Eraserhead - La mente che cancella

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Eraserhead - La mente che cancella   Dvd Eraserhead - La mente che cancella   Blu-Ray Eraserhead - La mente che cancella  
Un film di David Lynch. Con Jack Nance, Charlotte Stewart, Jean Lange, Judith Roberts, Jeanne Bates, Allen Joseph.
continua»
Titolo originale Eraserhead. Horror, Ratings: Kids+13, b/n durata 90 min. - USA 1977. - Cineteca di Bologna uscita lunedì 4 settembre 2017. MYMONETRO Eraserhead - La mente che cancella * * * 1/2 - valutazione media: 3,98 su 50 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
thecowboy domenica 1 gennaio 2012
la rimozione come critica sociale Valutazione 5 stelle su cinque
94%
No
6%

Di fronte a un lavoro di Lynch generalmente tendono a sprecarsi analisi e commenti in senso non-interpretativo, come se la lettura mediata dell'opera dovesse necessariamente prevaricare e sovrapporsi a quella immediata risultando in una sostanziale indicibilità dell'opera stessa. La tentazione - non v'è dubbio - viene quasi spontanea, trattasi in fondo di opera di confine, un frullato di affreschi surrealisti, espressionisti, astrattisti; ma indicibilità contenutistica mediata significa purtroppo, necessariamente, privazione del contenuto primo, sostanziale e non meramente formale, dell'arte in oggetto. Urge allora in senso correttivo una buona iniezione di coraggio, di approccio "totale" alle immagini, e non solo all'immagine. [+]

[+] lascia un commento a thecowboy »
d'accordo?
pietro sabato 7 ottobre 2006
l'incubo Valutazione 5 stelle su cinque
87%
No
13%

Il film ha come tema portante la paura della paternità (e anche della maternità). L'incapacità di accettare un figlio deforme, di dare affetto a chi ti è vicino, fosse anch'esso non deforme. Henry è un uomo malato, il suo figliolo è la incarnazione fisica della sua malattia psichica, egli non potrà far altro che eliminare tale manifestazione, con la speranza di riscattare la propria vita. La bestia avrà la meglio, ed egli non potrà fare altro che rifugiarsi nelle sue fantasie, nel non vivere. Gli ambienti sono quelli post industriali tanto cari a lynch , completamente disumanizzati, deserti. Lo stesso vale per i personaggi, le situazioni e le relazioni. Una denuncia al vivere moderno, ai luoghi in cui oggi abitiamo, al modo di relazionarci con gli altri. [+]

[+] eheh (di pietro)
[+] mah...la tua analisi non mi convince. (di dodo)
[+] re: dodo (di pietro)
[+] re: dodo (di pietro)
[+] criptico (di fede)
[+] sono d'accordo (di laurapalmer)
[+] mah (di davidalcor)
[+] re: davidalcor (di andreaargento98)
[+] lascia un commento a pietro »
d'accordo?
andystat domenica 31 gennaio 2010
un incubo riuscito Valutazione 4 stelle su cinque
77%
No
23%

Si dice che Eraserhead abbia avuto una lavorazione travagliata (le riprese si sono susseguite con diverse interruzioni nell'arco di 4 anni), ma come poteva essere altrimenti per un film nel quale nessuna delle regole della “commerciabilità” è rispettata? Piuttosto, stupisce il fatto che il film sia stato infine concluso. Che cos'è Eraserhead? A prima vista, e considerati alcuni dei suoi elementi, potrebbe essere inserito nella categoria dell'horror. In esso è presente uno dei mostri più inquietanti che siano mai stati partoriti dall'incubo di un visionario: il bimbo deforme infine ucciso nella maniera più truculenta e splatter, che solo la fotografia in bianco e nero riesce in qualche modo ad attenuare. [+]

[+] spoiler alert! (di allotro)
[+] lascia un commento a andystat »
d'accordo?
piernelweb sabato 24 marzo 2007
orrori soggettivi Valutazione 4 stelle su cinque
75%
No
25%

Agghiacciante incubo visionario con il quale Lynch fece il suo esordio nel mondo del cinema. In un bianco e nero degradante, la storia di un minorato mentale che diviene padre (senza desiderarlo) di una creatura mostruosa della quale diverrà, a seguito della fuga della madre, l'unico responsabile. Sospeso tra il macabro grottesco e l'onirico delirante, Eraserhead è un inquietante viaggio nei meandri di una psiche malata, infarcito di simbolismi e di complesse sequenze metaforiche a più chiavi di lettura. La sua forza devastante sta nella capacità di stanare pensieri oscuri e insostenibili. Il suo completo pessimismo e distacco dal mondo reale può tuttavia precludere il coinvolgimento dello spettatore: come l'ultimo INLAND EMPIRE, il film è principalmente un'esperienza soggettiva lecitamente condivisibile o meno. [+]

[+] lascia un commento a piernelweb »
d'accordo?
il cinefilo lunedì 18 aprile 2011
un vero incubo a occhi aperti Valutazione 5 stelle su cinque
80%
No
20%

ERASERHEAD è qualcosa di inspiegabile...qualcosa di cui si può comprendere la portata orrorifica fin dall'inizio...già dall'uso del sonoro e del modo in cui viene sfruttato dall'inizio alla fine...non esiste una spiegazione razionale per un film del genere...esistono solamente delle immagini che sono quelle concepite e mostrate da David Lynch e che si susseguono con le cadenze di un incubo...perchè eraserhead è un incubo...un incubo a occhi aperti per lo spettatore.
Non esiste,a quanto sembra,alcuna linea di demarcazione tra quella che dovrebbe essere la realtà materiale e l'inconscio di coloro che abitano in quella realtà e proprio per questo motivo la razionalità che dovrebbe circondare ogni cosa è pressochè inesistente e ciò che inevitabilmente emerge si può tranquillamente riassumere in una sola parola:delirio. [+]

[+] lascia un commento a il cinefilo »
d'accordo?
iosonoleggenda691 domenica 12 settembre 2010
interpretazione del capolavoro di lynch Valutazione 5 stelle su cinque
64%
No
36%

Il film è incentrato sui meccanismi e le paure della maternità sin dalle prime sequenze della pellicola mostrano un tizio che aziona le leve che danno vita ad una sorta di inseminazione con "lo spermatozoo che viene gettato nell' ovulo" A cena Il pollo quando viene colpito dal coltello inizia a muovere le gambe mimando un coito e inizia a sanguinare (una sverginazione) anche quando mary prende la valigia per tornare a casa da quelle botte sul letto dove sta henry (mimando un coito a parer mio) quasi a rivendicare il fatto che lui l' abbia inseminata appesantendo il fatto della leggerezza con cui i giovani pratichino il sesso e alcune volte si compromettino per sempre il futuro. IL fatto che il bimbo pianga ogni volta che il padre stia per uscire di casa inidica cosa vuol dire davvero fare un figlio e dedicarli notte e giorno. [+]

[+] lascia un commento a iosonoleggenda691 »
d'accordo?
lerbaster martedì 13 dicembre 2011
il primo incubo di lynch Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Originale, onirico, simbolico, inquitante, enigmatico, impenetrabile... A questo film potremmo associare moltissimi aggettivi, però personalmente non riuscirei a definirlo capolavoro, in quanto per esser tale dovrebbe avere un consenso ampio sia tra il pubblico sia tra la critica e questo film sembra soddisfare soltanto questi ultimi. Ma partiamo dall'inizio quando nel 1977 esce questo primo film del regista David Linch, il quale ci mise 5 anni per completare la pellicola non tanto per la volontà di ottenere un prodotto finale perfetto, piuttosto per la mancanza di fondi(il budget iniziale era solo di 10.000 $, un decimo rispetto a quello che sarà il costo effettivo del film). L'incipit della storia è la scoperta del protagonista(Henry), un minorato mentale, di aver avuto un figlio malforme dalla sua fidanzata epilettica. [+]

[+] lascia un commento a lerbaster »
d'accordo?
odisseus martedì 1 marzo 2016
cancella la mente se vuoi arrivare in paradiso! Valutazione 0 stelle su cinque
100%
No
0%

Il film effettivamente non ha trama e a breve, vi spiegherò il perchè(o cercherò!). Ma è forse la vera Arte un qualcosa che necessita di logicità? Vedi le Demoiselles de Avignon! Vedi il cinema di Bunuel! E questo Film non fa che trasmettere sensazioni FONDAMENTALI per il concetto che contribuiscono a delineare. Un fastidioso rumore di macchinari accompagna le immagini di uno strampalato operaio che partorisce dalla bocca un pensiero, o forse un alieno, o forse la sua anima. Non è dato saperlo sin da ora. La colonna sonora è minimale (nei sogni, ci sono suoni?!) e spiacevole, come spiacevole può risultare Arancia meccanica [Kubrick faceva vedere spesso questo film, che è tra i suoi preferiti, agli attori di Shining per trasmettere inquietudine!]. [+]

[+] lascia un commento a odisseus »
d'accordo?
fedeleto giovedì 25 marzo 2010
il lynch che cancella Valutazione 4 stelle su cinque
57%
No
43%

La mente e' uno strumento interessante e concettualmente imposibile da definire per via dei misteri che ancora circondano l'agire celebrale che pone mutevoli dubbi a riguardo.Il film in questione affronta piu' o meno il problema della concezione mentale ormai superata dal principio ontologico ma conducibile  solo al mistero che la avvolge e che la tormenta.In questa pellicola diretta da un regista di nome david lynch ,(ricordiamo che e' il suo primo lungometraggio) assistiamo alla vicenda di un uomo che si ritrova ad essere padre di una creatura malforme e da quel momento la sua vita cambia,tra sogni e realta' si ritrovera' in assurde e inconcepibili situazioni che lo portano in un mondo totalemente fatto di oscuri presagi quali appunto quelli della mente. [+]

[+] lascia un commento a fedeleto »
d'accordo?
iuriv mercoledì 7 dicembre 2016
incubi solidi. Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Un cupo bianco e nero, una città invasa dalle industrie, interni stretti e soffocanti, mostriciattoli assortiti e un rumore che sovrasta tutto quanto. Questi sono gli elementi che David Lynch sceglie per girare il suo esordio ufficiale in campo cinematografico. Eraserhead è un film che (probabilmente) parla di responsabilità genitoriale e della fatica di accettarla, del rifuto del diverso e delle difficoltà di una mente creativa nel cercare il suo spazio, fosse solo per godersi lo spettacolo del termosifone. O almeno è così in superficie. Il regista sparge simboli mascherati da freaks per tutta la pellicola. La filosofia lynchiana dice che un racconto, una volta completato, non è più proprietà dell'autore, ma di chi ne usufruisce. [+]

[+] lascia un commento a iuriv »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Eraserhead - La mente che cancella | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Rudy Salvagnini
Pubblico (per gradimento)
  1° | thecowboy
  2° | pietro
  3° | andystat
  4° | piernelweb
  5° | il cinefilo
  6° | iosonoleggenda691
  7° | lerbaster
  8° | odisseus
  9° | fedeleto
10° | iuriv
11° | critichetti
12° | inesperto
13° | henryspencer
14° | reservoir dogs
15° | taniamarina
16° | paride86
17° | mascolo
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità