Aspromonte

Film 2012 | Commedia 90 min.

Anno2012
GenereCommedia
ProduzioneItalia
Durata90 minuti
Regia diHedy Krissane
AttoriFranco Neri, Pier Maria Cecchini, Andrea De Rosa, Maria Pia Calzone, Silvia Squizzato Umberto Procopio, Viviana Porro, Giacomo Celentano, Pietro Delle Piane, Simone Moretto, Giovanni Pellegrino, Pino Torcasio.
Uscitagiovedì 31 gennaio 2013
DistribuzioneCineclub Internazionale
MYmonetro Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 6 recensioni.

Regia di Hedy Krissane. Un film con Franco Neri, Pier Maria Cecchini, Andrea De Rosa, Maria Pia Calzone, Silvia Squizzato. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2012, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 31 gennaio 2013 distribuito da Cineclub Internazionale. Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 6 recensioni.

Condividi

Aggiungi Aspromonte tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il film ha partecipato, in concorso, al RIFF-Rome Independent Film Festival 2012 e allo Sciacca Film Festival 2012.

Aspromonte è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Una piccola e ingenua commedia che si inserisce nel genere cineturistico.
Recensione di Boris Sollazzo
domenica 27 gennaio 2013
Recensione di Boris Sollazzo
domenica 27 gennaio 2013

Due fratelli, una terra ostica e bellissima come l'Aspromonte, un on the road su una jeep del Corpo Forestale dello Stato. Franco Neri è Torquato, calabrese trapiantato al nord e diventato imprenditore; Andrea De Rosa, già irresistibile in Notte prima degli esami, è Marco, il giovane fratello che ha una band e che gli deve una firma sull'atto di vendita del mobilificio che il primo gestisce e di cui il secondo è cointestatario. Non si sopportano, quel tratto di penna li porta a ritrovarsi ma anche a litigare, dopo pochi minuti. E Marco scompare in Aspromonte, una passeggiata notturna per sbollire la rabbia diventa una fuga. O, come sospetta il fratello, un sequestro. L'amico ufficiale del CFS gli mette a disposizione il suo miglior agente (Pier Maria Cecchini) per ritrovarlo e noi, con loro, ci ritroviamo catapultati in un Aspromonte coast to coast (anzi, non essendoci mare, mount to mount).
Il film, ovviamente, soffre dell'esigenza, dovuta anche ai finanziamenti ricevuti, di esporre questa fetta d'Appenino meridionale sconosciuta e meravigliosa e delle ingenuità narrative e visive di un esordiente (in particolare in fase di montaggio), ma come già era successo con Rocco Papaleo, ovviamente con le debite proporzioni, si riesce comunque a portare a casa un prodotto dignitoso. Lo si deve a Franco Neri che, dopo un inizio imballato, dimostra di sentirsi a suo agio in un ruolo che non insiste (solo) sulle sue doti comiche, e di Andrea De Rosa, qui utilizzato troppo poco e che se la cava egregiamente nella parte seria che Hedy Krissane gli riserva. E proprio il cineasta tunisino sacrifica la parte visiva - dedicata solo alle panoramiche obbligate - per provare a raccontarci un luogo diverso, a tratti surreale e altre volte incantevole. In fondo chi meglio di uno che è nato nel paese che ha dato i natali a Luke Skywalker (Tataouine, divenuta grazie a George Lucas, la Tatooine di Star Wars) poteva scoprire un mondo nascosto come questo? Lo ha fatto con curiosità, con un occhio originale e ironico, con la golosità di chi, nascondendosi dietro il mito dell'Anonima Sequestri, si gode panorami, specialità gastronomiche e persino lingue e dialetti dimenticati. Aspromonte altro non è che una favola naif e glocal, volenterosa e a tratti abbastanza divertente, antica nel suo prediligere i buoni sentimenti e la divisione del racconto in aneddoti e sterotipi fatti apposta per essere negati.
Una commedia piccola piccola che ottiene il risultato che si prefiggeva: sorridere e intenerire lo spettatore che non pretenda grande cinema e, soprattutto, mostrarci un pezzo d'Italia la cui bellezza è stata troppo spesso accantonata a favore di un passato criminale che ormai, fortunatamente, è Storia.

Sei d'accordo con Boris Sollazzo?
ASPROMONTE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
TheFilmClub
-
-
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 31 gennaio 2013
renato volpone

Con il pretesto di una storia banale ecco un bel film di promozione del territorio, un film che fa venire voglia di AsproMonte. Torquato abbandona il nord della Brianza per andare in Calabria a cercare il fratello e fargli firmare il contratto di vendita di un mobilificio. I fratelli non si parlano e non si amano, calabresi di nascita, si ritrovano quindi in un mondo a loro ormai sconosciuto e ostile [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 gennaio 2013
gianny

Deluso da questo filmetto-spot calabrese che fa più attenzione alle belle immagini, formato cartolina, della regione che alla storia. Zeppo di luoghi comuni, non tutti gli attori brillano di bravura. L'ex cabarettista Neri dà il meglio di sè ma deve fare i conti con una sceneggiatura approssimativa. Regia e montaggio deludente.

domenica 3 febbraio 2013
MrTrip

Noioso, privo di senso e significato, attori pessimi, dialoghi idioti, umorismo zero ( e sono generosa... ), tono fotografico ignobile, riprese aeree mosse, panoramiche...troppe panoramiche, storia inesistente, musica...banale, scontata, napoletana e non calabrese (spesso), biglietto di ingresso al cinema troppo costoso. Un film che non si vuole far guardare se non per misercordia.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paul Bompard
Times Higher Education

Due fratelli brianzoli non potrebbero essere più diversi: il maggiore è un cinico cummenda che gestisce il mobilificio di famiglia, il minore è batterista in un gruppo rock. Al primo serve la firma del secondo per vendere la fabbrica e comprarne una più grande, ma il batterista va in tournée in Aspromonte e di lui si perde ogni traccia. Il fratello è costretto a cercarlo per le foreste e i paesini [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Simpatico e volonteroso, viene subito da dire del primo film come regista realizzato a basso costo dall'attore Hedy Krissane nato nel '71 in Tunisia: Aspromonte. Il gioco intorno a equivoci e pregiudizi nordsud, che nelle scorse stagioni ha dato luogo a notevoli successi, governa il corso dei fatti. Il mobiliere Torquato, brianzolo di adozione ma calabrese di nascita (e non si capisce perché venga [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati