Il traditore

   
   
   

Ma è il vero Buscetta? Valutazione 3 stelle su cinque

di samanta


Feedback: 26460 | altri commenti e recensioni di samanta
domenica 16 giugno 2019

Il Traditore in parte è un film in parte è un documentario della vicenda di Tommaso Buscetta "don Masino" (interpretato da Pierfrancesco Favino) uomo della mafia siciliana che per primo collaborò con la giustizia, permettendo nel 1986 che si svolgesse il c.d. maxi processo contro centinaia di mafiosi. Il film non è evidentemente nelle corde di Marco Bellocchio che non riesce a dare spicco alla personalità di Buscetta che diventa un personaggio senza troppo nerbo, quasi uno spettatore delle sue vicende. Inoltre il film appare troppo lungo (2 ore e mezzo) lento e a tratti anche noioso.
Buscetta era un criminale pluriomicida, trafficante di droga alla grande, che conduceva una vita brillante sopra le righe, donnaiolo impenitente. Fu costrretto a collaborare perché era l'unica chance che aveva per non essere ucciso, infatti Cosa Nostra (fu don Masino a rivelare che questo era il vero nome della mafia) non aveva più fiducia in lui che si comportava come un free lance dello spaccio dal suo rifugio (lussuoso) in Brasile con la terza moglie e anche per la sua vita dissoluta e questo non per un falso moralismo come voleva far credere Totò Riina al processo ma parché non dava la sicurezza di essere discreto e rivelasse i segreti delle imprese mafiose, come dice un vecchio proverbio mafioso "meglio comandare che fotxxxe".
Buscetta non era un mafioso vecchio stile, che era feroce quanto la nuova ma che a differenza di quella precedente ("canna quando c'é il vento piegati") decise di fare la guerra allo Stato ammazzando giudici, poliziotti, carabinieri e addirittura il Prefetto di Palermo . A suo tempo il Prefetto Mori che "piallò" la mafia nel periodo 1924-1929, andava tranquillamente a cavallo nella campagna senza scorta, la mafia sapeva benissimo che attacccare lo Stato avrebbe comportato un inasprimento di pene e che d'altra parte morto un servitore dello Stato un altro lo avrebbe sostituito.
Buscetta si presenta come un vecchio mafioso che si ribella alla nuova dirigenza, ma in realtà si era arricchito con il traffico di eroina il cui ricavato riempì di miliardi i trafficanti e stravolse le leggi della vecchia mafia, partecipa a tutte le imprese criminose che gli comandano, solo quando la mafia colpisce la sua famiglia lui decide di collaborare perché sa che prima o poi sarebbe toccato a lui, ma questo dal film traspare poco, Buscetta appare quasi un personaggio neutro, abulico, non viene in luce la sua personalità tragica, fantasiosa, la sua furbizia, raccontò anche bugie a Falcone che peraltro se ne accorse, incominciò per soldi a fare rivelazioni tardive (ormai era morto Falcone) sulla politica quasi questa fosse la cupola della cupola con risultati nulli (il processo Andreotti) . Teorema che Falcone negò, in realtà non era la politica a comandare alla mafia, ma questa a comandare ai politici collusi. Il film però dà poco spazio al processo Andreotti che forse era meglio omettere perché intralcia il filo della trama apparendo come un appendice di scarsa importanza.
Il film peraltro si avvale di una eccellente interpretazione di Favino e soprattutto di Fabrizio Ferracane  che interperta il mafioso Pippò Calò, il confronto al processo tra lui e Buscetta è un capolavoro che fa comprendere quale abisso di male era (ed è) la mafia. In conclusione un film discreto anche se certamente ritengo insuperabile "Il giorno della Civetta" di Damiano Damiani tratto dal romanzo di Sciascia: Buscetta era un uomo o un quaquaraquà?.

[+] lascia un commento a samanta »
Sei d'accordo con la recensione di samanta?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
83%
No
17%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di samanta:

Vedi tutti i commenti di samanta »
Il traditore | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (20)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 |
Link esterni
Uscita nelle sale
giovedì 23 maggio 2019
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 33 sale cinematografiche:
Showtime
  2 | Calabria
  2 | Campania
  2 | Emilia Romagna
  6 | Lazio
  3 | Liguria
  5 | Lombardia
  1 | Marche
  3 | Piemonte
  2 | Puglia
  5 | Sicilia
  2 | Toscana
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità