Non c'è più niente da fare

Film 2008 | Commedia, 95 min.

Regia di Emanuele Barresi. Un film con Rocco Papaleo, Alba Rohrwacher, Paolo Ruffini, Valeria Valeri, Raffaele Pisu. Cast completo Genere Commedia, - Italia, 2008, durata 95 minuti. Uscita cinema venerdì 8 febbraio 2008 distribuito da Eagle Pictures. - MYmonetro 2,07 su 6 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Non c'è più niente da fare tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una sgangherata compagnia teatrale, i Perseveranti, fa di tutto per salvare il teatro in cui si esibisce. In Italia al Box Office Non c'è più niente da fare ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 36,5 mila euro e 23,3 mila euro nel primo weekend.

Non c'è più niente da fare è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compralo subito

Consigliato no!
2,07/5
MYMOVIES 1,00
CRITICA 2,00
PUBBLICO 3,21
CONSIGLIATO NÌ
Un'operazione poco credibile sullo stato di salute del teatro e della cultura.
Recensione di Pierpaolo Simone
giovedì 31 gennaio 2008
Recensione di Pierpaolo Simone
giovedì 31 gennaio 2008

Non c'è più niente da fare, un titolo, una profezia. Una compagnia di teatro amatoriale si riunisce per mettere in scena "La cavalleria rusticana", un omaggio a Verga, alla sua Sicilia e a compare Turiddu. Nonché alla lirica di Pietro Mascagni, livornese come la compagnia dei perseveranti, allegramente composta - si fa per dire - da una commessa di supermercato, un avvocato, due pensionati e un artista dalle tasche vuote. Un gruppo coeso in lotta contro il temibile Baiocchi, un imprenditore bamboccione che vorrebbe far chiudere i battenti al teatro per sostituirlo con la filiale di una banca.
Film diretto da Emanuele Barresi, classe 1958 e tanta gavetta alle spalle: radiodrammi, televisione, teatro. Debutto cinematografico tardivo e, a vedere il risultato, alquanto inutile. Pellicola sprecata, se si vuol andar giù pesante, un insieme imbarazzante di situazioni senza brio né senso, se si vuol essere più magnanimi. Dispiace dirlo, ma è un peccato doversi arrabattare su un'opera che sembra fatta per non piacere, che stordisce con le famosissime e commoventi arie del Mascagni, inserendole pretestuosamente in situazioni ridicole, col chiaro intento di farsi beffe del pubblico.
Un film che si autodefinisce una commedia, ma che fallisce in tutte le situazioni potenzialmente comiche. Sarebbe increscioso e poco credibile soffermarsi su un livello più profondo di comprensione (vedesi arte, vita, teatro), visto che il primo - il più immediato - non lascia spazio al minimo dubbio. Operazione onanistica di un cinema che non c'è, attori che ce la mettono tutta pur di non divertire, nonostante l'impotente Rocco Papaleo e Alba Rohrwacher provino a far dimenticare il vuoto della scena. Alla fine, a salvarsi, è solo il pezzo di Bobby Solo. Meditate gente, meditate.

Sei d'accordo con Pierpaolo Simone?
NON C'È PIÙ NIENTE DA FARE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€9,99
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 18 settembre 2018
Parsifal

Esordio alla regia  di E.Barresi,. attore toscano di provata esperienza teatrale e radiofonica che giunse al cinema grazie all'incontro con Virzì, suo collega e conterraneo. E delle storie di Virzì questa vicenda ha molte caratteristiche; si svolge a Livorno, terra cara ad entranìmbe i registi,  in un ambito sociale decisamente popolare , con i protagonisti che oscillano [...] Vai alla recensione »

venerdì 11 giugno 2010
Massimo Barresi

Caro Emanuele è un piacere sapere che, oltre a lavorare bene e avere l'amore per il cinema, porti il mio stesso cognome. Hai lavorato con personaggi bravi, tra cui, rocco papaleo, claudia pandolfi e michaela ramazzotti. Li ho incontrati anche io in tre differenti film. Un in bocca al lupo e, chissà un giorno le nostre strade potrebbero anche incontrarsi. Un abbraccio Massimo Barresi.

mercoledì 21 ottobre 2009
DONY64

Film commedia italiana interpretata da attori noti e non.Piu' che discreta la trama, la recitazione e l'interpretazione che complessivamente rendono in film piu' che discreto.Voto 6+

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Antonello Catacchio
Il Manifesto

Non c'è più niente da fare, canta Bobby Solo nel brano che dà il titolo al film. Forse ha ragione. Il film diretto da Emanuele Barresi sembra confermare. Un gruppo di teatranti dilettanti combatte solitudini e incertezze allestendo spettacoli amatoriali. In cantiere La cavalleria rusticana. Quel che non sanno è che il padrone del teatro che loro utilizzano per le prove e le rappresentazioni ha deciso [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Vita e arte si mescolano in Non c'è più niente da fare. A Livorno un gruppetto di professionisti, impiegati, artigiani, disoccupati, pensionati e studenti di giorno, diventano la sera la Compagnia dei Perseveranti. La loro piccola grande parabola è un omaggio a tutti gli eroici attori dilettanti sparsi qua e là per l'Italia. E la loro perseveranza è quella che li fa resistere con il loro maldestro [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Storia d'una compagnia teatrale di dilettanti a Livorno, tra canali e nebbie: i Perseveranti, intenti a mettere in scena un adattamento di Cavalleria rusticana dal racconto di Verga e dall'opera del livornese Mascagni. Gelosie, amori, tradimenti si sovrappongono in scena e nella vita, nel gruppo famigliare di amici (due pensionati, un disoccupato, un avvocato, una commessa, un falegname) che trovano [...] Vai alla recensione »

Aldo Fittante
Film TV

Di giorno sono commesse della COOP, avvocati, pensionati, disoccupati, impiegati postali, sarti, studenti e falegnami. Di sera si fanno chiamare Perseveranti, perché tengono in piedi miracolosamente un piccolo teatrino di provincia (Livorno), dando un senso alle loro scialbe esistenze. Per quella che potrebbe essere la loro ultima stagione hanno scelto la Cavalleria Rusticana: le musiche sono del loro [...] Vai alla recensione »

Roberta Bottari
Il Messaggero

Una commessa della Coop, due pensionati, un avvocato, un disoccupato, un'impiegata postale, la proprietaria di una tintoria, uno studente e un falegname. Vivono a Livorno e, sì, non conducono l'esistenza più sognata dagli italiani. Per fortuna c'è quel teatrino in cui si incontrano, unico rifugio dove trovare un momento ludico. Ma, come quasi tutti abbiamo imparato, niente è per sempre.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati