7 minuti

Acquista su Ibs.it   Dvd 7 minuti   Blu-Ray 7 minuti  
Un film di Michele Placido. Con Ambra Angiolini, Cristiana Capotondi, Fiorella Mannoia, Maria Nazionale, Violante Placido.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 92 min. - Italia, Francia, Svizzera 2016. - Koch Media uscita giovedì 3 novembre 2016. MYMONETRO 7 minuti * * * - - valutazione media: 3,21 su 24 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
ninoraffa martedì 23 gennaio 2018
dignità contro paura Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

 Il controllo di uno stabilimento tessile passa a un gruppo francese e trecento operaie temono la chiusura o licenziamenti di massa. La nuova proprietà propone invece la riduzione di appena 7 minuti di pausa pranzo. Le undici rappresentanti del consiglio di fabbrica dovranno accettare quest'unica piccola condizione, apparentemente quasi indolore, oppure opporsi in nome di un principio, rischiando danni molto maggiori. Cedere un millimetro oggi, significherà cedere domani e cedere sempre, percorrendo all’indietro la strada dei diritti e della dignità: trent’anni fa la pausa pranzo era di 45 minuti, adesso 15 che si vorrebbero ridurre a 8. [+]

[+] lascia un commento a ninoraffa »
d'accordo?
fabriziog giovedì 10 novembre 2016
una spremuta si straordinaria recitazione Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Il film di Michele Placido (di cui è anche sceneggiatore, soggettista e attore) - da standing ovation finale con nodo alla gola - “7 Minuti” ha un cast quasi tutto al femminile, che vede interpreti neofiti e di lunga data tutte egualmente straordinarie: Ambra Angiolini, Cristiana Capotondi, Fiorella Mannoia (che richiama alla mente un poco la grande Anna Magnani), Maria Nazionale, Violante Placido, Clémence Poésy, Sabine Timoteo, Ottavia Piccolo, Anne Consigny, Balkissa Maiga, Luisa Cattaneo, Erika D’Ambrosio. Vera nella sua autentica drammaticità, la pellicola racconta una storia che sarebbe veritiera anche se non trattasse una storia accaduta realmente nel 2012 fra l’Italia e la Francia. [+]

[+] lascia un commento a fabriziog »
d'accordo?
framont domenica 6 novembre 2016
…la storia di una scelta comune… Valutazione 4 stelle su cinque
82%
No
18%

3 Novembre. Uci Cinemas Casoria. Ore 20.00 Aspettavo con ansia e curiosità questo film, un film importante che spinge lo spettatore ad aprire la mente e a mettersi nei panni di queste 11 donne, 11 menti diverse, forti e deboli al tempo stesso, in guerra e complici, separate e unite. 11 storie di vita differenti da raccontare che ci portano a decifrare l'importanza del posto di lavoro per ogni una delle lavoratrici. Tema attualissimo in un paese dove ormai il precariato è sinonimo di normalità sempre se possiamo ancora parlare di precariato visto che i disoccupati sono il triplo dei precari. Impossibile non immedesimarsi, inevitabile chiedersi: "Se tale proposta fosse fatta a me come reagirei? Partirei in quarta con estrema irruenza senza voler ne ragionare ne confrontarmi con le altre come Angela? Continuerei a far finta di nulla come Hira? Analizzerei ogni punto con minuzia come Marianna? Addosserei la colpa del problema alle "pecore salvate dal pastore" come Greta? Avvertirei solo uno stato di confusione come Alice?" "7 minuti" è fondamentalmente la storia di una scelta comune, di tutti, nessun foglio bianco, o è si o è no. [+]

[+] lascia un commento a framont »
d'accordo?
flyanto lunedì 7 novembre 2016
accettare o non accettare? Valutazione 3 stelle su cinque
86%
No
14%

 Tratto dall'omonimo testo teatrale di Stefano Massini (che ne ha scritto insieme al regista Michele Placido anche la sceneggiatura della versione cinematografica) e rifacentesi ad un fatto realmente accaduto in una fabbrica dell'Oltralpe, "7 Minuti" racconta uno spietato aspetto della realtà concernente il mondo del lavoro e, più precisamente, quello, appunto, della fabbrica. Poichè la fabbrica dove lavorano le protagoniste della pellicola, al fine di non venire chiusa, è passata ad un gruppo francese che l'ha rilevata, ora si trova nella condizione di dover inserire nuove regole  e di farle accettare ai suoi dipendenti e, più precisamente, quella concernente il sacrificare 7 minuti al giorno della pausa pranzo di ciascuno. [+]

[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
eugenio martedì 6 dicembre 2016
la guerra dei poveri Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

La base è teatrale, il soggetto pure. Stefano Massini, drammaturgo e consulente artistico del Piccolo teatro di Milano aveva scritto due anni fa una piecè di grande impatto emotivo, ispirandosi a una storia vera accaduta in Francia. 7 minuti questo era il titolo, il contesto era quello della salvaguardia della propria dignità di essere umano, dei biechi giochi di poteri delle multinazionali pronti a tutto pur di risparmiare sui dipendenti lasciando cadere sotto la generica voce di “ricollocazione”. Ma se questa parola, spada di Damocle di ogni lavoratore privato, alberga prepotentemente nei tempi bui della nostra società influenzando il nostro futuro , d’altra parte la paura che “entra nelle nostre vite" che ci fa agire d’istinto, deve essere affrontata con il giusto orgoglio di essere umano senza accettare rinunce, pur che piccole siano. [+]

[+] lascia un commento a eugenio »
d'accordo?
zarar lunedì 21 novembre 2016
che saranno mai sette minuti? Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Film fortemente a tesi, che getta uno sguardo lucido sul mondo del lavoro oggi: la grave crisi dell’Occidente industrializzato è pagata in primo luogo dal lavoratore. E’ lui la vittima della disoccupazione, della delocalizzazione, di una perdita strisciante dei diritti guadagnati in più di un secolo di lotta operaia, della progressiva erosione della sua forza contrattuale. Come dice la vecchia sindacalista Bianca: grazie per avermi fatto capire che ormai non c’è più niente, solo la lotta brutale del singolo per la propria sopravvivenza, alla mercé di qualsiasi ricatto. Perché in quello che era una volta il rapporto sindacale e sembra oggi poco più che vuota ritualità, il lavoratore non appare più in grado di esprimere una sua forza ‘di classe’: troppa miseria, troppa concorrenza, troppa paura. [+]

[+] lascia un commento a zarar »
d'accordo?
robertotonini mercoledì 22 novembre 2017
ho compreso si e no il 30% di cosa è stato detto Valutazione 0 stelle su cinque
50%
No
50%

 Più che un critico sono uno che dorme male, a spezzoni, e specie la notte guardo film. Non sopporto Thriller, Cappa e Spada, Fantascienza e Azione. Per il resto guardo quasi tutto. Amo la commedia italiana, certi film francesi, i film di Mel Brooks e Tarantino, con moderazione Pedro Almodovar. Ovviamente anche i grandi italiani come De Sica, Monicelli, Germi, Olmi, fratelli Taviani, Sergio Leone.
Certi film italiani non riesco a capirli e quindi ad apprezzare. Come questo 7 minuti. Il cast è senz’altro interessante. La storia mi sembra raccontata un po’ sopra le righe, ma sono considerazioni personali che lasciano forse il tempo che trovano. Quello che veramente mi ha disturbato è che riuscivo a comprendere si e no il 30% di quello che veniva detto. [+]

[+] lascia un commento a robertotonini »
d'accordo?
marce84 giovedì 9 novembre 2017
un inno la coraggio Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Un’azienda tessile cambia proprietà e passa da una gestione familiare a una proprietà francese.
I nuovi proprietari garantiscono che nulla verrà modificato per le lavoratrici, se non una sensibile riduzione della pausa pranzo, i 7 minuti del titolo.
Un gruppo di donne, scelte come consiglio di fabbrica deve prendere una decisione importante per il loro futuro e per quello della fabbrica. Cedere al ricatto della proprietà o difendere i propri diritti? Cedere alla paura di perdere tutto o mantenere la propria dignità?
Splendida opera di Michele Placido che mette in scena il mondo operaio al giorno d'oggi, fra precarietà, contrasti, egoismi personali e individualismi. [+]

[+] lascia un commento a marce84 »
d'accordo?
valterchiappa martedì 6 giugno 2017
l'importanza di riflettere Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Una storica industria tessile viene rilevata da una multinazionale francese. Le operaie tremano per il loro futuro. Un consiglio di fabbrica composto da 11 donne è chiamato a valutare la proposta della nuova proprietà, che arriva, sorprendente. L’attività continua, il posto di lavoro è salvo, tranne una richiesta, così irrisoria da sembrare uno scherzo: rinunciare a 7 minuti della pausa pranzo. La firma sembra una formalità. Ma Bianca, la rappresentante più anziana (Ottavia Piccolo) invita le colleghe a riflettere attentamente.
Cosa siamo disposti a fare per lavorare? Intorno a questa domanda ruota tutta la vicenda di “7 minuti”, consumata nello svolgersi drammatico di una discussione a porte chiuse. [+]

[+] lascia un commento a valterchiappa »
d'accordo?
riccardo tavani venerdì 25 novembre 2016
se sette minuti vi sembran pochi Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Undici donne, undici operaie, chiuse in uno spogliatoio, dentro una fabbrica vuota, deserta, attorno a un tavolo, tra gli armadietti metallici. Devono decidere della loro condizione ma – soprattutto – di quella delle loro compagne e compagni di lavoro che sono di fuori con cartelli e striscioni ai cancelli
 
L’azienda tessile dei Fratelli Varrazzi (uno dei quali interpretato dallo stesso Placido) sta cedendo il pacchetto di maggioranza azionaria a una multinazionale francese. Da Parigi giunge, con il primo volo della mattina, Madame Rochette per stipulare l’atto formale di accordo con la vecchia proprietà. Questo dovrà essere poi approvato dal Consiglio di Fabbrica e quindi ratificato dal resto del personale. [+]

[+] lascia un commento a riccardo tavani »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
7 minuti | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | ninoraffa
  2° | framont
  3° | fabriziog
  4° | flyanto
  5° | eugenio
  6° | zarar
  7° | maurizio d'anna
  8° | flaw54
  9° | angelo umana
10° | maurizio meres
11° | maurizio meres
12° | robertotonini
13° | marce84
14° | valterchiappa
15° | riccardo tavani
16° | kimkiduk
David di Donatello (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Facebook
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 3 novembre 2016
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità