeta Walt Whitman, dandoci un'indicaz [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Con i capelli corti e ben rasato, Edward Norton è Bill, stimato professore di filosofia antica. Con i capelli lunghi e la barba, è il suo gemello Brady, spacciatore in una cittadina dell' Oklahoma. Il secondo coinvolge il primo in un intrigo pazzesco, onde profittare della perfetta somiglianza per togliersi dagli impicci con Richard Dreyfuss, cui deve un sacco di quattrini.

Maurizio Cabona
Il Giornale

In un film americano, un ebreo può essere un delinquente solo se lo produce un israeliano. Capitò con C’era una volta in America di Sergio Leone; capita con i Fratelli in erba di Tim Blake Nelson. Indeciso fra commedia e giallo, Nelson ricorre al logoro spunto di opporre fratelli gemelli, interpretati sempre da Edward Norton. Siamo in Oklahoma, dove, anni fa, l’Fbi ha imparato rudemente l’umiltà da [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO
martedì 3 agosto 2010
Marlen Vazzoler

Edward Norton si sdoppia nel film di Tim Blake Nelson Presentata in anteprima nell'edizione del 2009 del Toronto Film Festival, la commedia thriller Fratelli in erba, scritta, diretta e prodotta da Tim Blake Nelson, racconta la storia di Bill Kincaid [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati