Il primo Re

Acquista su Ibs.it   Dvd Il primo Re   Blu-Ray Il primo Re  
Un film di Matteo Rovere. Con Alessandro Borghi, Alessio Lapice, Fabrizio Rongione, Massimiliano Rossi, Tania Garribba.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 127 min. - Italia, Belgio 2019. - 01 Distribution uscita giovedì 31 gennaio 2019. MYMONETRO Il primo Re * * * 1/2 - valutazione media: 3,63 su 71 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

credere e non credere Valutazione 4 stelle su cinque

di angeloumana


Feedback: 105639 | altri commenti e recensioni di angeloumana
domenica 17 febbraio 2019

 Una forse personalissima lettura del film Il Primo Re lo fà leggere, letteralmente, come un film religioso, o delle religioni, del credere e non credere, che Lassù qualcuno mi ama e quaggiù ci protegga. Quello era un altro film, ma anch'esso parlava della forza e delle decisioni dell'uomo, il suo riscatto, la sopravvivenza (si trattava di Paul Newman alias Rocky Graziano). Sovvengono le parole di Margherita Huck, e di chissà quanti altri scienziati, che la religione aiuta a, o finge di, dare delle risposte che la scienza non è ancora riuscita a dare.


Più di questo si tratta che dell'epopea della nascita di Roma nel 753 a.C. (le ultime didascalie riportano questa data), e del mito di Romolo e Remo, umili pastori travolti da una piena spettacolare del Tevere, che perdono tutto i loro averi, solo un gregge del resto, e si trovano poi nel loro vagare ad affrontare le aggressioni delle orde crudeli di Alba Longa e altri nemici, tutti in lotta per dominare un territorio. Già le tribù di allora si dedicavano a circenses di lotte tra umani: la nobile Roma dell'impero dunque li ereditò!? Con altri prigionieri e con l'astuzia si liberano degli aggressori fino a giungere alle foci del Tevere, lì il valoroso Remo morente affida il compito a Romolo di costruire una città sicura dove seppellirlo. Alessandro Borghi e Alessio Lapice sono i due attori che li impersonano, primitivi come si conviene all'epoca e che esprimono il grande amore fraterno che li lega. Un film avvincente, grandioso, drammatico, onore all'appena 37enne Matteo Rovere che l'ha concepito, diretto e sceneggiato, parlato in un oscuro e primordiale latino ma con sottotitoli che tutto spiegano, corredato di avventura ed effetti speciali da grande film.


Ma il tema è la religione, il credere a un dio, se vale più questo assunto oppure la forza della sopravvivenza e le scelte, consapevoli e non, dell'uomo. Quei prigionieri si liberano dei loro torturatori e prendono in ostaggio la loro vestale, la sacerdotessa, colei che custodisce “il fuoco sacro”, quello che non si può profanare e che bisogna custodire, non lasciar spegnere (e gli dei sanno quanto a quegli antichi la cosa fosse necessaria...). E' sempre accaduto poi che i sacerdoti interpretassero i voleri del dio di turno ma sempre a favore dei potenti del momento. E il profluvio di parole pro e contro un dio, degno dei film di Ermanno Olmi (sovvengono Il villaggio di cartone e Cento Chiodi): Nessuno può opporsi al volere degli dei, dicono quei di loro che son timorosi, o Era la nostra unica speranza, ora non abbiamo più nulla, quando il fuoco si spegne e la sacerdotessa muore. Ed invece paiono più belle e coraggiose le parole di Remo, il loro condottiero eletto sul cammino, che ha dato prova di forza e determinazione, di fiducia nei mezzi personali di ognuno, ha dimostrato pure che il terrore a volte è servito per comandare: Io sono il mio destino, E' finito il tempo in cui assecondavamo la volontà di Dio, Gli uomini temono gli dei e perciò questi li dominano o, ancora, Siamo solo noi, nessun dio di cui aver paura, Siamo noi la forza, non c'è nessun dio e, infine, Quel fuoco è la nostra distruzione.


In conclusione il film pare dare ragione a chi a un dio crede, a Romolo in questo caso, che pure Remo aveva salvato con la sua pazienza e volontà. Sia fatta la Nostra volontà dunque, quella dell'essere umano. Un film che tanti insegnanti di religione (di quale poi? Cattolica, protestante, islamica, buddista, scintoista? O puramente laica?) dovranno vedere.

[+] lascia un commento a angeloumana »
Sei d'accordo con la recensione di angeloumana?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
43%
No
57%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di angeloumana:

Vedi tutti i commenti di angeloumana »
Il primo Re | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (11)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 |
Link esterni
Facebook
#IlPrimoRe
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 31 gennaio 2019
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità