L'ultima legione

Acquista su Ibs.it   Soundtrack L'ultima legione   Dvd L'ultima legione   Blu-Ray L'ultima legione  
Un film di Doug Lefler. Con Colin Firth, Ben Kingsley, Aishwarya Rai Bachchan, Peter Mullan, Kevin McKidd.
continua»
Titolo originale The Last Legion. Azione, Ratings: Kids+13, durata 110 min. - USA, Gran Bretagna, Francia, Slovacchia, Italia 2007. - 01 Distribution uscita venerdì 14 settembre 2007. MYMONETRO L'ultima legione * 1/2 - - - valutazione media: 1,96 su 166 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
francesco sabato 4 agosto 2007
uscita a metà settembre? Valutazione 5 stelle su cinque
73%
No
27%

Ho letto il libro (in realtà credo di averli letti tutti) e conosciuto di persona in un'occasione particolare l'autore. La mia impressione è che si tratti di una persona fantastica ed anche molto disponibile. Chiesi direttamente a lui se il film tratto dal suo romanzo fosse di prossima uscita e lui (si parla del 20 dicembre u.s.) mi parlò di Pasqua. Successivamente ho letto di almeno altri due spostamenti temporali ed a oggi mi risulta che l'uscita in Italia sia prevista per il 14 settembre 2007. Il libro è molto bello e coinvolgente, si legge di un fiato ed è a parer mio assolutamente chiaro ed istruttivo, oltrechè rigoroso dal punto di vista scientifico, su un periodo storico che purtroppo si conosce assai poco. [+]

[+] l'ultima legione (di serenella)
[+] un vero sonnifero (di ugo)
[+] ecco (di c.a.)
[+] una vera schifezza!! (di micetta67)
[+] lascia un commento a francesco »
d'accordo?
tom87 giovedì 19 febbraio 2009
l'ultima legione e solamente il romanzo Valutazione 2 stelle su cinque
77%
No
23%

Se prendiamo come valutazione solo il film senza aver letto il Romanzo si può giudicare la pellicola sufficente ma appena appena, diciamo un sei stiracchiato, se invece si confronta il film con il romanzo non c'e paragone quest'ultimo e da 9 mentre il film pultroppo con una sceneggiatura in alcuni punti scandalosa non merita di rappresentarlo visto le molte imprecisioni e cambiamenti della storia. Per non parlare poi del cambio di alcuni personaggi, delle date(romolo regno per quasi un'anno e non per pochi giorni per non parlare che era il 476 l'anno della sua deposizione e non il 460), dei luoghi(capitale dell'impero a quel tempo era Ravenna e non Roma)e molti altri errori che rendono inverosimile e pasticciata la storia(come per esempio i costumi che sono un'aglomerato di periodio dell'impero romano) in definitiva se fatto meglio e con più accortezza il film sarebbe venuto molto piu bello e godibile.

[+] lascia un commento a tom87 »
d'accordo?
celtibera venerdì 18 gennaio 2008
film piatto e senza emozione Valutazione 1 stelle su cinque
64%
No
36%

Premetto che non ho letto il romanzo, quindi, la mia opinione riguarda soltanto il film. Noioso, con personaggi senza un profilo definito, stereotipati e senza personalità, dialoghi piatti e poco credibili. Niente emozioni con una storia d’amore nata dal nulla fra un Aurelio che non convince nessuno, senza carattere nè personalità che più che un generale sembra un fruttivendolo, e una Livia che rappresenta lo stereotipo della donna-guerriera (ben riuscito nel film Pirati dei Carabi) ma senza personalità e senza uno scopo preciso. Un Ambrosius per metà filosofo per metà stregone che non ha ragione di essere se non alla fine del film. L’unico che si salva è il ragazzino che interpreta Romolo Augusto, bravissimo, espressivo e credibile. [+]

[+] lascia un commento a celtibera »
d'accordo?
il caimano mercoledì 4 giugno 2008
inconsistente Valutazione 2 stelle su cinque
65%
No
35%

Si tratta della trasposizione dell'omonimo romanzo di Valerio Massimo Manfredi (libera trasposizione, ma fino ad un certo punto, visto che lo stesso Manfredi ha partecipato alla sceneggiatura), che affronta un periodo storico davvero poco battuto dai registi e produttori, ovvero il Basso Impero. Nel 474 il generale Odoacre ha spodestato l'imperatore romano Romolo Augusto, ultimo discendente dei Cesari, e vuole sedersi sul trono dell'allora ancora florida Italia, bramando di arrivare con un colpo di mano a capo, lui, imperatore dei Goti, un popolo barbaro, della culla della civiltà. Ma gli eventi gli saranno contrari, perchè un nugolo di eroi, tra cui un legionario romano (Aureliano, Colin Flirt), una bellissima guerriera indiana (Aishwaria Rai), inviata dritta dritta da Costantinopoli, un precettore un po' mago un po' straccione (Ambrosino, Ben Kingsley) tenteranno di riportare il piccolo imperatore sul suo trono, contando sull'appoggio dell'ultima legione, quella di stanza nella remota Bretannia, dopo che ormai tutte si erano arrese alla furia dei barbari. [+]

[+] lascia un commento a il caimano »
d'accordo?
andyflash77 venerdì 17 agosto 2012
storia pasticciata ed inverosimile Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

La mancata realizzazione dell'attesissimo kolossal "Aléxandros" -per il quale la De Laurentiis Productions aveva a suo tempo contattato nientemeno che Baz Luhrmann come regista, nonché Leonardo DiCaprio e Nicole Kidman come attori protagonisti- ha costituito una grave delusione per i cinefili appassionati di storia antica e in particolare per gli estimatori di Valerio Massimo Manfredi, autore del fortunatissimo bestseller su cui il film si sarebbe dovuto basare. Oggi, la casa di produzione tenta di farsi perdonare lanciando la trasposizione cinematografica di un altro apprezzato romanzo storico dello scrittore e archeologo modenese, "L'ultima legione" (Mondadori 2002). [+]

[+] lascia un commento a andyflash77 »
d'accordo?
dragonia mercoledì 19 ottobre 2011
l'ultima boiata Valutazione 1 stelle su cinque
67%
No
33%

Quando è uscito il film ero reduce dalla lettura dell'ottimo romanzo; già quando ho visto il trailer ho temuto il peggio dato che, in certi casi, Hollywood ne azzecca una su dieci, specie se la produzione si basa su un libro non americano. Vedere la boiata che ne è uscita fuori non è stata dunque una grande sorpresa per me. Ecco quindi sfilare fin dal primo minuto strafalcioni che perfino un bambino dell'asilo avrebbe potuto evitare: la data che è 460 anziché 476, la scena dell'attacco a Roma (o quella che dovrebbe essere Roma, dato che prima c'è la prateria, poi, in un'inquadratura seguente, la città in fiamme con tanto di statua alta cinquanta metri messa lì solo per fare scena), indiane esperte di arti marziali (non era meglio ingaggiare una cinese già che c'erano?), nomi storpiati e chi più ne ha più ne metta. [+]

[+] lascia un commento a dragonia »
d'accordo?
L'ultima legione | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | francesco
  2° | tom87
  3° | celtibera
  4° | il caimano
  5° | andyflash77
  6° | dragonia
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità