Il traditore

   
   
   
flaw54 sabato 25 maggio 2019
finalmente un film! Valutazione 4 stelle su cinque
71%
No
29%

In un panorama cinematografico desolante il film di Bellocchio sembra fuori posto per la bellezza delle immagini, la forza dei dialoghi e la recitazione di tutto il cast. Bellissima la scena iniziale della festa di Santa Rosalia con l'effimera pace e tra i clan mafiosi in un ambiente barocco e decadente che sembra nascondere dietro l'apparenza la violenza di ciò che sta per accadere. Ottima la sceneggiatura è la scelta di privilegiare i momenti più significativi con scene di grande cinema come quella del confronto in tribunale tra Buscetta e Pippo Calò. Favino inarrivabile, ma tutti gli attori hanno reso al massimo. Si sente costantemente la presenza di Coppola e dei suoi " Padrini". [+]

[+] lascia un commento a flaw54 »
d'accordo?
k. s. stanislavskij sabato 25 maggio 2019
uno dei migliori film di mafia- affresco iperreale Valutazione 4 stelle su cinque
70%
No
30%

 

BELLOCCHIO- IL TRADITORE

sono andato al cinema pieno di pregiudizi sull'ennesimo film di mafia, temendo un prodotto medio e neutro da dejavu, ormai saturo interiormente di prodotti seriali da tv sull'argomento, in più avevo enormi diffidenze su Favino, sulla sua parlata, dopo aver visto il trailer. [+]

[+] lascia un commento a k. s. stanislavskij »
d'accordo?
samanta domenica 16 giugno 2019
ma è il vero buscetta? Valutazione 3 stelle su cinque
80%
No
20%

Il Traditore in parte è un film in parte è un documentario della vicenda di Tommaso Buscetta "don Masino" (interpretato da Pierfrancesco Favino) uomo della mafia siciliana che per primo collaborò con la giustizia, permettendo nel 1986 che si svolgesse il c.d. maxi processo contro centinaia di mafiosi. Il film non è evidentemente nelle corde di Marco Bellocchio che non riesce a dare spicco alla personalità di Buscetta che diventa un personaggio senza troppo nerbo, quasi uno spettatore delle sue vicende. Inoltre il film appare troppo lungo (2 ore e mezzo) lento e a tratti anche noioso.
Buscetta era un criminale pluriomicida, trafficante di droga alla grande, che conduceva una vita brillante sopra le righe, donnaiolo impenitente. [+]

[+] lascia un commento a samanta »
d'accordo?
loland10 domenica 26 maggio 2019
cupole aperte... Valutazione 4 stelle su cinque
71%
No
29%

Il traditore” (2019) è il ventiquattresimo lungometraggio del regista-sceneggiatore piacentino Marco Bellocchio.
Film documento che percorre dalla fine degli anni settanta fino...ai nostri giorni. L’incipit è la festa di Santa Rosalia del 1980 a Palermo: mentre le luci notturne illuminano attorno dentro casa la mafia balla, canta e si ritrova in grande spolvero. La guerra mafiosa tra Corleone e Riina con Il capoluogo siciliano e Buscetta entra nel vivo di ammazzamenti e uccisioni continue. L’eroe (dei due mondi) visto il pericolo fortissimo decide di espatriare in Brasile. Una lezione amara per il boss con la famiglia (la sua) al primo posto in tutto. [+]

[+] lascia un commento a loland10 »
d'accordo?
gianluca dozza venerdì 31 maggio 2019
un traditore a cannes Valutazione 5 stelle su cinque
67%
No
33%

Non ha conquistato premi dalla giuria,ma sicuramente quelli del popolo sì. Trattasi de “Il traditore”,ultima opera del regista Marco Bellocchio, capace ancora di commuovere e stupire con la crudezza della messinscena della realtà. Alla veneranda età di quasi 80 anni si è buttato a capofitto nella ricostruzione di Tommaso Buscetta, primo grande pentito di mafia e confidente di Giovanni Falcone, il quale grazie alle informazioni date da Buscetta riuscì a risalire all’origine di Cosa Nostra, prima di essere ucciso da quest’ultima il 23 maggio 1992 a Capaci.
La stessa data di uscita del film, in concomitanza con l’anniversario della strage, non è casuale, semmai un omaggio al sacrificio del magistrato siciliano. [+]

[+] lascia un commento a gianluca dozza »
d'accordo?
lucascialo martedì 18 giugno 2019
la vita di tommaso buscetta Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Quando un ottimo regista si trova a lavorare con ottimi interpreti, difficilmente il risultato finale è scadente e deludente. E questo film non sfugge a questa regola, sebbene non sempre scontata.

Pierfrancesco Favino si conferma ancora una volta un ottimo attore, superando però ogni precedente interpretazione. Si cala a dovere nel personaggio controverso di Tommaso Buscetta, con i suoi valori, la sua cadenza, rendendolo molto simile all'Escobar di Benicio Del Toro. Soprattutto alla fine, quando canta una canzone sentimentale brasiliana alla sua festa di compleanno.

A renderlo simile, oltre alla stazza, la carnagione scura e la barba folta, anche il suo essere tenero marito (la moglie è Maria Fernanda Candido) e padre da un lato, e spietato esecutore dall'altro. [+]

[+] lascia un commento a lucascialo »
d'accordo?
robert eroica sabato 25 maggio 2019
il traditore Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Tommaso Buscetta, mafioso al servizio del clan dei Bontade, arrestato e fuggito due volte in Sudamerica, miracolosamente scampato alla faida interna a Cosa Nostra portata avanti dai Corleonesi di Toto’ Riina, che gli ha fatto uccidere due dei suoi otto figli. Tommaso Buscetta che, al momento i iniziare a collaborare con lo Stato italiano, non si definisce mai un pentito e men che meno un traditore, perché “sono gli altri ad aver tradito gli ideali (sic) della vecchia mafia” come riferisce in un colloquio con Giovanni Falcone. Tommaso Buscetta, un criminale inafferrabile e proteiforme oppure un delinquente di piccolo taglio, un semplice soldato, ai piedi della piramide ? Marco Bellocchio per il suo “Il traditore”, unico film italiano in concorso a Cannes, sceglie di puntare sul dato di cronaca, sui procedimenti giudiziari, sulle dichiarazioni di Buscetta, su un sistema mafioso che pare crollare anche e soprattutto per la scelta di un solo individuo. [+]

[+] lascia un commento a robert eroica »
d'accordo?
carloalberto venerdì 24 maggio 2019
didattico e retorico Valutazione 3 stelle su cinque
46%
No
54%

 L’atmosfera cupa delle prime sequenze, girate in una villa antica e decadente, in cui si svolge la scena della temporanea pax mafiosa tra personaggi immersi nell’ombra, affacciata su un mare scuro ed ostile in una notte buia illuminata soltanto dalle fiaccole, simbolo di luce catacombale, e dai fuochi pirotecnici della festa religiosa, mentre si inneggia a Santa Rosalia, comunica icasticamente con immediatezza il senso di oppressione e la pesantezza della vita claustrofobica dei mafiosi, rappresentati metaforicamente come topi, come animali sotterranei e parassiti della vita urbana, che fuggono dinanzi alla giustizia, costretti alla clandestinità o nel caso di Buscetta, all’esilio, sebbene dorato, del Brasile. [+]

[+] cronache da non ignorare... (di giannaccio)
[+] lascia un commento a carloalberto »
d'accordo?
Il traditore | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (12)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 |
Link esterni
Uscita nelle sale
giovedì 23 maggio 2019
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 229 sale cinematografiche:
Showtime
12 | Abruzzo
  4 | Basilicata
  5 | Calabria
18 | Campania
17 | Emilia Romagna
  5 | Friuli Venezia Giulia
30 | Lazio
  7 | Liguria
28 | Lombardia
  6 | Marche
20 | Piemonte
18 | Puglia
  7 | Sardegna
27 | Sicilia
12 | Toscana
  1 | Trentino Alto Adige
  5 | Umbria
12 | Veneto
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità