Hammamet

Un film di Gianni Amelio. Con Pierfrancesco Favino, Livia Rossi, Luca Filippi, Silvia Cohen, Alberto Paradossi.
continua»
Biografico, Ratings: Kids+13, durata 126 min. - Italia 2020. - 01 Distribution uscita giovedì 9 gennaio 2020. MYMONETRO Hammamet * * * - - valutazione media: 3,36 su 77 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
fabriziog giovedì 23 gennaio 2020
favino scompare...craxi redivivo Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

“Hammamet” di Gianni Amelio non è un film. “Hammamet” è il film. Pierfrancesco Favino non è un attore. Pierfrancesco Favino è l’attore.  Favino non interpreta Craxi. Favino è Craxi. Favino si indentifica in Craxi e in esso scompare (trucco extra ordinem di Andrea Leanza e Federica Castelli). Il pubblico non osserva un artista che riveste i panni di un personaggio evocandone la corporeità e l’anima, bensì scruta un interprete che si trasforma nel personaggio evaporando in esso. Il Giulio Andreotti della pellicola di Paolo Sorrentino “Il divo” è Toni Servillo che rimanda magistralmente all’esponente scudocrociato, ma lo spettatore si ferma ad ammirare il Premio Oscar partenopeo. [+]

[+] lascia un commento a fabriziog »
d'accordo?
meuricof1 mercoledì 22 gennaio 2020
per chi vuole capire Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Al di là del bene o del male, questo film mette in luce la straordinaria umanità del personaggio Craxi e la complessa personalità di un leader rimasto nella storia politica dell'Italia come un grande innovatore, per alcuni, come manutengolo per altri, Ma credo che, anche grazie all'opera di Amelio, nell'immaginario collettivo prevarrà la figura di un politico di razza. 

[+] lascia un commento a meuricof1 »
d'accordo?
vibierre martedì 21 gennaio 2020
craxi uomo e politico Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

È il primo film che ha come argomento la vita politica italiana recente ,non  ma non recentissima Quel poco di distanza che consente una certa pacatezza. Craxi è stato un uomo politico importante,durante il suo mandato l'economia,la politica estera erano di tutto rispetto Poi sono arrivate le tangenti, la gestione scorretta e le monetine sono state la metafora della nostra delusione Lo giudico un film interessante che rappresenta con forza un personaggio molto discusso

[+] lascia un commento a vibierre »
d'accordo?
vibierre martedì 21 gennaio 2020
il nostro passato politico recente Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

È la prima volta che il cinema di occupa di un passato recente e discusso della vita politica italiana Lo fa per così dire di striscio perché si parla di Craxi uomo che a ben guardare è inscindibile dall'"animale" politico Per tutti coloro che,come me hanno votato Craxi con convinzione  il film è stato interessante Durante il governo Craxi:economia italiana non sfigurava in Europa ,alcuni ministri erano di buon livello,la nostra politica estera era di tutto rispetto Dopo tanti governi balneari avevamo un governo dalla normale durata Poi sono arrivate le tangenti e le monetine che erano la metafora della delusione 

[+] lascia un commento a vibierre »
d'accordo?
domenico maria domenica 19 gennaio 2020
tutto sarà diverso ma tutto sarà peggiore. Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Dai titoli di coda, in una sala muta di un silenzio claustrale, mi torna a martello in testa la frase che nel "Gattopardo" viscontiano, Don Fabrizio(Lancaster) dice allo speranzoso Chevallier, sceso in Sicilia da Torino per proclamare che la Sicilia è una "parte libera di un libero stato". Quei 15 minuti di conversazione non sono solo il cuore più intimo del film e del suo protagonista, ma continuano a essere lo spettro oscuro della nostra nazione. Quasi 60 anni dopo. Favino mi ha convinto di più quì che non come Buscetta. Ma ritrovo lo stesso "buco" contenutistico. Per eccellente che sia il suo trasformismo attoriale e una grande attendibilità con la "persona" Craxi, come ben dice "giajr", non viene detto nulla di importante di nuovo di inedito, anzi, allo spettatore viene bellamente fatta ingoiare la scena finale dove un molto bravo Luca Filippi, nemico/complice del protagonista(avete notato lo sguardo? Non ricorda il Malcom McDowell di "Arancia Meccanica"?), consegna alla figlia un nastro facendo esplicito riferimento ai segreti più oscuri e indicibili di cui egli stesso è parte(vittima?). [+]

[+] lascia un commento a domenico maria »
d'accordo?
domenica 19 gennaio 2020
bruttissimo deludente Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
100%

Deludente

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
jaylee domenica 19 gennaio 2020
il crepuscolo della prima repubblica Valutazione 1 stelle su cinque
100%
No
0%

Chissà se un millennial capirà veramente la controversa figura di Bettino Craxi, il più ammirato, influente ed odiato politico degli anni ’80, insieme probabilmente a Giulio Andreotti. Nelle barzellette era spesso l’Uomo Più Intelligente d’Italia, per Grillo fu l’uomo che lo sbattè fuori dalla televisione per le battute dei socialisti, per Berlusconi l’uomo a cui probabilmente deve tanta della propria fortuna, almeno ad inizio carriera.
Per tanti versi, fu il Politico che rappresentò meglio la Prima Repubblica, quella che inizia nel Dopoguerra della miseria, attraversa il boom economico degli anni ’60 fino all’Italia quinta potenza del Mondo di fine anni’80, e che si chiude con Mani Pulite, inchiesta degli anni ’90 che scoperchia definitivamente il marciume e la corruzione della politica, a favore di una Seconda Repubblica, altrettanto marcia e corrotta, ma politicamente e culturalmente infintamente più rozza. [+]

[+] lascia un commento a jaylee »
d'accordo?
giajr domenica 19 gennaio 2020
poca storia per un film che non racconta Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Se fosse per gli attori, la fotografia, il trucco e le ambientazioni si dovrebbe recensire questo film con il massimo. Purtroppo, è la storia che dice poco, o meglio, che poco aggiunge a quanto già si conosce.
Un ritratto impietoso, ma vero, di Bettino Craxi; di un uomo arrogante in cui i valori umani sono descritti come sensibilmente flebili; un uomo che, non più di altri, ha bellamente usato il suo ruolo e la sua posizione non solo per far politica, ma, piuttosto, per trarne vantaggi diretti per sé stesso e per la sua cricca; quella che, come è poi emerso, gli ha girato le spalle e lo ha abbandonato al suo declino.
Questo film non è sicuramente un film dossier e nemmeno documentario. [+]

[+] lascia un commento a giajr »
d'accordo?
vittorio sabato 18 gennaio 2020
bravo il truccatore e l'interprete Valutazione 0 stelle su cinque
100%
No
0%

Ho visto il film, mi sono annoiato da morire, molto pesante, mi aspettavo un racconto di craxi più approfondito e che parlasse della sua vita politica dal suo inizio alla fine, film molto noioso senza nulla togliere all'interprete, con chi unque ne ho parlato ho consigliato di non andare a vederlo, senza togliere la grandezza del truccatore e dell'interprete. Se avessero fatto vedere soltanto come avveniva il lavoro del trucco e le movenze e il parlato dell'attore, il film sarebbe stato molto più bello.

[+] lascia un commento a vittorio »
d'accordo?
alberto sabato 18 gennaio 2020
oltre a favino c'è poco Valutazione 0 stelle su cinque
100%
No
0%

Film statico come la sua ambientazione, il titolo è calzante, per tutta la durata del film non si esce dalla villa di Hammamet, dove si ha solo un susseguirsi di dialoghi tra familiari ed ospiti appena accennati che poi scompaiano nella scena successiva. Tantii episodi della nostra storia contemporanea vengono appena introdotti in delle conversazioni per poi svanire in poche battute senza se si capisca se le frasi di Craxi siano una difesa falsa o un sentire sincero della persona.
Non c'è nessuna evoluzione nel corso del film, se non quello dello stato fisico del protagonista.
Alla fine, forse, l'unica cosa che aveva a cuore il regista era il rapporto padre-figlia e padre-figlio, figli in cui matura un crescendo di vittismo e di rancore verso l'Italia per la situazione del loro padre. [+]

[+] lascia un commento a alberto »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 »
Hammamet | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Link esterni
Uscita nelle sale
giovedì 9 gennaio 2020
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 396 sale cinematografiche:
Showtime
13 | Abruzzo
  6 | Basilicata
  9 | Calabria
27 | Campania
31 | Emilia Romagna
  8 | Friuli Venezia Giulia
49 | Lazio
  9 | Liguria
58 | Lombardia
17 | Marche
  1 | Molise
27 | Piemonte
33 | Puglia
11 | Sardegna
32 | Sicilia
28 | Toscana
  6 | Trentino Alto Adige
  8 | Umbria
  1 | Valle d'Aosta
23 | Veneto
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità