Il pianeta proibito

Film 1956 | Fantascienza 98 min.

Regia di Fred McLeod Wilcox. Un film Da vedere 1956 con Walter Pidgeon, Anne Francis, Leslie Nielsen, Warren Stevens, Jack Kelly, Earl Holliman. Cast completo Titolo originale: Forbidden Planet. Genere Fantascienza - USA, 1956, durata 98 minuti. - MYmonetro 3,57 su 1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il pianeta proibito tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Anno Duemila: un'astronave che viaggia alla velocità della luce arriva sul pianeta Altair dominato da un folle terrestre che crea mostri suscitati dal proprio inconscio e da un automa. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar,

Il pianeta proibito è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,57/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,86
CONSIGLIATO SÌ

Anno Duemila: un'astronave che viaggia alla velocità della luce arriva sul pianeta Altair dominato da un folle terrestre che crea mostri suscitati dal proprio inconscio e da un automa. Scopo della missione è liberare i sopravvissuti di una precedente spedizione. Dopo aver vinto il malvagio, l'equipaggio tornerà a casa portando con sé la bella Altaira, figlia dello scienziato impazzito.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Nel 2200 d.C. un incrociatore spaziale approda sul pianeta Altair 4, dove vent'anni prima s'era perduta la precedente spedizione, e lo trova dominato da Morbius, scienziato megalomane con figlia e robot e abitato da mostruose e aggressive entità, creature nate dall'inconscio dei Krels, precedenti abitanti del pianeta, e del prof. Morbius. È ormai diventato un piccolo classico del cinema di SF. Scritta da Cyril Hume, l'ingegnosa storia è una parafrasi della Tempesta di Shakespeare. Suspense, bizzarria, sorprese ed effetti speciali primitivi ma efficaci. L'automa Robby, conquistò le simpatie di molti spettatori e riapparve nel film Il robot e lo Sputnik .

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
FANTAFILM
Cento anni di cinema di fantascienza

L'incrociatore terrestre C-57D arriva nel sistema della stella Altair alla ricerca della spedizione scientifica che con l'astronave Bellerophon venti anni prima era naufragata sul quarto pianeta. Il comandante Adams incontra il professor Morbius, unico superstite, che vive in una spettacolare residenza con la figlia Altaira ed il fedele servitore Robby, super-efficiente robot in grado di parlare 187 lingue e relativi dialetti. Lo scienziato rifiuta di abbandonare il pianeta che, millenni addietro, aveva ospitato la scomparsa civiltà Krell, il cui progresso evolutivo è testimoniato dai ciclopici macchinari sotterranei ancora in funzione. La storia d'amore che sboccia tra Altaira ed il comandante Adams segna l'inizio di una serie di inspiegabili e tragici eventi: l'apparato di comunicazione dell'incrociatore viene distrutto ed il tecnico addetto barbaramente trucidato da quello che appare un fantomatico ed invisibile mostro. In realtà l'essere spaventoso è la materializzazione delle pulsioni inconsce del professor Morbius provocata proprio dai macchinari Krell: nelle intenzioni dei costruttori questi strumenti dovevano ampliare i poteri della mente cosciente, sì da permettere la creazione di qualunque cosa con la sola forza del pensiero; ma i Krell non avevano previsto che le stesse macchine avrebbero dato vita anche agli incontrollabili mostri dell'ID determinando fatalmente la loro estinzione. La prestigiosa MGM dispiega un grande apparato produttivo nobilitando un genere, ancora in quegli anni, considerato "minore". Nella vicenda si respirano - è stato detto spesso - le atmosfere della shakespeariana "Tempesta", e degli eroi solitari ed "eretici" di Jules Verne, di cui il personaggio di Morbius è un nobile epigono. Rompendo con i meccanismi abituali del genere, Il pianeta proibito presenta un interessante accostamento ai temi della psicanalisi e propone una riflessione, ancora molto attuale, sulla incapacità dell'uomo nel gestire la conoscenza. Il personaggio di Robby the Robot riscosse un successo "personale" tale (fu anche ospite di Mike Bongiorno alla Tv italiana) da invogliare i produttori a riproporlo in Il Robot e lo Sputnik. Nella candidatura all'Oscar 1956 per gli effetti speciali, il film - che vanta anche il primato di una colonna sonora completamente realizzata con musica elettronica - fu sconfitto da I dieci comandamenti.

IL PIANETA PROIBITO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 25 dicembre 2011
weachilluminati

il pianeta proibito film prodotto e diretto nel 1956 da Fred MacLeod Wilcox la "lettura" è il mio regalo di Natale che mi concedo e che , spero, vogliate condividere . auguri a tutti gli amanti del cinema e non. genere fantascienza psicologica avvincente. ( dice ancora pedissequamente Antonio Quintana Corrandi) Godere di questo film è un poco come avere la capacità di sentire intuizione [...] Vai alla recensione »

lunedì 14 febbraio 2011
FericJaggar

Nell'uso del suono a supporto delle immagini questo film ha segnato un primato e secondo me non c'è un altro film di fantascienza che abbia ancora saputo fare di meglio. La trama poi presenta degli spunti che determinarono una svolta epocale nel cinema di genere: il robot antropico, la civiltà scomparsa per mano di se stessa che lascia ai posteri un frutto avvelenato, [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 dicembre 2011
weachilluminati

frase di lancio:nelle odi classiche della fantascienza +++++++++il pianeta proibito+++++++++++++ Il film prodotto e diretto nel 1956 da Fred MacLeod Wilcox la "lettura" è il regalo di Natale che mi concedo e che , spero, vogliate auguri a tutti gli amanti del cinema e non. Il film ha come matrice la fantascienza classica ma anche rimarchevoli sono gli aspetti psicologici psicologica sviluppati. Pl [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 novembre 2020
samanta

Il Pianeta Proibito uscito per M.G.M. nel 1956 in Cinema scope è considerato uno dei migliuori film di fantascienza in assoluto e da cui, fatto inconsuteto, fu tratto l'omonimo romanzo. Il soggetto è ispirato, sia pure genericamente, a La tempesta di Shakespeare. La regia è di Fred McLeod che morì giovane a soli 56 anni e che  ebbe un ridotto curriculum cinematografico [...] Vai alla recensione »

sabato 2 maggio 2020
Onufrio

Ambientato intorno all'anno 2020, un gruppo di astronauti giunge su un pianeta simile alla Terra chiamato Altair IV. Verranno accolti dal Dottor Morbius, unico sopravvissuto di una spedizione avvenuta 20 anni prima, l'uomo si è ormai totalmente ambientata alla nuova vita sul pianeta insieme alla splendida figlia Alta. Un alone di mistero però si cela dietro questo pianeta e deriva [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 maggio 2016
Renato C.

Non l'avevo mai visto, ma ne avevo molto sentito parlare! Ricordo che quand'ero bambino i cinema mettevano all'ingresso un "Robby" di plastica a grandezza naturale che salutava i passanti e scherzava con i bambini, anche se si vedeva nell'atrio la persona col microfono che dirigeva il gioco! Comunque per essere un film del 1956 si distanzia molto dai films di fantascienza [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 dicembre 2015
Barolo

Nel 1956 quando fu realizzato queto film la tecnologia era a livello  preistorico,malgrado ciò  si riusci a girare un film straordinario.A distanza di 60 anni non mostra di essere invecchiato, a riprova del fatto che un'opera veramente valida resiste al tempo che passa.Geniale l'invenzione di un mostro invisibile creato dalla forza della mente di un uomo, preda della [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 maggio 2014
superpicche

Lo vidi in TV in BN nel 1966, avevo 8 anni, ne rimasi tanto colpito da supporre la nascita della mia passione per la FS sia nata in quell'occasione. Il film lo vedo di fantascienza pura, quest'affermazione significa il film riesce a essere scevro dall'influenza maccartista imperante in quegli anni, mentre altri film di FS, uno su tutti: “L'Invasione degli Ultracorpi” anch'esso eccezionale (BN) dello [...] Vai alla recensione »

martedì 27 maggio 2014
superpicche

I Krell sono stati gli antichi abitanti del pianeta dove i pionieri terrestri sono giunti sulla nave spaziale "Bellerofonte" per colonizzarlo. La successiva morte di tutti i pionieri meno padre prof. Morbius e figlia già desta qualche sospetto. In primis i compagni di viaggio di Morbius avrebbero voluto tornare sulla terra ma Mobius no, risultato: tutti morti.

lunedì 16 marzo 2020
elgatoloco

Ciò che colpisce iN"Forbidden Planet"(1956, Fred McLeod Wilcox)sono in primis i colori vivi del"Technicolor"d'antan e le soluzioni archtettonico.scenografiche del pianeta che dr.Morbius(il nome p un porgramma, rimandando sia a Moebius e alle relative strisce sia a"morbus", ovviamente...) e la sua spedizione aveva praticamente "scoperto"e poi"colonizzat [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 maggio 2019
elgatoloco

Questo"Forbidden Planet"(1956, Fred McLeod WIlcox), di cui qualcuno ha notato una somiglianza, a mio parere vaga, con"The Tempest"di Shakespeare, è invece piuttosto inserita nella SF del tempo, con alcune differenze: non contiene metafore anticomuniste, che invece nella SF del tempo erano normali, meglio consuete, visto il maccartismo e la guerra fredda-lotta per la conquista [...] Vai alla recensione »

martedì 13 settembre 2016
elgatoloco

All'epoca(1956!)la science fiction non era ai suoi albori, dato che la sua storia corrisponde quasi a quella del cinema tout court, ma i trucchi usati sono belli ma oggi risulterebbero"antidiluviani"e già nel 1968 con Kubrik e il suo"2001: a Space Odyssey"tutto sembra così"primitivo", come i-peraltro invece bellissimi-colori"irreali"e"ingenui"(ma perché no, poi?), l'uso ingenuo(ancora una volta, mi [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 marzo 2012
michele4333

Senza dubbio un capolavoro del 1956. Il film lo visto diverse volte e ogni volta è come se fosse stata la prima, è davvero un peccato che oggi con tutta le tecnologia e l'esperienza non si riesca a riprodurre una cosa del genere. Merito anche a un grande Leslie Nielsen. Superbo.

giovedì 19 maggio 2011
paolo vigliardi

sapete quando uscirà in dvd IL PIANETA PROIBITO sarebbe proprio una cosa fatta bene

domenica 3 gennaio 2010
claudiomagni58

Buongiorno,sono nuovo di "navigazione" e siti internet, mi sono iscritto ora, erano anni che cercavo questo film. L'avevo visto molti anni fa e mi era piaciuto moltissimo. Grazie per aver creato un sito tanto bello ed utile. Claudio Magni.

Frasi
E di una scorta che sorvegli la scorta!
Una frase di Altaira Morbius (Anne Francis)
dal film Il pianeta proibito - a cura di Iabadabo
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati