Peur(s) du noir

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Attraverso sei storie fra di loro interconnesse (e raccontate tutte con campiture monocromatiche che privilegiano il bianco e il nero) ognuno di loro ci racconta i motivi ancestrali che legano la sensazione della paura all'oscuritÓ.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Trailer
primo piano
Carrellata di storie alla Edgar Allan Poe che trasporta, senza conformismi, al di lÓ della linea immaginaria dei terrori atavici
Stefano Cocci     * * * * -

Piccoli racconti su grandi paure che appartengono alla sfera privata di ogni individuo. C'Ŕ un uomo che si aggira in una campagna di cui non Ŕ dato sapere nÚ il nome nÚ il tempo nÚ il luogo conducendo dei cani rabbiosi che scatena contro passanti innocenti; un giovane studioso di scienze Ŕ vittima di una cavalletta che anni prima aveva catturato nel bosco; una giovane ragazza giapponese Ŕ vittima di esprimenti sul sonno e gli incubi; un coccodrillo terrorizza una cittadina e, infine, un uomo Ŕ vittima del buio e dell'inverno nella sua casa isolata.
Tutte le storie sono intramezzate da una voce di donna fuoricampo che racconta le sue paure "sociali": perdere il proprio tenore di vita, avere una vita qualunque, essere considerata solo "carina".
Un anno di lavoro di alcuni maestri dell'animazione - tra gli altri Blutch, Lorenzo Mattotti e Charles Burns - ha prodotto un piccolo gioiello di genere, una sorta di pamphlet sulle piccole paure che si nascondono nei meandri oscuri della mente, raccolte sotto il titolo Peur(s) du noir, traducibile in "paure del buio". Ecco che, questa carrellata di storie alla Edgar Allan Poe ci trasporta al di lÓ della linea immaginaria dei terrori atavici: la paura dei cani e delle bestie feroci, dei fantasmi, degli insetti e, ovviamente, quella del buio.
Coraggioso il tentativo di rompere gli schemi della narrazione e soprattutto di come Ŕ rappresentata la realtÓ fantastica e onirica. Soprattutto l'ultimo episodio Ŕ, in questo, un piccolo manifesto: lo schermo Ŕ per lo pi¨ al buio, un piccolo cono di luce illumina dettagli che si confondono e trasformano: Ŕ la carta da parati o il vestito di uno spirito? Una bottiglia o un'arma? Piccole storie per spaventare senza conformismi, disegni e voci che ritroveremo come fonte di ispirazione nei capolavori di domani.

Stampa in PDF

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Peur(s) du noir adesso. »

A most unsettling 'Dark' anthology

di Mark Olsen The Los Angeles Times

Under the stewardship of artistic director Etienne Robial, the French-made anthology "Fear(s) of the Dark," a collection of animated black-and-white shorts with only suspense and the fantastic as connectors, handily avoids most of the usual pitfalls of the anthology film and makes for a series of chilling, unsettling experiences in miniature. In the short by cartoonist Charles Burns, a shy young man with an interest in science, lands a girlfriend and unleashes the underlying fear of every lonely boy, that the only thing more unsettling than not having a girl just might be having one. »

Peur(s) du noir | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Stefano Cocci
Rassegna stampa
Mark Olsen
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità