53 Wars

Film 2018 | Drammatico, Psicologico, Thriller +13 82 min.

Titolo originale53 Wojni
Anno2018
GenereDrammatico, Psicologico, Thriller
ProduzionePolonia
Durata82 minuti
Regia diEwa Bukowska
AttoriMagdalena Poplawska, Michal Zurawski, Kinga Preis, Krzysztof Stroinski, Dorota Kolak .
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Ewa Bukowska. Un film con Magdalena Poplawska, Michal Zurawski, Kinga Preis, Krzysztof Stroinski, Dorota Kolak. Titolo originale: 53 Wojni. Genere Drammatico, Psicologico, Thriller - Polonia, 2018, durata 82 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi 53 Wars tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

L'attrice Ewa Bukowska esordisce dietro alla macchina da presa con un ritratto femminile potente, tra dramma familiare e thriller psicologico.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Scheda Home
News
Critica
Premi
Cinema
Opera prima dell'attrice polacca. Il taglio del racconto ï¿oe interessante ma il film perde di originalità durante il percorso..
Recensione di Marianna Cappi
domenica 25 novembre 2018
Recensione di Marianna Cappi
domenica 25 novembre 2018

Anka è la giovane moglie di Witek, un corrispondente di guerra. Anche lei scrive reportage e ama viaggiare, ma quando nascono i figli deve mettere da parte la carriera per occuparsi di loro. Witek invece continua a partire, per i fronti più infuocati. Afghanistan, Congo, Cecenia: ogni volta torna e ogni volta riparte. Anka, che si preoccupa per lui, comincia a vivere in attesa delle sue telefonate. Passa le giornate davanti ai notiziari televisivi, affidando completamente la cura dei figli a sua madre, e il suo stato mentale progressivamente peggiora.

Il mestiere del corrispondente di guerra è sempre più presente nel cinema dei nostri anni, per il suo valore di testimonianza, per il mutato rapporto con le notizie nel mondo globalizzato, ma anche per le umane contraddizioni che si porta in seno. Spesso, infatti, all'adrenalina dei periodi passati in prima linea, al senso di stare facendo qualcosa di importante, corrisponde una crescente incapacità, per questi professionisti, di ritrovare un senso nella vita privata e sociale, una volta rientrati nelle loro comode abitazioni cittadine. Oppure sono i fantasmi degli orrori testimoniati che non danno tregua, causando gravi sindromi depressive post-traumatiche.

L'attrice polacca Ewa Bukowska, al suo esordio alla regia, affronta il tema da un'angolazione differente, ma non meno drammatica. È la protagonista femminile, in 53 Wars, a scivolare lentamente nella paranoia e poi nella schizofrenia, arrivando a desiderare la morte del compagno pur di porre fine all'angoscia di vivere di continuo quell'eventualità. È chiaro il paragone che intende instaurare tra l'ossessione di Witek per il proprio mestiere e l'ossessione di Anka per Witek stesso, tra la violenza della guerra e la violenta reazione della psiche della donna alla lontananza del marito e alla solitudine, cui si sommano, come se non bastasse, le insidie della gelosia e della frustrazione. Ad una prima parte interessante, specie per la scelta di una regia non convenzionale e per un uso creativo del sonoro come primo e intrigante sintomo del disturbo a venire, segue però un rapido capitolare degli eventi. La regia si fa sempre più interprete di uno stato mentale alterato e allucinato e, nella terza ed ultima parte del film, la follia di Anka è protagonista assoluta dell'insieme: l'interpretazione dell'attrice Magdalena Poplawska sale sopra le righe e il film con lei. In definitiva, la Bukowska sceglie la strada di raccontare un'escalation psicologica tramite eccessi narrativi e stilistici, ma in questo modo va incontro alla convenzione, perdendo per strada le premesse di originalità.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati