Central do Brasil

Un film di Walter Salles. Con Fernanda Montenegro, Vinicius De Oliveira, Marilia Pera, Soia Lira Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 115 min. - Brasile 1998. MYMONETRO Central do Brasil * * * - - valutazione media: 3,36 su 12 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,36/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
Fernanda Montenegro
Fernanda Montenegro (86 anni) 16 Ottobre 1929 Interpreta Dora
Vinicius De Oliveira
Vinicius De Oliveira (30 anni) 7 Giugno 1985 Interpreta Josuè
Marilia Pera
Marilia Pera (73 anni) 22 Gennaio 1943 Interpreta Irene
Soia Lira
Soia Lira   Interpreta Ana
   
   
   
Dora è un'insegnante in pensione di Rio, che per arrotondare scrive lettere per gli analfabeti.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
    * * * - -

Dora è un'insegnante in pensione di Rio, che per arrotondare scrive lettere per gli analfabeti. È una donna senza fascino e delusa, certamente cinica. Quando un bambino rimane solo per la morte della mamma, Dora lo raccoglie soltanto per venderlo a chi fa commercio di organi. Si pente, recupera il bambino ma deve fuggire. Così, attraversa il Brasile per accompagnare il piccolo da un fantomatico padre, che non viene mai trovato. In compenso il bambino si ricongiunge con due fratelli sconosciuti, mentre Dora ha tratto qualcosa dall'esperienza. Saprà star sola, meno disperata. "Road" intenso e discretamente sapiente, che rivela un Brasile allegramente disperato che se la cava sempre aggrappandosi ora a quell'espediente, ora a quel santo. Il film ha vinto due Orsi a Berlino (uno alla Montenegro) e la sceneggiatura è stata premiata al Sundance. La critica americana lo ha "menzionato" come il miglior film straniero del 1998. Si sa, spesso il cinema del terzo mondo ha la franchigia della freschezza, anche se propone situazioni e sentimenti conosciuti. Ma in questo caso c'è anche sostanza vera.

Premi e nomination Central do Brasil MYmovies
Sei d'accordo con questa recensione?


Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
88%
No
12%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Central do Brasil

premi
nomination
Premio Oscar
0
2
Golden Globes
1
1
Festival di Berlino
2
0
* * * * -

Da vedere

domenica 24 febbraio 2008 di Peru

Prima di incontrare Josuè, Dora è una donna disillusa, cinica e indurita dalla vita, ha perso fiducia in particolare negli uomini, che vede come un branco di ubriaconi, tutti come suo padre. L'incontro con il suo alter-ego Josuè (sua madre muore come quella di Dora, all'inzio del film, quando è ancora bambino, e il padre l'ha abbandonato) porta Dora a rimettere in discussione se stessa e la sua vita triste, monotona, buia, senza speranza e senza affetti per aiutare questo bambino abbandonato a continua »

* * * - -

Un viaggio dai toni pomeridiani e desolati

martedì 4 ottobre 2011 di IlaSkywalker

Tenero e classico viaggio di formazione che ha come meta un ricongiungimento sospeso. Dalla metropoli allo sterminato paesaggio brasiliano, i due protagonisti, entrambi soli e inizialmente in un rapporto di antipatia, si lasceranno e perderanno molte volte prima della decisione finale, quella più giusta.  Una via di mezzo tra "Harold e Maude" e "Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano". La fotografia è quella di un "Il té nel deserto". Con queste continua »

* * * - -

Riacquistare un senso nella vita

lunedì 27 giugno 2011 di dounia

La solitudine di Dora, donna in pensione e non sposata, che lavora al "Central do Brasil" dove scrive lettere per analfabeti, viene appagata dalla conoscenza del ragazzino Josuè e lo vuole aiutare a trovare suo padre. l'obiettivo prefissato non sarà raggunto, ma dimostrerà allo spettatore che i due mondi sono compensati dalle ricerche interiori dei due interpreti e dal bisogno che essi hanno di dare un significato alla vita. L'esistenza acquista per entrambi un senso e l'ambiente che si trovano continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Central do Brasil adesso. »

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Eccolo, il vero film da vedere con i nostri ragazzi durante le feste, Central do Brasil,di Walter Salles. Niente effetti speciali, niente megacapitali, nessuna voglia di stupire. Una storia semplice semplice, un viaggio attraverso il Brasile, da Rio de Janeiro alle remote zone dell’interno, compiuto da Dora (Fernanda Montenegro) e Josué (Vinicius de Oliveira). Lei è una donna anziana, inacidita dalla vita grama, che arrotonda la pensione da insegnante scrivendo lettere per gli analfabeti alla stazione ferroviaria di Rio. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Col suo gran successo, il suo Orso d'oro e il suo possibile Oscar, Central do Brasil è un simbolo della insperata rinascita di quel cinema brasiliano che pareva da decenni morto e sepolto: ucciso dalla censura politica della dittatura militare, ucciso dalla dittatura televisiva. Dimenticato il "cinema novo" che tra neorealismo e barocco, tra stile documentaristico e accensione fantastica, seguendo la lezione di critica sociale di Nelson Pereira dos Santos, esplorando la miseria radicale e generalizzata del Nordeste e del sertao, negli Anni Sessanta s'era fatto ammirare in tutto il mondo con i suoi film straordinari,Ò cangaceiro,Terra in trance,Antonio das Mortes,I fucili,Il Dio nero e il Diavolo biondo. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Rinserrata nel suo egoismo gelido, Dora (Fernanda Montenegro) guarda con disprezzo gli infelici che le dettano lettere che non spedirà. Poi, con l’amica Irene (Marília Pera) esercita una maligna, paradossale onnipotenza che si alimenta dell’impotenza senza via d’uscita delle sue vittime. Le due s’arrogano il diritto di tagliare i fili delle loro illusioni, di decidere delle loro storie di vita. Mostrandole intente a sentenziare e condannare, Walter Salles ne fa quasi delle Parche miserabili che decidono e tagliano destini miserabili. »

di Paolo Boschi

Brasile, giorni nostri: Dora è un'ex insegnante che ogni giorno, per sbarcare il lunario, scrive lettere per i numerosi analfabeti che si riversano nella stazione centrale di Rio de Janeiro. Davanti a Dora passano centinaia di facce, tutte spinte dalla necessità di comunicare notizie, idee, messaggi, stati d'animo: tra queste anche Ana e suo figlio Josuè, che non ha mai conosciuto il padre che, pare, vive in un isolato villaggio del Nord-Est e può vantare annosi trascorsi alcolici. L'indomani la donna viene casualmente investita da un autobus: il bambino resta solo in una città dove non conosce nessuno, eccetto Dora, che alla fine lo porta a casa sua, ma non trova soluzione migliore tranne'venderlo' ad un'associazione criminale che commercia in minori. »

Central do Brasil | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | peru
  2° | ilaskywalker
  3° | dounia
Premio Oscar (2)
Golden Globes (2)
Festival di Berlino (2)


Articoli & News
Shop
DVD
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità