Nero bifamiliare

Film 2006 | Commedia, 90 min.

Regia di Federico Zampaglione. Un film con Claudia Gerini, Luca Lionello, Emilio De Marchi, Anna Marcello, Max Giusti. Cast completo Genere Commedia, - Italia, 2006, durata 90 minuti. Uscita cinema venerdì 13 aprile 2007 distribuito da Moviemax. - MYmonetro 2,30 su 41 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Nero bifamiliare tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Esordio alla regia dell'ex leader dei Tiromancino. Il film racconta la storia di due coppie molto diverse che si trovano a convivere sotto lo stesso tetto. Il film ha ottenuto 2 candidature ai Nastri d'Argento, In Italia al Box Office Nero bifamiliare ha incassato 1,1 milioni di euro .

Nero bifamiliare è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,30/5
MYMOVIES 2,25
CRITICA 1,57
PUBBLICO 2,16
CONSIGLIATO NÌ
Commedia nera e graffiante sui vizi e le debolezze di una società.
Recensione di Letizia della Luna
sabato 14 aprile 2007
Recensione di Letizia della Luna
sabato 14 aprile 2007

Nera commedia metropolitana. Marina e Vittorio, sono giovani, belli, felici e innamorati. Hanno tutto. Compresa una villetta bi-familiare in un quartiere elegante. Attorno a loro orbita uno strano vicinato. E soprattutto la coppia formata dal rumeno Slatko e dall'ambigua Bruna. Un giorno il ridente e super ammobiliato appartamento di Marina e Vittorio viene svaligiato e la colpa di tutto viene velocemente addossata sui vicini. In un'ossessiva sete di vendetta e giustizia, la situazione presto degenera in un turbinio che rasenta la follia.
Esordio alla regia per Federico Zampaglione, cantante e leader dell'ormai storica (dopo quasi vent'anni di attività) band pop-rock Tiromancino. Come già aveva fatto Ligabue con Radiofreccia, un altro musicista decide di mettersi dietro alla macchina da presa per intraprendere un viaggio non più nei ritmi sonori ma in quelli strettamente cinematografici. E anche in questo caso la prova sembra ottimamente superata. Il film è infatti ben girato, con un tocco del tutto personale, colorato e spontaneo, e, soprattutto, cosa che spesso manca nel cinema italiano, ha buon ritmo, tensione, pathos, genuinità. Mantenendo sempre alto il livello sia narrativo che visivo.
Zampaglione riesce ad alternare vari toni, mescolando grottesco con drammatico, noir con comico, creando un'opera che ha sì il sapore un po' acerbo dell'esordio ma che lascia profondamente intuire non solo un gran senso cinematografico, ma anche una buona conoscenza della settima arte, con omaggi, più o meno voluti, a tanti grandi del cinema italiano e non solo: su tutti Lamberto Bava, che probabilmente non a caso era stato il regista del videoclip dei Tiromancino L'amore impossibile.
Nel cast la compagna e musa di Zampaglione Claudia Gerini affiancata da valenti caratteristi: dall'ultraottantenne Remo Remotti alla partecipazione straordinaria di Ernesto Mahieux. La colonna sonora, neanche a dirlo, è firmata dai Tiromancino. Un amalgama fresco e intelligente, che scorre fluido come un film davvero fatto bene. Forse, magari, una promessa.

Sei d'accordo con Letizia della Luna?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Marina e Vittorio, sposati senza figli, comprano una villetta bifamiliare in un elegante comprensorio, ma incocciano in una coppia di chiassosi vicini - Slatko, rumeno, e Bruna, donna delle pulizie in un motel - che sconvolgono le loro abitudini borghesi. Quando la loro casa è saccheggiata dai ladri, la situazione precipita. Scritta con Rudolph Gentile, anche coproduttore, segna l'esordio nella regia del musicista Zampaglione, leader dei Tiromancino, già autore di un premiato videoclip su Diabolik con, nel ruolo di Eva Kant, la sua compagna Gerini, che qui firma con lui la colonna musicale e canta una canzone. Dovrebbe essere una commedia grottesca sulle ossessioni, la paranoia, la paura del diverso, ma non basta la passione della cultura pop per fare del cinema. Si fa notare, come al solito, il bravo Mahieux.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
NERO BIFAMILIARE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€3,99 €5,90
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 9 febbraio 2011
ultimoboyscout

Il giudizio più che positivo vuole essere più che un premio uno stimolo per il neoregista: credo che l'esame sia superato, magari qualche lacuna c'è senza dubbio ma il risultato è assolutamente gradevole, per cui di questo passo la strada potrebbe essergli spianata. Come dice anche il titolo si tratta di noir all'italiana, che diverte oltre ad offrire una [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 aprile 2012
brando fioravanti

Il film anlizza la paura dell'italiano verso altre culture sempre più presenti in Italia. L'idea poteva anche essere accettabile, ma lo stile è decisamente mediocre. Il regista è un cantante di medio successo, le sue canzoni sono gradevoli alla radio, ma in un film ci vogliono musiche più ricercate. Attori appena sufficenti, la Gerini spicca un pò di più. [...] Vai alla recensione »

mercoledì 30 novembre 2011
ramon76

molto floscio, stilizzato, quasi stilifloscizzato

giovedì 16 dicembre 2010
nonnetti

prima prova sul grande schermo che sfiora il grottesco senza metterci piede, ostenta punte di noir casalingo intriso di commedia nera. non importa il "cosa" ma il "come" viene raccontato: mischiando abili caratteristi (riuscitissima la scena del bar) ad una sceneggiatura basata sull'equivoco concatenato che verrà svelato solo nel finale, che un po' troppo politicamente [...] Vai alla recensione »

Frasi
Ogni giorno si è messi alla prova e si pensa di dover essere risarciti per quel che si è vissuto.
Una frase di Vittorio (Luca Lionello)
dal film Nero bifamiliare
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Anton Giulio Mancino
La Gazzetta del Mezzogiorno

Prosegue la tendenza a cercare strade nuove nel cinema italiano, giocando sul sicuro, servendosi cioè di personaggi anche (o soprattutto) estranei all'ambiente dei cinematografari di professione. Dopo gli esordi e le opere seconde di Luciano Ligabue e di Franco Battiato, un nuovo cantante, questa volta proveniente dalla musica leggera, Federico Zampaglione, leader dei Tiromancino, passa alla regia [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Rockstar alla regia: Bob Dylan, David Byrne, Nick Cave, Adriano Celentano, Luciano Ligabue. Fra poco arriva pure Marilyn Manson. E' appena sbarcato invece Federico Zampaglione, leader dei "Tiromancino" che ha cominciato a dirigere i videoclip del suo gruppo per poi approdare al lungo con Nero bifamiliare, un grottesco alla spagnola dove il vicino italiano va vicino all'esaurimento per colpa del vicino [...] Vai alla recensione »

Serafino Murri
XL

Sulla scia di registi che cantano e di cantanti che dirigono film, l'esordio del leader di Tiromancino dietro la macchina da presa fiocca velleità d'autore 'leggero' in sintonia con la prosopopea musicale del gruppo. Commedia "nera" (perché lo dice il titolo) girata come un cortometraggio stile videoclip, dipinge con toni surreali posticci un mondo di falsità borghesi di cui i cantori sono Virzì o [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Federico Zampaglione, un esordiente che si aggiunge a una già lunga schiera. Per fortuna c'è sempre tempo per ripensarci. Almeno a giudicare da Nero bifamiliare, commedia giallonera intinta nel grottesco, con velleità di analisi sociale, di cui il multiforme autore, leader della popolare band dei Tiromancino, ha scritto il pretenzioso soggetto, l'asmatica sceneggiatura e le spigliate musiche.

Aldo Fittante
Film TV

Il musicista di grido si mette con l'attrice che piace. Il musicista ama il cinema come quasi tutti i musicisti. E l'attrice la musica, come quasi tutte le attrici. Il primo debutta nella regia. La seconda canta una canzone che ovviamente viene inserita nella colonna sonora del debutto del compagno di vita e finalmente di set e minaccia persino un intero cd.

Piera Detassis
Ciak

Un comprensorio residenziale, villette e tanto spazio, molti debiti per poterselo permettere. È questo il prologo alla rapida ascesa e caduta della coppia borghese formata dalla bella Marina (Claudia Gerini) e da Vittorio (Luca Lionello). L'uomo, pur di tenere il passo con la compagna di cui è innamoratissimo, si arrangia con piccole truffe per arrotondare lo stipendio da assicuratore e sogna nel frattempo [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
martedì 10 aprile 2007
Tirza Bonifazi Tognazzi

Dieci anni fa facevi fatica a trovare il tuo posto sulla scena musicale. Oggi i tuoi Tiromancino sono in vetta alle classifiche e ora ti sei dato anche al cinema. A cosa attribuisci il tuo successo? Federico Zampaglione: Mi sono sentito un po' come Alberto [...]

NEWS
martedì 3 aprile 2007
Claudia Resta

Come hai vissuto quest'esperienza in regia? Mi ha appassionato girare il film: è un noir di cui non svelo la trama, con colonna sonora di Tiromancino. Mi sta dando molta energia creativa. In un certo senso, girare mi ha rubato l'anima e l'ho ritrovata [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati