Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
luned 15 ottobre 2018

Sidney Poitier

Celebre per la sua recitazione incisiva

Altri nomi: Sir Sidney Poitier
91 anni, 20 Febbraio 1927 (Pesci), Miami (Florida - USA)
occhiello
Tu sei mio padre e io sono tuo figlio. Ti voglio bene, te ne ho sempre voluto e te ne vorr sempre. Ma tu ti consideri ancora un uomo di colore, mentre io mi considero un uomo.
dal film Indovina chi viene a cena (1967) Sidney Poitier Il dottor John Wade Prentice
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Sidney Poitier
Premio Oscar 1963
Premio miglior attore per il film I gigli del campo di Ralph Nelson

Festival di Berlino 1963
Premio miglior attore per il film I gigli del campo di Ralph Nelson

Premio Oscar 1963
Nomination miglior attore per il film I gigli del campo di Ralph Nelson

Premio Oscar 1958
Nomination miglior attore per il film La parete di fango di Stanley Kramer

Festival di Berlino 1958
Premio miglior attore per il film La parete di fango di Stanley Kramer



Indovina chi viene a cena

* * * * -
(mymonetro: 4,39)
Un film di Stanley Kramer. Con Sidney Poitier, Katharine Hepburn, Spencer Tracy, Cecil Kellaway, Katharine Houghton.
continua»

Genere Commedia, - USA 1967.

The Jackal

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,95)
Un film di Michael Caton-Jones. Con Sidney Poitier, Richard Gere, Bruce Willis, Diane Venora, Mathilda May.
continua»

Genere Thriller, - USA 1997.

I signori della truffa

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,57)
Un film di Phil Alden Robinson. Con Robert Redford, Dan Aykroyd, Sidney Poitier, James Earl Jones, Ben Kingsley.
continua»

Genere Poliziesco, - USA 1992.

La calda notte dell'ispettore Tibbs

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,75)
Un film di Norman Jewison. Con Sidney Poitier, Rod Steiger, Warren Oates, Lee Grant, Larry Gates.
continua»

Genere Drammatico, - USA 1967.

La pi grande storia mai raccontata

* * * - -
(mymonetro: 3,13)
Un film di George Stevens. Con Martin Landau, Max von Sydow, Jos Ferrer, Telly Savalas, Van Heflin.
continua»

Genere Religioso, - USA 1965.
Filmografia di Sidney Poitier »

mercoled 26 settembre 2018 - Dal 5 ottobre a Milano sar presentata la nuova stagione cinematografica in un'ottica che ricerca interazione tra cinema, arti visive e altre discipline.

Il cinema di Fondazione Prada: meglio dei Festival

Pino Farinotti cinemanews

Il cinema di Fondazione Prada: meglio dei Festival La Fondazione Prada una straordinaria eccellenza italiana. Dal 1993 organizza eventi con una visione che accorpa, al pi alto livello, le discipline pi nobili nel quadro dell'arte contemporanea e della cultura. Negli anni, nelle sue sedi di Milano e Venezia, ha ospitato i pi grandi artisti del mondo. Dal 5 ottobre, a Milano, verr presentata la nuova stagione cinematografica: incontri, tavoli, proiezioni, maratone. Lo dico in chiave strettamene personale: la rassegna non ha davvero nulla da invidiare a Cannes e Venezia, anzi, assume un tratto identitario pi preciso: non ci sono condizionamenti di carattere politico, etnico, con sezioni che, per dare spazio a... troppi, finiscono per pagare il prezzo della qualit. Il programma cinematografico della Fondazione si divide in tre sezioni. Il venerd il giorno della Soggettiva, con la partecipazione di importanti personalit che appartengono a culture diverse e che condivideranno col pubblico la scelta di opere che hanno determinato la formazione personale e culturale di generazioni. Ogni sabato proposta Indagine, la sezione che riunisce prime visioni e film che non sono stati distribuiti in Italia o che sono stati proiettati in rare occasioni. Ogni domenica si svolge Origine, titoli del passato restaurati e riproposti per rilevanza storica, attualit e valore cinematografico. La nuova programmazione riflette l'intenzione della Fondazione Prada di esplorare possibili interazioni tra cinema, arti visive e altre discipline e di presentare opere che sperimentano nuovi approcci all'immagine in movimento. Decisamente interessante, e culturalmente intensa, la "soggettiva" proposta da Theaster Gates, l'artista di colore di Chicago che ha portato le sue istallazioni nei musei di tutto il mondo; una personalit perfetta per il sincretismo, anima di tutto il programma. Le scelte di Gates intendono definire i codici estetico-culturali dell'identit afroamericana di questa epoca.

I titoli selezionati presentano una complessit di visioni sociali, culturali e politiche sulla comunit nera, attenta a non percorrere gli stereotipi razzisti o negativi presenti nel cinema classico hollywoodiano. I titoli appartengono a molti dei generi seppure con linguaggi propri: dal musical al film politico, dal cinema indipendente al documentario. L'insieme di queste rappresentazioni offre sguardi su visioni alternative, controverse e radicali della popolazione nera nella storia americana degli ultimi novant'anni.
I titoli: Body and Soul (USA, 1925) di Oscar Micheaux; Carmen Jones (USA, 1954) di Otto Preminger; La parete di fango (The Defiant Ones - USA, 1958) di Stanley Kramer; Sweet Sweetback's Baadasssss Song (USA, 1971) di Melvin VanPeebles; Killer of Sheep (USA, 1977) di Charles Burnett; Fa' la cosa giusta (Do the Right Thing - USA, 1989) di Spike Lee; Daughters of the Dust (USA, 1991) di Julie Dash; I Am Not Your Negro (USA, 2016) di Raoul Peck e Moonlight (USA, 2016) di Barry Jenkins.

Alcuni di questi film sono pietre miliari. Carmen Jones rivisitava la Carmen di Bizet col "valore Hollywood" (cio spettacolo e grandi modelli, come l'impareggiabile Dorothy Dandridge). Ne La Parete di fango Tony Curtis e Sidney Poitier sono due evasi che si odiano all'inizio per poi capirsi e aiutarsi. Sweet Sweetback's Baadasssss Song un primo motore, racconta di un nero che, per una volta, ribellandosi, non deve soccombere ma uscirne vincitore. Fa' la cosa giusta sollev polemiche ardenti: Spike Lee fu accusato di fomentare violenza presso le giovani generazioni afroamericane. Moonlight ha ottenuto, nel 2017, ben tre Oscar -miglior film compreso- riconoscimenti per la prima volta attribuiti a un titolo a tematica LGBT (cio l'omosessalit). Ma dico che manca il titolo-eroe Indovina chi viene a cena (1967 di Stanley Kramer), con Katharine Hepburn, Spencer Tracy e Sidney Poitier. Le dialettiche c'erano gi tutte, seppure un po' edulcorate. Il film produsse un incremento esponenziale dei matrimoni misti.

   

Altre news e collegamenti a Sidney Poitier »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità