Palombella rossa

Acquista su Ibs.it   Dvd Palombella rossa   Blu-Ray Palombella rossa  
Un film di Nanni Moretti. Con Mariella Valentini, Silvio Orlando, Nanni Moretti, Eugenio Masciari, Asia Argento.
continua»
Commedia, durata 89 min. - Italia 1989. MYMONETRO Palombella rossa * * * 1/2 - valutazione media: 3,93 su 21 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,93/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * 1/2 -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Mariella Valentini
Mariella Valentini (57 anni) 23 Giugno 1959 Interpreta L'intervistatrice
Silvio Orlando
Silvio Orlando (59 anni) 30 Giugno 1957 Interpreta L'allenatore
Nanni Moretti
Nanni Moretti (63 anni) 19 Agosto 1953 Interpreta Michele Apicella
Eugenio Masciari
Eugenio Masciari (67 anni) 18 Marzo 1949 Interpreta L'arbitro
Asia Argento
Asia Argento (41 anni) 20 Settembre 1975 Interpreta Valentina, la figlia di Michele
Remo Remotti
Remo Remotti 16 Novembre 1924 Interpreta L'alter ego dell'allenatore
   
   
   
Un giocatore di pallanuoto, che è anche onorevole comunista, perde la memoria durante una partita e rischia di mandare a picco la sua squadra così come ha affossato la sua carriera politica.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Le parole sono importanti, chi parla male, pensa male. Parola di Michele Apicella
Luisa Ceretto     * * * * -

Michele Apicella, onorevole del PCI, in seguito ad un incidente stradale, soffre di amnesia. Mentre partecipa con la propria squadra di pallanuoto ad una trasferta in Sicilia, alle terme di Acireale, iniziano ad affiorare i ricordi di militante, di politico e contemporaneamente quelle di lui bambino alle prime armi con quello sport...
Primo film in cui Moretti recita nei panni del politico, che successivamente calzerà nuovamente nel Portaborse e nel Caimano, Palombella rossa è forse l'opera più sperimentale e formalmente ricercata - in cui alterna inserti che rimandano alle sequenze di balletto subacqueo di Esther Williams a gag surreali con gli attori teatrali Alfonso Santagata e Claudio Morganti - dove elabora un linguaggio che restituisce bene la sovrapposizione di piani, lo stato di semiveglia che affligge il protagonista. L'intera pellicola infatti può essere letta come un lungo e interminabile sogno, spesso Michele si addormenta e si sveglia di soprassalto ma, al contempo, è una riflessione sul senso del fare politica, sui dogmatismi e sulle parole d'ordine, sulla constatazione della necessità di rimettersi in discussione.
Sin dal titolo, è piuttosto evidente la valenza simbolica - la palombella nella pallanuoto è una traiettoria arcuata e spiovente della palla, simile al volo della palomba, ovvero della colomba - e l'analogia tra linguaggio sportivo e quello politico: la partita di pallanuoto si trasforma ben presto in un campo di battaglia in cui, in una sorta di transfert il protagonista rivive il proprio autogol, avvenuto la sera prima dell'incidente, nel corso della tribuna elettorale di fronte all'incalzare di giornalisti d'assalto e alle loro incessanti domande sul senso di essere comunisti e sulle future direzioni e finalità del partito. L'amnesia che colpisce il protagonista ha necessariamente a che vedere con la crisi ideologica della sinista e preconizza l'imminente scioglimento del Partito Comunista Italiano, che sarebbe avvenuto due anni dopo, nel 1991.
Ma il film immortala anche un altro momento cruciale per la storia europea: Palombella Rossa usciva nelle sale nel settembre 1989, due mesi prima della caduta del Muro di Berlino, che rappresentava la fine della guerra fredda, il venir meno della contrapposizione tra i due blocchi occidentale e orientale, e tutto quel che ne sarebbe seguito.
Quella di Michele è un'immagine che va in frantumi, ogni tentativo di trovare risposte risolutive e di ricomporne le parti è vano, almeno quanto lo sono gli sforzi da parte della giornalista, che per mostrare la propria serietà professionale, legge ad alta voce alcuni passi del manuale del PCI, gettando il politico nella più cupa disperazione e ira. Un film forse a tratti imperfetto, eppure lucidissimo, necessario, rigoroso.

Premi e nomination Palombella rossa MYmovies
Sei d'accordo con la recensione di Luisa Ceretto?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
71%
No
29%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Palombella rossa

premi
nomination
Festival di Venezia
1
0
Nastri d'Argento
1
0
* * * * *

Splendido

lunedì 28 maggio 2007 di subcomrix

Ah quanto deve essere rassicurante la professione di critico in Italia. Perché tutto il lavoro si limita a catalogare l'opera in una casellina precostituita. Palombella Rossa è un film sulla crisi del PCI, frase breve, nove parole, cui aggiungere qualche aggettivo ed un paio di frasi sulla trama e il gioco è fatto. E invece il gioco vero inizia subito dopo, perché la crisi che viene messa in scena (o campo, o piscina, che dir si voglia) è quella di un politico che per un istante si è scordato i continua »

* * * * -

Abbi dubbi

giovedì 19 settembre 2002 di vekkiofrank

e tu, caro McArthur, quanti dubbi hai?Sono convinto che il film ti è piaciuto,convinto con riserva,s'intende! Abbi dubbi, cantava Bennato.Ah,quel certo partito, almeno in Italia ha contribuito, e non poco,a far nascere una Repubblica, che purtroppo sta cadendo nel baratro del ridicolo con un premier che ride, ride, ride...anche le jene lo fanno, ma sempre Repubblica è.Prima andava peggio. continua »

* * * * -

Palombella rossa

venerdì 16 aprile 2010 di G. Romagna

Michele Apicella (Nanni Moretti), pallanuotista e politico del PCI, diventa specchio surreale, nella cornice di una partita di pallanuoto che non termina mai, del disorientamento storico di un partito in declino. Ogni personaggio ed ogni situazione aliena a qualsiasi rigore logico divengono la metafora di una perdita di orientamento, tanto alla base quanto ai vertici dell’organizzazione. Largo così ai militanti delusi che lamentano una mancanza di contatto con la rappresentanza, al continua »

* * * * -

Moretti riflette e si riflette in poche battute

giovedì 2 agosto 2007 di Sil

bel film davvero, il plot è estremamente scarno: un esponente del PCI che ripercorre la sua vita durante una partita di pallanuoto; il risultato non è solo un'analisi fredda delle potenzialità e delle contraddizioni del comunismo, ma anche una continua riflessione su varie tematiche e aspetti della vita. Nonostante la franchezza e la decisione con cui si esprime la posizione di Michele Apicella non è quella dell'uomo con esperienza che vuol insegnare qualcosa, semmai è di colui che vuole cercare continua »

La giornalista Mariella Valentini intervista l’insofferentissimo Nanni Moretti
Io non lo so, però senz'altro lei ha un matrimonio alle spalle a pezzi.
Che dice?
Forse ho toccato un argomento che non...
No...no...è l'espressione. Non è l'argomento, non è l'argomento, non è l'argomento...è l'espressione. Matrimonio a pezzi. Ma come parla...
Preferisce rapporto in crisi ? Ma è così kitch...
Kitch! Dove le andate a prendere queste espressioni, dove le andate a prendere...
Io non sono alle prime armi!
Alle prime armi...ma come parla?
Anche se il mio ambiente è molto cheap…
Il suo ambiente è molto...?
È molto cheap,
(schiaffeggiandola) Ma come parla?
Senta, ma lei è fuori di testa!
E due. Come parla! Come parla! Le parole sono importanti. Come parla!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
La giornalista Mariella Valentini intervista l’insofferentissimo Nanni Moretti
Io non lo so, però senz'altro lei ha un matrimonio alle spalle a pezzi.
Che dice?
Forse ho toccato un argomento che non...
No...no...è l'espressione. Non è l'argomento, non è l'argomento, non è l'argomento...è l'espressione. Matrimonio a pezzi. Ma come parla...
Preferisce rapporto in crisi ? Ma è così kitch...
Kitch! Dove le andate a prendere queste espressioni, dove le andate a prendere...
Io non sono alle prime armi!
Alle prime armi...ma come parla?
Anche se il mio ambiente è molto cheap…
Il suo ambiente è molto...?
È molto cheap,
(schiaffeggiandola) Ma come parla?
Senta, ma lei è fuori di testa!
E due. Come parla! Come parla! Le parole sono importanti. Come parla!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Nanni Moretti alla giornalista Monella Valentini
Chi parla male, pensa male, e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Palombella rossa

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 5 dicembre 2007

Cover Dvd Palombella rossa A partire da mercoledì 5 dicembre 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Palombella rossa di Nanni Moretti con Mariella Valentini, Silvio Orlando, Nanni Moretti, Eugenio Masciari. Distribuito da Warner Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 2.0 - stereo. Su internet Palombella rossa è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Palombella rossa

di Lietta Tornabuoni La Stampa

“La partita è andata come è andata: è dalla vita che mi aspettavo di più”. Nel suo film-confessione più duro, sincero, commovente e divertente, che racconta la fatica di fare politica, di fare cinema e di vivere, Nanni Moretti è bravissimo. Un deputato del Pci, giovane, petulante e importante, al momento di rivolgere in Tv l’appello finale agli elettori prima del voto dice quanto pensa di negativo sulla politica del partito, poi perde la memoria; rimette insieme a poco a poco il proprio passato giocando una partita di pallanuoto; sbaglia il rigore decisivo (gli spettatori scandiscono: “Michele è finita hai perso la partita”); resta travolto in un incidente d’auto suicida. »

di Irene Bignardi

Perché non possiamo non dirci morettiani? Perché, anche se di Moretti può irritare l'atteggiamento moraleggiante, l'aria di primo della classe a cui tutto è andato bene, l'ironia tagliente che ci piace quando sembra che tocchi gli altri, e che ferisce quando tocca noi? Perché pensiamo (be', lo penso io) che se non esistesse bisognerebbe inventarlo, nel bene e nel meno bene?Un po' di risposte vengono dai tre Dvd appena usciti nella nuova collezione Warner a lui dedicata: Ecce bombo, Sogni d'oro e il geniale Palombella rossa, rispettivamente del 1978, del 1981 e del 1989 . »

di Walter Veltroni

Che strano personaggio è Michele Apicella. Ritorna sempre. In Bianca, l’ultima sequenza lo vedeva dietro le sbarre, in La messa è finita fuggiva in cerca di ragioni superiori. Ora è lì, in piscina, con più partite da fare. Non da vincere, da fare. Una partita vera, quella di mettere nella rete galleggiante la «Sfera cuoieggiante». Poi quella, di resistenza umana, con un discreto gruppo di cretini che gli ronzano attorno. Chi invocando un’intervista, chi facendo appello ad appartenenze politiche e religiose solide e un po’ fanatiche. »

di Stefano Reggiani

Si esce dalla proiezione di Palombella rossa di Nanni Moretti un poco sgomenti, un poco rattristati. Il modo con cui il regista affronta i propri ostacoli personali è ormai diventato allarmante e senza speranza. In effetti era il titolo più atteso, anche per le polemiche che erano derivate dalla convinzione che si trattasse di un film sul partito comunista. Invece è più che mai Moretti, con le sue insofferenze, le sue antipatie verso il mondo, con la disperazione cupa che lo prende quando pensa a sé e al suo passato. »

Palombella rossa | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Luisa Ceretto

Pubblico (per gradimento)
  1° | subcomrix
  2° | vekkiofrank
  3° | g. romagna
  4° | sil
  5° | barmario
  6° | filippo catani
  7° | brando fioravanti
  8° | mik
Festival di Venezia (1)
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 |
Shop
DVD
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità