Desconocido - Resa dei conti

Film 2015 | Thriller +13 102 min.

Titolo originaleEl Desconocido
Anno2015
GenereThriller
ProduzioneSpagna
Durata102 minuti
Regia diDani de la Torre
AttoriLuis Tosar, Javier Gutiérrez, Goya Toledo, Elvira Mínguez, Paula del Río Fernando Cayo, Marco Sanz, Antonio Mourelos, Ricardo de Barreiro, María Mera.
Uscitagiovedì 31 marzo 2016
TagDa vedere 2015
DistribuzioneSatine Noir
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,68 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Dani de la Torre. Un film Da vedere 2015 con Luis Tosar, Javier Gutiérrez, Goya Toledo, Elvira Mínguez, Paula del Río. Cast completo Titolo originale: El Desconocido. Genere Thriller - Spagna, 2015, durata 102 minuti. Uscita cinema giovedì 31 marzo 2016 distribuito da Satine Noir. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,68 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Desconocido - Resa dei conti tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Una folle corsa contro il tempo e un nemico invisibile che non dà tregua, da un capo all'altro della città.

Desconocido - Resa dei conti è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,68/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 3,00
PUBBLICO 3,05
CONSIGLIATO NÌ
Un thriller convenzionale che punta tutto sulla suspense e sembra un invito a un possibile remake americano.
Recensione di Emanuele Sacchi
martedì 29 marzo 2016
Recensione di Emanuele Sacchi
martedì 29 marzo 2016

Sembra un giorno come tanti per Carlos, dirigente di una banca, quando accompagna a scuola i suoi figli. Ma una telefonata anonima gli rivela che l'auto contiene un grande quantitativo di esplosivo, destinato a esplodere nel momento in cui qualcuno abbandoni il veicolo.
Un film che pare già nato per essere rifatto a Hollywood, con l'aggiunta di un budget stratosferico e di qualche divo. In un meccanismo di loop infinito, altrimenti detto riciclaggio, Hollywood genera adepti che si ispirano ai suoi maggiori successi per confezionare qualcosa di vagamente analogo, di cui Hollywood stessa in genere compra i diritti per realizzarne un remake. Ancora non è detto che il cerchio si chiuda così, ma Desconocido sembra un classico esempio di questo fenomeno. Mandati a memoria Speed con il suo autobus impossibile da rallentare e i vari Taken di Liam Neeson - sull'uomo di famiglia costretto a diventare eroe in un mondo senza giustizia - Dani de la Torre confeziona un thriller che prova a basare tutto sulla tensione e che distorce l'espediente di Jan De Bont in una nuova modalità. Ora anziché rallentare è impossibile uscire dal veicolo, trasformando la corsa a rotta di collo in una claustrofobica vicenda alla Locke, con la macchina da presa perennemente all'interno dell'abitacolo a illustrare, come in un reality show, le dinamiche familiari che si sgretolano e poi si ricompongono di fronte allo spettro della morte. Ma De la Torre guarda molto anche a Hong Kong e alla sua spregiudicatezza nelle scene action, con la crisi economica come contorno e insieme come movente delle azioni del disperato attentatore.
La componente action, pur non elevandosi al di sopra di uno standard tecnico ormai piuttosto elevato, in Tv come al cinema, funziona a dovere, con un plus nel personaggio dell'artificiere Belen, sorta di poliziotta femminista che ragiona con la propria testa e lavora di istinto, e un minus nella fotografia, basata su colori saturi e accelerazioni di otturatore che nell'anno 2016 sanno di estetica superata. Oltremodo esile la sceneggiatura, che non sorregge con dialoghi e dettagli all'altezza il suo vago messaggio contro l'alta finanza: Alberto Marini preferisce astenersi dallo scavare nelle dinamiche tra Carlos e lo sconosciuto, così come in quelle tra Carlos e Marta, ritenendo l'ellisse una comoda soluzione per evitare altri scivoloni. Ma così facendo si avvia, piattamente e prevedibilmente, verso l'aurea mediocritas di un prodotto da seconda serata televisiva. Miglior Montaggio e Miglior Sonoro alla 30.ma edizione dei premi Goya.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Funzionario di banca di onestà discutibile, Carlos (un memorabile Tosar), mentre accompagna i 2 figli a scuola riceve una telefonata che gli rivela che sono seduti su una bomba che, senza il loro peso, esploderà. Deve mettere insieme una ingente somma per ottenere la salvezza. Entrano in scena un socio disonesto, la moglie fedifraga di Carlos con l'amante avvocato e bugiardo, la polizia ottusa, gli artificieri capeggiati da una donna (l'ottima Toledo) tosta e intelligente. Con una sceneggiatura (Alberto Marini) che non perde un colpo e una latente critica sociale, è un thriller e insieme un road movie urbano, teso, frenetico, coinvolgente, "come un giro sulle montagne russe dove si incontrano sensazioni, decisioni precipitose ed emozioni in cui ogni secondo che passa è di vitale importanza" (D. de la Torre). Non credibile ma non importa.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
DESCONOCIDO - RESA DEI CONTI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 24 agosto 2018
laurence316

Esordio alla regia di un lungometraggio di de la Torre, Desconocido è uno di quei film che sembra partire all’insegna della più suprema banalità, ma che invece finisce per rivelarsi, checché ne dica una buona parte della critica oltranzista, uno dei migliori thriller dell’anno, non solo spagnoli. Certi critici non hanno ancora compreso come, talvolta, più [...] Vai alla recensione »

mercoledì 2 settembre 2015
Peer Gynt

Ottimo film di genere, teso e spedito come un treno, capace di tenere avvinti alla poltrona dalla prima all'ultima scena. Un bancario, che ha frodato i suoi clienti con investimenti fallimentari, viene ricattato da una delle sue vittime: prigioniero assieme ai due figli della sua auto (dalla quale non può scendere, se non vuol far esplodere una bomba collegata ai sedili), il protagonista [...] Vai alla recensione »

venerdì 25 novembre 2016
Riccardo Tavani

Lo sconosciuto di Dani de la Torre combina insieme il genere action movie con una bruciante tematica d’attualità. Il titolo si riferisce a una molto comune esperienza quotidiana: la chiamata al cellulare di un numero sconosciuto. Solo che questa volta a chiamare Carlos, il protagonista, è uno sconosciuto che gli ha piazzato una bomba sotto i sedili dell’auto.

martedì 27 ottobre 2015
Alexander Tioz

Parliamoci chiaro: in questi anni in tutta Europa nessuno prende il cinema di genere così seriamente come gli spagnoli, capaci di far emergere registi quali Amenabar, de la Iglesia e Balaguero, solo per fare qualche nome. Numerosi sono i film che funzionano e incassano alla grande in patria, per poi venir distribuiti anche all'estero (Italia compresa).

domenica 22 gennaio 2017
Guidobaldo Maria Riccardelli

Thriller adrenalinico e ben costruito, segna l'esordio alla regia del galiziano Dani de la Torre, debutto certamente promettente e riuscito. Un soggetto adeguatamente originale sostiene una sceneggiatura solida, coerente e senza troppe forzature; il ritmo, pur mantenendosi piuttosto sostenuto, vede la parte conclusiva come quella probabilmente meno agile, rischiando di incagliarsi in un paio d'occa [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 aprile 2016
Flaw54

Argomento di grande attualità : ĺe banche e i titoli tossici. Su questo argomento viene costruito un thriller teso ben recitato e fortemente coinvolgente. Rientra negli schemi classici, ma è adrenalinico e capace di creare un forte stato di tensione. Ottimo il protagonista e anche la donna capo degli artificeri.

sabato 2 febbraio 2019
delfo

ottimo film, 

martedì 1 novembre 2016
thecooler

sembra uno dei tanti thrillers già visti con il terrorista/psicopatico nascosto che detta condizioni a distanza. La presenza di attori a noi poco conosciuti lo fa sembrare un po' meno "confezionato" ma con qualche Tom Cruise o Reevs o sarebbe l'ennesimo action thriller americano. Comunque ben girato, senza troppi tempi morti, non dispiace 

martedì 26 luglio 2016
Liuk

Un buon thriller, ricco di suspance ed ottimamente interpretato da Tosar. Ricorda produzioni americane dal budget maggiore e, confronto a queste, non sfigura assolutamente. Il contesto forse è fin troppo ansiogino, tanto da rendere il prodotto di nicchia. Da vedere.

martedì 17 luglio 2018
Ennio

Del film ho apprezzato la maschera primordiale di Luis Tosar, già vista in "bed time", e la tensione claustrofobica dell'azione, a tratti intensa. Per il resto la trama e le motivazioni sono largamente improbabili e unicamente al servizio dell'azione. Ciò che non mi è piaciuto sono le conclusioni a cui questo film arriva: prende un farabutto truffatore [...] Vai alla recensione »

Frasi
adesso sai cosa si prova
Carlos (Luis Tosar)
dal film Desconocido - Resa dei conti - a cura di max
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Vi immaginate se i truffati di certe nostre banche reagissero a suon di bombe? Mezza Italia salterebbe in aria. Qui siamo in Spagna. Freme Carlus: sta venendo a galla la truffa ai correntisti, spinti a comprare titoli spazzatura. Mentre porta a scuola Sara e Marcos, ecco una voce sul telefonino. O ci versi mezzo milione o l'auto esploderà. Un frenetico, isterico poliziesco che sa mantenere una certa [...] Vai alla recensione »

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Gli spagnoli lo fanno meglio: il genere. La isla minima di Alberto Rodriguez ha recentemente tradotto la drammaturgia thriller in j'accuse sociopolitico, puntando il dito contro il passato (presente) franchista: una specie di True Detective alle foci del Guadalquivir, senza vezzi estetici, ma con rimandi etici. Un altro trionfatore ai Goya, gli Oscar iberici, è in arrivo il 21 aprile nelle nostre sale: [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Vicedirettore di banca, Carlos va al lavoro come ogni mattina accompagnando i bambini a scuola. Ma una chiamata anonima lo avvisa che questo non è affatto un giorno uguale agli altri. La voce di un uomo al quale Carlos ha spacciato titoli tossici, rovinandolo, gli dice che sotto i sedili dell'auto c'è un congegno, che esploderà se lui non trasferisce alcune centinaia di migliaia di euro sul suo conto. [...] Vai alla recensione »

NEWS
[LINK] EVENTO
lunedì 11 aprile 2016
Gabriele Niola

Torna CinemaDays, la 4 giorni in cui quasi tutti i cinema italiani (almeno 2.600 sale, ma l'elenco completo si trova sul sito ufficiale dell'iniziativa), tagliano il prezzo del biglietto a 3Euro (o 5Euro in caso di 3D).

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati