Baciami piccina

Film 2006 | Commedia 111 min.

Regia di Roberto Cimpanelli. Un film con Vincenzo Salemme, Neri Marcorè, Elena Russo, Marco Messeri, Augusto Zucchi, Mariella Valentini. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2006, durata 111 minuti. Uscita cinema venerdì 29 settembre 2006 - MYmonetro 2,88 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Baciami piccina tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento martedì 5 dicembre 2017

Siamo nel 1943, alla vigilia dell'armistizio. Un carabiniere, la sua fidanzata e un truffatore sono in viaggio su di un treno che si ferma. I tre sono costretti a scendere e a cominciare un estenuante e particolare viaggio con mezzi di fortuna. In Italia al Box Office Baciami piccina ha incassato 563 mila euro .

Baciami piccina è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,88/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,33
PUBBLICO 3,31
CONSIGLIATO SÌ
Una sceneggiatura che rievoca e illumina, coi registri ironici e amari della commedia all'italiana, la zona oscura e dolente della storia che ha preceduto la nascita dell'Italia democratica e repubblicana.
Recensione di Marzia Gandolfi
martedì 26 settembre 2006
Recensione di Marzia Gandolfi
martedì 26 settembre 2006

Il 7 Settembre 1943, alla vigilia dell'annuncio dell'Armistizio con gli Alleati, un noto truffatore, Raoul Nuvolini, deve essere scortato presso la sede della Magistratura di Venezia. I carabinieri della scorta restano feriti in un incidente ferroviario e il brigadiere Umberto Petroni viene incaricato di consegnare Nuvolini alla giustizia. Luisa, la fidanzata di Umberto, da anni in attesa di un permesso speciale per sposare il suo brigadiere e di un viaggio di nozze proprio a Venezia, si aggiunge a sorpresa al viaggio. La presenza di Luisa e i tragici fatti in cui versa l'Italia complicheranno la missione di Umberto. L'armistizio e la fine dell'alleanza con la Germania cambieranno per sempre le loro vite e quelle degli italiani. Roberto Cimpanelli partendo da un'idea di Sergio Citti, a cui il film è dedicato, sceglie per la sua storia un tabù ideologico e storiografico:l'otto settembre 1943. Nel giorno della dissoluzione dell'esercito italiano, in assenza di un qualsiasi potere che governasse l'Italia se non il caos, un carabiniere compie un viaggio iniziatico attraverso il Paese che lo condurrà a una conversione di intenti. Quel giorno non fu solo Umberto a togliersi la divisa per servire un'idea di giustizia più alta e urgente, ma venne meno anche una certa idea di patria, quella fascista, per rivelare quella democratica. In uno stato allo sbando non restava che ubbidire alla propria coscienza, quella buona interpretata dal carabiniere di Neri Marcorè, desichiano nel sembiante e nell'affiche. L'attore del "cuore altrove" dimostra ancora una volta una predisposizione naturale per il cinema declinato al passato, avvicinando il suo personaggio agli antieroi fragili ma resistenti di tanto cinema italiano: dal Mastroianni di Una giornata particolare, all'Umberto D. di cui porta il nome e il garbo. Si affianca a Marcorè l'esplosiva e incontrollabile interpretazione di Vincenzo Salemme, contrappunto squisito alla sua moderatezza. In mezzo una remissiva Elena Russo,la piccina da baciare del titolo, che incarna sullo schermo il ruolo canonico indotto dalla cultura fascista, quello di (futura) "sposa e madre esemplare". La sceneggiatura, firmata da Furio Scarpelli e dal figlio Giacomo, rievoca e illumina, coi registri ironici e amari della commedia all'italiana, la zona oscura e dolente della storia che ha preceduto la nascita dell'Italia democratica e repubblicana.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Il brigadiere dei CC Umberto Petroni di Civita di Terontola deve scortare a Venezia, dove sarà processato per truffa, Raoul Nuvolini. Sul loro treno si infila Luisa, sua fidanzata. È il 07/09/1943, la vigilia di un giorno che cambiò la storia d'Italia: il viaggio dei tre - treno, auto, camion, bicicletta, barcone e a piedi - è zeppo di avventure e pericoli. Come il precedente Un inverno freddo freddo anche questo film di Cimpanelli è un gradevole esempio di cinema "come si faceva una volta". Si può gradirlo se non si condivide l'attuale tendenza di rigettare i film in ritardo sui tempi. Scritta da Furio Scarpelli e da suo figlio Giacomo su un'idea di Sergio Citti, è una commedia itinerante sul fondale di un periodo storico di caos tragicomico. Personaggi che ricalcano antiche maschere, ma Salemme e Marcorè sono bravi a disegnarli e tra gli altri spicca M. Valentini. Film di maniera, mai volgare, qua e là cialtrone o retorico: rispecchia diffusi vizi nazionali ma lo fa con garbo e mestiere. Il titolo è quello di una canzone del 1942 di Astore-Morbelli.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
BACIAMI PICCINA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+

-
-
-
-
-
-
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€4,25
€4,25
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 27 marzo 2021
Anima65

- condivido la tua recensione     - film che ci riporta ai tempi dei nostri nonni     - adoro, soprattutto a teatro Salemme, ma qui è stato veramente bravo      - film da vedere per sorridere e riflettere     - bravi anche Neri Marcore' ed Elena Russo

sabato 3 dicembre 2011
lorena

Oggi ho visto il film.....a me ha emozionato molto, è stato davvero u bel film, con due bravi attori in Salemme e Marcorè e tutto il resto.

Frasi
Maresciallo Marchionni: La donna quando nasce è già moglie, anzi suocera, te lo dico io...
Umberto: Quando sta con me non fa che discutere, però vuole sempre stare con me.
Nuvolini: Le donne però bisogna saperle capire!
Dialogo tra Marchionni (Augusto Zucchi) - Raoul Nuvolini (Vincenzo Salemme) - Umberto Petroni (Neri Marcorè)
dal film Baciami piccina
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Chissà quanto c'è del grande Furio Scarpelli in questo fragile ma piacevole Baciami piccina, in cui appare come autore della sceneggiatura col figlio Giacomo. Lui che per decenni è stato il re dei dialoghi assieme al compianto Age, con il quale scrisse, proprio sulla tragedia dell'8 settembre, nel lontano 1960, il memorabile Tutti a casa. Siamo in Italia centrale, dove il 7 settembre 1943 il timido [...] Vai alla recensione »

Roberta Bottari
Il Messaggero

È la sera del 7 settembre 1943: dal mattino dopo, per gli italiani, niente sarà più come prima. Ma il brigadiere Umberto Petroni (Neri Marcoré) ancora non lo sa. Lui sa solo che deve portare il truffatore Raoul Nuvolini (Vincenzo Salemme) dal Sud fino alla Magistratura di Venezia, il resto non gli importa. Ma non è facile viaggiare attraverso l'Italia nel giorno della dissoluzione dell'esercito: nessun [...] Vai alla recensione »

Aldo Fittante
Film TV

Il cinema italiano, o quello che ne è rimasto, è affollato (su grandi e piccoli schermi) di preti e carabinieri, capisaldi d'occupazione, emblemi di un paese che, per fortuna, è già andato da tutt'altra parte. Siamo dalle parti di Vittorio De Sica e degli anni '50. anche se la storia parte la sera del 7 settembre 1943, quando l'Italia stava per tradire, ancora una volta, i suoi alleati.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati