Dark Water

Film 2002 | Horror +13 101 min.

Titolo originaleHonogurai mizu no soko kara
Anno2002
GenereHorror
ProduzioneGiappone
Durata101 minuti
Regia diHideo Nakata
AttoriHitomi Kuroki, Rio Kanno, Mirei Oguchi, Asami Mizukawa, Fumiyo Kohinata, Yu Tokui Isao Yatsu.
TagDa vedere 2002
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,00 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Hideo Nakata. Un film Da vedere 2002 con Hitomi Kuroki, Rio Kanno, Mirei Oguchi, Asami Mizukawa, Fumiyo Kohinata, Yu Tokui. Cast completo Titolo originale: Honogurai mizu no soko kara. Genere Horror - Giappone, 2002, durata 101 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,00 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Dark Water tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Una giovane madre dopo aver ottenuto l'affidamento di sua figlia Ikuko, si trasferisce in un enorme palazzo di periferia.

Consigliato sì!
3,00/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Critica
Premi
Cinema
Trailer
La consacrazione di Hideo Nakata all'horror, dimostrando capacità evolutiva e coerenza stilistica.
Recensione di Giovanni Idili
Recensione di Giovanni Idili

In seguito al divorzio dal marito, Yoshimi si trasferisce con la figlioletta Ikuko in uno scalcinato palazzo di periferia. Strani rumori provenienti dall'appartamento superiore disabitato, uno zainetto che continua a comparire nei luoghi più inusuali, una macchia d'umido che trasuda innaturalmente dal soffitto: tutto apparirà legato alla scomparsa di una bambina, avvenuta tempo prima in circostanze misteriose. Dark Water rappresenta la consacrazione di Hideo Nakata all'horror: dimostrando capacità evolutiva e coerenza stilistica, il regista conferma reali doti di story-telling e gestione della tensione. La plumbea cortina degli esterni e la implacabile cappa di condensa degli interni delineano un' atmosfera fitta, generando un contesto fertile per lo sviluppo di una ghost-story doc, che sfrutta appieno il fascino spettrale degli immobili nipponici. Il risultato è un horror d'ambiente attento alle caratterizzazioni, dove la coralità compositiva si mescola all' intuizione registica, in un fluire continuo verso territori inquieti. Un'opera diretta, pullulante di simboli e temi assurti a veri e propri leit-motiv dell'horror orientale, che trova nella semplicità, senza troppi sbalzi di volume, la propria validità espressiva.

Sei d'accordo con Giovanni Idili?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 15 luglio 2017
laurence316

...personaggi Dopo l'exploit di The Ring (e del suo discreto sequel Ring 2), Nakata prosegue, su sceneggiatura di Yoshihiro Nakamura e Ken’ichi Suzuki basata ancora una volta su di un romanzo di Koji Suzuki (l'autore di Ring), la sua poetica di generare suspense ed inquietudine attraverso gli oggetti e le azioni più quotidiane, ambientando il tutto in un contesto terrificante [...] Vai alla recensione »

sabato 18 novembre 2017
Piero80

Questo Dark Water rappresenta l'eccellenza, l'esempio di come ogni film horror andrebbe fatto. Io sono un esperto, guardo film horrors da quando avevo 8 anni, non sono per nulla impressionabile. Il fantasma in Dark Water è lento, la sua immagine che emerge lentamente fa rabbrividire, il suono accennato e gutturale scatena un orrore derivante dalla psiche, dalla ragione, sono i contenuti [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 giugno 2009
Fluturnenia

la messa in scena del dramma familiare scialbamente raccontata nel film originale nn regge il confronto con la caratterizzazione al contrario ben orchestrata nel remake. La stessa interpretazione dei protagonisti e delle figure di secondo ,cm l'agente immobiliare con tt i suoi stratagemmi di vendita, sn di gran lunga superiori nel secondo e totalmente assenti in questo j-movie a bassissimo costo.

lunedì 31 agosto 2009
shining

come al solito nakata ci sa fare!!! dopo il capolavoro ringu questo bravo regista made in japan sforna un altra ghost story, molto bella e qualche volta inquietante, ma nettamente inferiore a ringu

giovedì 27 marzo 2014
toty bottalla

Nonostante i limiti di badget e un conseguente cast evanescente, nakata riesce a mettere su un thriller ghost movie di discreta fattura, la kuroki oltre che molto bella, è brava a garantire tensione e mistero credibile attorno a una storia che forse andava limata e regolata di suspense, il palazzo stile loculo, una location ideale per una storia di fantasmi con gli occhi a mandorla! Saluti. Vai alla recensione »

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati