The Mother

Film 2003 | Drammatico 112 min.

Anno2003
GenereDrammatico
ProduzioneGran Bretagna
Durata112 minuti
Regia diRoger Michell
AttoriAnne Reid, Daniel Craig, Peter Vaughan, Anna Wilson Jones, Danira Govich .
MYmonetro 3,13 su 6 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Roger Michell. Un film con Anne Reid, Daniel Craig, Peter Vaughan, Anna Wilson Jones, Danira Govich. Genere Drammatico - Gran Bretagna, 2003, durata 112 minuti. - MYmonetro 3,13 su 6 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Mother tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

E' raro vedere sugli schermi storie che non banalizzano i rapporti famigliari, ma la collaborazione tra lo scrittore Hanif Kureishi e il regista Roger Michell ha fatto centro con un film maturo In Italia al Box Office The Mother ha incassato 178 mila euro .

Consigliato sì!
3,13/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA
PUBBLICO 3,25
CONSIGLIATO SÌ
Un uomo conteso tra una madre e una figlia.
Recensione di Susanna Plazzi
Recensione di Susanna Plazzi

E' raro vedere sugli schermi storie che non banalizzano i rapporti famigliari, ma la collaborazione tra lo scrittore Hanif Kureishi e il regista Roger Michell ha fatto centro con un film maturo e al contempo trasgressivo sul rapporto genitori-figli. May ed il marito lasciano la tranquillità del loro stile di vita in campagna per tuffarsi nel caos londinese, su invito dei figli. Durante la visita, l'anziano marito muore d'infarto. Con la sua morte, crolla anche la struttura che rendeva stabile la vita di May e la donna, decisa a non invecchiare lentamente davanti a figli e nipoti indifferenti e troppo indaffarati per aiutarla a superare il momento, comincia ad essere sé stessa e a pensare che le sue emozioni, il suo piacere e anche la sua sessualità abbiano un valore. Lasciato un passato costruito sugli altri, May cerca in sé nuove forme di espressione e l'unica persona che si mostra disponibile ad assecondare questo nuovo ruolo è il giovane Darren, amico del figlio e amante della figlia. La relazione sessuale-sentimentale tra i due, ma soprattutto l'inaspettata reazione della neo-vedova che si accorge di non avere ancora imparato a vivere, rendono questo film profondamente umano ed affascinante.

Sei d'accordo con Susanna Plazzi?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Rimasta vedova e impreparata alla vecchiaia, la provinciale sessantenne May è accolta nella bella casa londinese del figlio Bobby e poi in quella più povera di sua figlia Paula e inizia di nascosto una relazione con l'amante di lei, il falegname anticonformista Darren, scoprendo finalmente i piaceri del sesso. Nonostante le apparenze, il linguaggio registico del poliedrico Michell conta più della sceneggiatura di H. Kureishi, tratta da un racconto in Il corpo (2002), che pure ha il merito di trasgredire il tabù dell'inconoscibile e misconosciuta sessualità dell'alta età femminile. Dopo una 1ª parte apprezzabile per finezza psicologica e descrizione ambientale, Kureishi impregna l'invettiva di Gide ("Vi odio, famiglie!") di una misantropia nichilista, venata di misoginia. Inquinano, nel loro crudo naturalismo, l'ultima mezz'ora e persino l'unico personaggio positivo, la protagonista May che la teatrante Reid impersona con un'intensità dolce, non priva di durezza ribelle. Girato in esterni a Shepherds Bush Green, quartiere di Londra, con un'incursione nella nuova Tate Gallery.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

THE MOTHER disponibile in DVD o BluRay

DVD

BLU-RAY
€10,99
€10,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 18 febbraio 2012
paride86

La riscoperta del piacere da parte di un'anziana donna creerà parecchi sconvolgimenti nella sua vita familiare. Un intento audace per un film freddo, popolato di personaggi egoisti e autoreferenziali. Se questa è il destino cui sono condannate le persone anziane, allora è una tragedia! Evitate dai figli, accusate dei loro fallimenti, sul precipizio di una vecchiaia vista come [...] Vai alla recensione »

Frasi
Io credevo che nessuno mi avrebbe più toccata…a parte il becchino.
Dialogo tra May (Anne Reid) - Darren (Daniel Craig)
dal film The Mother
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Con lo stile che lo caratterizza, questa volta Hanif Kureishi ha scritto una sceneggiatura su un argomento "borderline" come la sessualità nelle persone anziane. Tanto più ai limiti, dal momento che May, la protagonista di The Mother, fa l'amore con un uomo trent'anni più giovane di lei e che questi ha una relazione con la figlia di lei. Durante una visita ai rampolli, trasferiti a Londra dallo Yorkshire, [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Una madre sessantenne s'innamora dell'amante di sua figlia e ci va a letto, una madre sessantenne comunica alle figlie d'essersi innamorata di una ragazza: un film drammatico inglese e un film-commedia spagnolo contraddicono l'immagine convenzionale della madre e l'idea che alle donne anziane sia interdetto il sesso con i suoi desideri e le sue pratiche.

Mauro Gervasini
Film TV

The mother è quel che si dice una sorpresa. nel senso che da un film diretto da Roger Michell (Notting Hll, il mediocre ipotesi di reato) e scritto da un autore dal talento un po’ appannato (Hanif Kureishi) non t’aspetti chissà che, al massimo il classico prodotto onesto. Invece no, ecco una storia che dice cose non banali sui rapporti generazionali, le relazioni genitori-figli, la percezione borghese [...] Vai alla recensione »

Carlo Chatrian
Duellanti

The Mother, il film che dovrebbe portare avanti la corsa verso il limite intrapresa dal cinema contemporaneo, mettendo in scena il presunto ossimoro di un corpo anziano in preda alla passione, segna invece un movimento opposto. A differenza di altri lavori, molto più espliciti al riguardo (penso a Japon di Carlos Reygadas) il film di Roger Michell si ferma prima.

Stefano Lusardi
Ciak

Da My beautiful laundrette al più recente Intimacy, lo scrittore/sceneggiatore Hanif Kureishi ha più volte uillizzato la sessualità come elemento di conflitto (etnico, culturale, sentimentale) e come chiave narrativa per svelare i segreti più nascosti dell’animo umano. In The Mother l’elemento sessuale vale ancor di più come effetto-choc e di contrasto rispetto ad una storia che è invece molto convenzionale [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati