La scuola più bella del mondo

Acquista su Ibs.it   Dvd La scuola più bella del mondo   Blu-Ray La scuola più bella del mondo  
Un film di Luca Miniero. Con Christian De Sica, Rocco Papaleo, Angela Finocchiaro, Miriam Leone, Lello Arena.
continua»
Commedia, Ratings: Kids+13, durata 98 min. - Italia 2014. - Universal Pictures uscita giovedì 13 novembre 2014. MYMONETRO La scuola più bella del mondo * * - - - valutazione media: 2,03 su 51 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
felicity martedì 4 settembre 2018
veramente brutto Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
0%

Davvero non perdete tempo con questo film.
Il peggiore del regista Miniero che altrove invece aveva fatto benissimo (Benvenuti al Sud).
Anche "Benvenuti al Nord" non era male e persino "Un boss in salotto" strappava qualche risata.
Qui invece è un disastro vero, non si ride, nè si sorride, De Sica non va proprio, Papaleo non ingrana, la bellissima e bravissima Miriam Leone è palesemente a disagio, così come la Finocchiaro. Il product placement poi è senza vergogna.
Senza parlare del razzismo indiretto nei confronti del Ghana. 
Vedete altro.

[+] lascia un commento a felicity »
d'accordo?
sirio venerdì 3 febbraio 2017
politically incorrect? moviesly incorrect! Valutazione 1 stelle su cinque
100%
No
0%

Scusate il neologismo, ma politically incorrect è troppo per questo modo di fare cinema!
Ho rivisto il film - che non mi piacque al cinema - in televisione l'altra sera e sono rimasto indignato. A cominciare dal nome dato al bidello, A Soreda...  Personaggi appena abbozzati, l'assessore che saluta gli africani con Abaluba... un rap finale assolutamente senza alcun senso scimmiottando - male - Nino d'Angelo nel leggendario 'O rap 'e Tano di Tano da morire, il preside della scuola di Acerra che ha il suo ufficio nel bagno dei maschi (nemmeno il molto discutibile La scuola di Luchetti aveva osato tanto!), gli ospitanti che si fanno chiamare superiore dai ragazzini napoletani (evviva la pernacchia al preside a Radicofani, ma quanto ho rimpianto l'Eduardo maestro di 'O pernacchio). [+]

[+] lascia un commento a sirio »
d'accordo?
giuseppetoro venerdì 19 febbraio 2016
bel film.. Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

Simpatico, scolaresco e fluido..bello da seguire..

[+] lascia un commento a giuseppetoro »
d'accordo?
fabio57 mercoledì 13 gennaio 2016
razzista e volgare Valutazione 1 stelle su cinque
100%
No
0%

Esterrefatto nel  vedere la firma di Miniero per questo filmaccio volgare,razzista e classista.Lontanissimi i tempi di Benvenuto al sud e al nord,il regista compie un passo falso,spiace vedere attori del calibro di Papaleo,Finocchiario e Arena assecondare le gag banalissime inventate dall'autore.La contrapposizione nord-sud è affare delicato assai e spesso, come in questo caso,si scivola verso i peggiori luoghi comuni.I cittadini di Acerra all'epoca dell'uscita del film si sono giustamente indignatii.Cercare di suscitare ilarità giocando su questi temi dimostra approsimazione,superficialità e scarsa conoscenza della realtà.
Il giudizio del critico è bonario,il film è da stroncare in toto

[+] lascia un commento a fabio57 »
d'accordo?
jako976 giovedì 4 giugno 2015
brutto Valutazione 1 stelle su cinque
100%
No
0%

decisamente brutto. Ho acquistato il film in dvd. Soldi buttati.Pensavo che fosse un film simpatico, una commedia "leggera" per passare una serata e fare 4 risate ma sono riuscito a guardare si e no un terzo del film poi ho spento, una noia mortale, gag viste e riviste. Non all'altezza di "benvenuti al sud" che tra l'altro era più "comprensibile" come linguaggio. Se non conosci il napoletano certe battute o dialoghi non li capisci...ed infatti non capendo nulla ho lanciato tutto nel bidone della spazzatura!

[+] lascia un commento a jako976 »
d'accordo?
onufrio martedì 26 maggio 2015
la commedia più brutta del mondo Valutazione 1 stelle su cinque
100%
No
0%

Il buon Miniero si intestardisce con questo continuo confronto fra Nord e Sud, e stavolta tocca proprio il fondo con una commedia davvero pessima che riesce nell'impresa di mettere in cattiva luce anche attori comici del calibro di De Sica, Papaleo, Arena e Finocchiaro. La caciara continua fra alunni del nord e del sud non fa ridere, la commedia in generale non fa ridere e la sceneggiatura è davvero povera di contenuti. Il primo incontro con rissa fra bambini toscani e napoletani è davvero l'apice di un film sicuramente fra i più brutti degli ultimi anni.

[+] lascia un commento a onufrio »
d'accordo?
lorenzo mari mercoledì 15 aprile 2015
carina la favoletta di desica Valutazione 2 stelle su cinque
75%
No
25%

Per un errore di ricerca una scuola media dei sobborghi di Acerra si ritrova invitata ad uno scambio culturale con un'Istituto modello nel cuore della Toscana. La vera invitata? Una scuolina di Acrra, in Ghana.
Ma lo scambio, mirato a far fare bella figura alla scuola Toscana, si rivela zoppicare fino invece al sopraggiungere del "gran" finale.
Simpatica storiella senza pretese sul poco originale confronto Nord/Sud, non certo ai livelli delle commedie di Eduardo.
Apparte i (quasi) sempre bravi DeSica e Papaleo, i ragazzini campani primeggiano in bravura sui carciofetti toscani caricati a manovella.
"Senza infamia e senza lode" direbbe il buon Dante. [+]

[+] lascia un commento a lorenzo mari »
d'accordo?
zolicheur domenica 29 marzo 2015
pessimo film Valutazione 1 stelle su cinque
88%
No
13%

Film decisamente brutto. Costantemente noioso. In certi passaggi troppo volgare. Uno di quei rari casi in cui non si vede l'ora che sia finito. Un B-movie talmente povero di contenuti da far rimpiangere i peggiori cinepanettoni. Un vero peccato aver sprecato in cosi' malo modo un' idea molto simpatica e originale. 

[+] lascia un commento a zolicheur »
d'accordo?
sabrina lanzillotti venerdì 13 marzo 2015
l'eterna lotta tra nord e sud Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

 Filippo Brogi (Christian De Sica) è il severo preside di una scuola media in San Quirico d’Orcia intenzionato a vincere la Coppa di Scuola dell’Anno. Per assicurarsi il primo premio, il preside decide di organizzare uno scambio culturale con una scolaresca proveniente dal Ghana e affida al bidello Soreda il compito di inviare l’invito per email. A causa di un errore di ricerca, però, l’invito viene inviato alla scuola media d’Acerra, nel napoletano. Il giorno dell’arrivo, invece di un gruppo di studenti africani, il preside fiorentino incontra una tribù di scugnizzi napoletani accompagnati dallo svogliato professore Gerardo Gergale (Rocco Papaleo) e dall’ex fidanzata di Brogi, Wanda Pacini (Angela Finocchiaro), trasferitasi al sud per riprendersi dalla rottura. [+]

[+] lascia un commento a sabrina lanzillotti »
d'accordo?
pier delmonte martedì 27 gennaio 2015
pensavo peggio Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
100%

Pensavo peggio, devo dire la verita’, ma tra uno sbuffo e l’altro si riesce ad arrivare alla fine, e’ chiaro che mettere contro una scolaresca toscana del sommo poeta e una scolaresca napoletana di soldati bambini non vale, ma e’ un film, il solito De Sica, le solite coincidenze ed esagerazioni, i primi 15 minuti e poi non si vede l’ora di uscire dal cinema. Di solito Rocco Papaleo lo detesto, qui mi e’ piaciuto.

[+] lascia un commento a pier delmonte »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 »
La scuola più bella del mondo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | ilpadrino77
  2° | melvin ii
  3° | sabrina lanzillotti
  4° | lorenzo mari
  5° | nino pell.
  6° | flyanto
  7° | felicity
  8° | enzo70
  9° | pif89
Link esterni
Facebook
Twitter
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 13 novembre 2014
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità