Fish Tank

Film 2009 | Drammatico 123 min.

Regia di Andrea Arnold. Un film con Katie Jarvis, Kierston Wareing, Michael Fassbender, Rebecca Griffiths, Harry Treadaway. Cast completo Genere Drammatico - Gran Bretagna, Paesi Bassi, 2009, durata 123 minuti. Uscita cinema venerdì 23 luglio 2010 distribuito da One Movie. - MYmonetro 2,57 su 18 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Fish Tank tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Tutto cambia per la problematica quindicenne Mia quando sua madre porta a casa il giovane fidanzato Connor. Il film è stato premiato al Festival di Cannes, ha vinto un premio ai BAFTA, ha ottenuto 3 candidature agli European Film Awards, In Italia al Box Office Fish Tank ha incassato nelle prime 12 settimane di programmazione 35,4 mila euro e 6,9 mila euro nel primo weekend.

Fish Tank è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,57/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA 2,75
PUBBLICO 2,73
CONSIGLIATO SÌ
Una storia già vista girata ma con adesione alla realtà adolescenziale.
Recensione di Giancarlo Zappoli
venerdì 15 maggio 2009
Recensione di Giancarlo Zappoli
venerdì 15 maggio 2009

Mia è una quindicenne disadattata. Espulsa dalla scuola, derisa dalle amiche a cui non risparmia sarcasmo e reazioni violente, a casa deve vedersela con una madre ancora giovane e sensuale e con una sorellina con la quale è in costante conflitto. La madre conduce una vita piuttosto libera fino a quando intreccia una relazione con Condor. Il quale sembra essere il primo in grado di cogliere le potenzialità di Mia innescando però un'ulteriore rivalità tra madre e figlia.
Andrea Arnold aveva attirato l'attenzione della critica internazionale con il suo primo lungometraggio Red Road presentato a Cannes nel 2006 e vincitore del Premio della Giuria. È tornata sulla Croisette con un'opera seconda in cui rivela la sincerità della propria attenzione verso l'adolescenza ma perde in originalità rispetto alla prova precedente. Non parleremo di situazioni alla Ken Loach perché potremmo essere influenzati dalla presenza di Kierston Wareing che proprio con Loach ha debuttato in In questo mondo libero.
Il tema però delle dinamiche sociali all'interno della periferia urbana (siamo nell'Essex), quello del rapporto madre/figlia che finiscono con ill contendersi lo stesso uomo e le stesse modalità con cui viene descritto il disagio esistenziale della ragazza sono già stati visti al cinema in più di un'occasione. La stessa scelta di vedere nell'hip hop l'unico vero mezzo di comunicazione e di conferma di sé di Mia o la facile simbologia del vecchio cavallo da liberare, con la relativa attrazione nei confronti di chi ha una vita nomade si configurano come elementi ad elevato rischio di retorica.
Fortunatamente la Arnold non cade nelle trappole che essa stessa ha costruito in fase di sceneggiatura grazie anche all'apporto di una giovane attrice carica di tensione. Il deja vu però purtroppo impera.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Scorbutica e impetuosa 15enne che vive nell'Essex (Est di Londra) con una madre immatura e una sorellina con cui pratica lo sport dell'insulto, maschera di un affetto reciproco, l'indomabile Mia combatte tutto e tutti: ipocrisia, convenzioni sociali, assillo dell'ordine, addestramento. Fino a quando il 35enne amante della madre che con lei fa da padre comprensivo le toglie la verginità in uno slittamento semincestuoso. Dopo Red Road (2006), il 2° lungometraggio scritto e diretto dalla britannica Arnold è il coinvolgente ritratto di un'adolescente in cui la 17enne Jarvis si cala in modo mirabile. Il merito è anche della regista: sguardo molto concreto eppure lirico (i paesaggi sconfinati e le atmosfere); coreografia accorta nei balli hip-hop, passione di Mia ("... balla come i negri"); direzione degli attori (il seduttivo e vile Fassbender) e almeno 2 sequenze memorabili: la cattura con le mani di un pesce persico e la danza finale di riconciliazione con la madre. Una certa prolissità nella 2ª parte. La lezione di Ken Loach si sente, ma la componente sociale è più indiretta. Fish Tank = vasca del pesce (da cui Mia cerca di uscire).

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
FISH TANK
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 28 agosto 2010
laulilla

In una degradata periferia londinese, vive Mia, quindicenne che affronta nella più squallida solitudine la sua adolescenza. La madre, che avrebbe il compito di aiutarla a superare un delicatissimo passaggio della vita, si rivela immatura e infantile: la sente come un peso e la vede come rivale in amore, mentre la sorellina è ancora molto piccola per capirla davvero.

martedì 30 settembre 2014
gianleo67

Adolescente inquieta e ribelle, Mia vive in un quartiere popolare dell'Essex insieme alla madre, superficiale e irresponsabile, ed alla sorellina più piccola. Espulsa da scuola ed interessata solo alla danza hip-hop, trascorre le sue gionate fuori casa tra un allenamento e le passeggiate lungo gli squallidi sobborghi di una periferia desolata e degradata.

giovedì 31 marzo 2011
Dandy

La regista-sceneggiatrice,qui al suo secondo film conferma il suo potenziale ma anche i suoi limiti.Conosce senza dubbio gli ambienti squallidi che descrive e sa dirigere il cast(in particolare la protagonista,qui al suo esordio)nonchè approfondire le relazioni tra i personaggi.Ma dopo una prima parte in cui non succede praticamente nulla,c'è un susseguirsi di eventi a rischio di [...] Vai alla recensione »

martedì 6 marzo 2012
molenga

Mia ha 15 anni, è stata espulsa da scuola ed ha perso la sua migliore(unica amica), vive nell'abbandono del sottoproletariato inglese con una madre di facili costumi e una sorella più piccola che non sembra destinata ad una sorte principesca: il suo unico sfogo è salire in un palazzone vuoto e preparare coreagrafie su basi hip-hop.

sabato 24 luglio 2010
minnie

Volutamente non sapevo nulla di questo film, nemmeno se Andrea fosse un uomo o una donna: e invece si capisce alla fine del film che lo sguardo è tutto femminile, un regista avrebbe indugiato di più sulla violenza, invece qui c'è una speranza di fondo, una speranza che tutto alla fine possa risolversi in bene, grazie alla straordinaria protagonista.

giovedì 5 agosto 2010
eles

Bellissimo, per me che sono attratta dalle finestre sull’adolescenza; regia attenta nei particolari e nelle inquadrature, attori spontanei ed accattivanti, situazioni dense di sentimenti, tensione, desiderio, rabbia e malessere per un film che rimane dentro, premiato meritatamente. Lo script pare sia stato fornito al cast una scena alla volta, in modo tale che anche per gli interpreti i risvolti [...] Vai alla recensione »

domenica 1 agosto 2010
astromelia

l'ho trovato un ottimo film,sia per i temi trattati ,il disagio degli esseri umani, adolescenti bambini e adulti costretti a vivere in ambienti malsani  con relative complicazioni,comunque film realista e significativo,  bravi gli attori, un pò aleatoria la fine del film dove una ragazzina di 15 anni e un ragazzo  disadattato con un'auto(assemblata e  rubata) se ne [...] Vai alla recensione »

martedì 16 ottobre 2012
paride86

Girato con stile realistico di denuncia sociale, "Fish Tank" racconta la storia di un'adolescente nei sobborghi inglesi. Asciutto, amaro e deprimente, è interessante senza essere brillante. Bravi gli attori.

domenica 19 dicembre 2010
doni64

Film grezzo...reale...crudo interpretato in modo intenso da attori poco noti ma preparati al ruolo.La scenografia e' pessima come lo sono le inquadrature che sembrano girate da una videocamera a mano.Nel complesso un film discreto...da dimenticare.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Natalia Aspesi
La Repubblica

Sapiente, il Festival ha opposto ieri un film visionario come questo coreano, e un film realistico, di grande attualità, che non per niente viene dall'Inghilterra e il cui autore è una donna. Con un governo laburista e una democrazia che nessuno mette in discussione, neppure là se la passano tanto bene. Squallidi palazzoni in mezzo a sterpaglie desolate nelle periferie cittadine, la televisione sempre [...] Vai alla recensione »

A. O. Scott
The New York Times

Mia, the 15-year-old protagonist of "Fish Tank," Andrea Arnold's tough and brilliant second feature, moves with such speed and fury that she seems to be trying to flee not only from her bleak surroundings but also from the movie itself. The narrow, nearly square frame boxes Mia in, and Ms. Arnold's on-the-run hand-held tracking shots increase the sense of panicky claustrophobia.

Roberto Silvestri
Il Manifesto

Non c'è bisogno di scomodare Harmony Corine o Matteo Garrone. Il «non luogo» maleodorante e tossico da petrolchimico della periferia degradata e subumana, quello che si piazzerà immancabilmente tra i «dieci peggiori posti urbani mai immaginabili in hit parade», dove i pesci dei fiumi rigonfi di scarichi nascono con tre teste e otto occhi sbilenchi, e gli umani presto li copieranno, è diventato il set [...] Vai alla recensione »

Jean-Luc Douin
Le Monde

"Fish Tank" : les illusions perdues de Mia, ado sauvage rétive au dressage En quel animal aimeriez-vous être réincarné ?" Mia, brune ado rebelle de 15 ans, refuse de se laisser enfermer comme un poisson dans un aquarium (c'est le sens du titre) et s'insurge contre la privation de liberté imposée à un vieux cheval blanc enchaîné dans un campement de gitans.

Graham Fuller
The New York Times

IN Andrea Arnold's new film, "Fish Tank," an unsmiling 15-year-old named Mia (Katie Jarvis), who lives in a housing project in Essex, in England, becomes close to the boyfriend of her uncaring mother. The man, an Irish charmer named Connor, played by Michael Fassbender, gives her money and lends her his video camera so that she can tape herself dancing to hip-hop.

Peter Travers
Rolling Stone

You don't expect to find movie gold in the January cesspool. That's what makes Fish Tank an exhilarating gift. Katie Jarvis, 18, hits you like a shot in the heart with her sensational breakout performance. And cheers to director Andrea Arnold, who flies on her own unerring instincts. On the surface, the film is pat melodrama, as 15-year-old Mia (Jarvis) acts out hostilities about being raised in the [...] Vai alla recensione »

Betsy Sharkey
The Los Angeles Times

Mia is 15, all elbows and anger, going at her life in a rundown apartment complex in Essex as if it were one long skirmish in British filmmaker Andrea Arnold's exceptionally well-crafted drama, "Fish Tank." The film features newcomer Katie Jarvis, whom the director first spotted fighting with her boyfriend on a train station platform. The 17-year-old so completely captures the innocence, cynicism [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Apprezzata per il lungometraggio d'esordio Red Road, la britannica Andrea Arnold in Fish Tank racconta l'esuberanza frustrata di una 15enne che, nella sporca periferia dell'Essex, fa l'amore col fidanzato della madre e scopre che l'uomo è sposato e ha una figlia... Film sul bordo della lama dell'aggressività e delle violente cesure dell'adolescenza, è centrato sulla giovanissima esordiente Katie Jarvis, [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
domenica 24 maggio 2009
Giancarlo Zappoli

La palma d'oro a Il nastro bianco. Il Premio eccezionale della giuria ad Alain Resnais Verdetto molto articolato quello della Giuria del 62° Festival di Cannes e solo parzialmente condivisibile. Non si può esser che d'accordo sulla Palma d'Oro andata [...]

GALLERY
giovedì 14 maggio 2009
Marlen Vazzoler

Stamattina si è svolto il photocall del film Fish Tank, seconda opera del regista inglese Andrea Arnold, in competizione per la Palma d'Oro, che con il suo primo film Red Road ha vinto il premio della giuria tre anni fa.

winner
premio della giuria
Festival di Cannes
2009
winner
miglior film britannico
BAFTA
2010
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati