Volevo nascondermi

Acquista su Ibs.it   Dvd Volevo nascondermi   Blu-Ray Volevo nascondermi  
Un film di Giorgio Diritti. Con Elio Germano, Oliver Ewy, Leonardo Carrozzo, Pietro Traldi, Orietta Notari.
continua»
Biografico, Ratings: Kids+13, durata 120 min. - Italia 2020. - 01 Distribution uscita sabato 15 agosto 2020. MYMONETRO Volevo nascondermi * * * 1/2 - valutazione media: 3,70 su 51 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
wolvie domenica 21 marzo 2021
ligabue 2 la rivincita Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Elio Germano oramai è un bioptic vivente, dopo Leopardi, Manfredi e altri, arriva il pittore Ligabue (conosciuto in Italia per l' interpretazione televisiva di Flavio Bucci, da chi ha  raggiunto aimè almeno la cinquantina ).
Che scrivere? Un altra interpretazione mimetica, globale, perfetta, anche nella componente linguistica ( i metodi actor studios o Strasberghiani  ci fanno una pippa !), ma il film non funziona del tutto.
Il regista non riesce a dare fluidità del racconto, si direbbe, a governare la materia. Gli inserimenti per immagini di poetica estetica poco danno alla storia. L' intensità del Ligabue/Germano inserito in contesti visivi agresti/bucolici padani spezzano il ritmo del racconto e dell' emozione visiva, che spesso latita!
Non basta l' appellativo di autoriale a "giustificare" un' opera riuscita per meta.

[+] lascia un commento a wolvie »
d'accordo?
mauridal mercoledì 27 gennaio 2021
un vecchietto favoloso Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

 



 
Quando un personaggio, protagonista di una storia, occupa con tutta la su pienezza un film, allora dobbiamo guardare all’interpretazione che ne dà l’attore, che si carica della responsabilità e della fatica di rappresentarlo.  Anche il regista del film , ha in qualche modo l’onere della restituzione e della credibilità del personaggio, specie se questi è realmente esistito e ha lasciato  tracce e testimonianze della sua esistenza. [+]

[+] lascia un commento a mauridal »
d'accordo?
xerox sabato 26 dicembre 2020
beh, elio.... Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

.... Magari non vincerai l'altro, ma un Oscar te lo do io per questo film. Grande....

[+] lascia un commento a xerox »
d'accordo?
eugenio venerdì 13 novembre 2020
natura, arte e cultura nel segno di diritti Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

La coperta, un occhio, uno sguardo che si nasconde dietro un buco. E che da quel buco guarda, come porta, il mondo che davanti a lui gli appare crudele, freddo e meschino, senza scampo.
Antonio è un prigioniero che tramite l’arte ha saputo liberarsi dalla gabbia: della malattia di gozzo e rachitismo; della famiglia di contadini svizzeri in un’infanzia non propriamente felice, frutto di violenza e abusi; degli studi, frammentari e superficiali; delle percosse subite dai coetanei che lo pestavano per il gusto di vederlo andare in crisi; dell’espulsione dalle scuole sino all’approdo tutt’altro che felice in Italia, in un paese di cui non conosceva nemmeno la lingua, una Romagna di lambruschi e felicità negate. [+]

[+] lascia un commento a eugenio »
d'accordo?
brunopepi martedì 10 novembre 2020
ligabue è germano e germano è tutto il film Valutazione 2 stelle su cinque
83%
No
17%

La vita dell'acclamato pittore, tra i più importanti artisti naif del xx secolo viene riportata nel lungometraggio attraverso flashback della sua infanzia e gioventù nonché lungo la sua complessa e poco salubre esistenza. Il regista e sceneggiatore ha mosso i suoi primi passi nel mondo del cinema lavorando a fianco di autori come Pupi Avati del quale si percepisce quello stile narrativo poetico e delicato senza qui però, riuscire ad introdurre emotività ed esaltazione in un soggetto dal quale, riguardo ciò, si sarebbe potuto fare di più. [+]

[+] lascia un commento a brunopepi »
d'accordo?
sergio dal maso giovedì 29 ottobre 2020
volevo nascondermi Valutazione 5 stelle su cinque
94%
No
6%

«Il rimpianto del suo spirito, che tanto seppe creare attraverso la solitudine e il dolore, è rimasto in quelli che compresero come sino all'ultimo giorno della sua vita egli desiderasse soltanto libertà e amore»
(Epitaffio sulla tomba di Antonio Ligabue a Gualtieri)
  
Un occhio guardingo e spaurito spunta dalla fessura di un mantello calato sulla testa. Con uno sguardo diffidente spia cosa c’è fuori, sembra osservarci.
L’uomo rannicchiato sul pavimento della stanza dell’ospedale psichiatrico è Antonio Ligabue, Toni el mattper i compaesani di Gualtieri, piccolo borgo vicino a Reggio Emilia. [+]

[+] lascia un commento a sergio dal maso »
d'accordo?
sibilla galiano lunedì 12 ottobre 2020
grande pittore, grande attore, grande regista Valutazione 0 stelle su cinque
50%
No
50%

Elio Germano è un attore magico. Riesce a rendere ogni personaggio che interpreta vivo. Ha una bravura che si fa fatica a definire. E’ aiutato da una fisicità non particolarmente bella, che quindi non lo vincola nella scelta dei copioni e gli permette di offrire il suo corpo e la sua faccia a personaggi così intensi come in questo caso. Il film ha tutto di perfetto, la sceneggiatura, la regia, l’interpretazione. E’ un’opera che va vista perché ci racconta di un grande italiano e i nostri grandi personaggi vanno conosciuti, soprattutto se il racconto è così deciso e carico.
Giorgio Diritti è un regista che mi piace sempre. [+]

[+] lascia un commento a sibilla galiano »
d'accordo?
robbiedikappa venerdì 2 ottobre 2020
che noia Valutazione 0 stelle su cinque
25%
No
75%

La caratteristica principale dell'ultimo film dell'ottimo Giorgio Diritti è la noia. 
Può' un personaggio così particolare come Ligabue non scuoterci, non coinvolgerci? A quanto pare si. Non basta un Germano in forma seppur a volte prevedibile, difetto da dividere col regista. Due su cinque.

[+] lascia un commento a robbiedikappa »
d'accordo?
maria f. mercoledì 23 settembre 2020
evviva i buoni flim! Valutazione 5 stelle su cinque
33%
No
67%

 Quando si sceglie un film, la preferenza è dovuta comunemente alla fiducia che si dà al regista, al protagonista, alla storia, si cerca insomma di ottimizzare quelle due ore che si trascorreranno per assistere a un buon lavoro, e all’ uscita dalla sala potere dire: “Non ho perso tempo, sono soddisfatta!”.
Questa volta sono stata accompagnata più che dentro una storia, nei meandri infiniti della sofferenza di un uomo, fin da bambino incapace di esprimersi e quindi di difendersi, abbandonato ai confini fra Italia e Svizzera perché povero e ritenuto deficiente, consegnato al paese d’origine Gualtieri dove vivrà come senza tetto in una miope Italia fascista. [+]

[+] lascia un commento a maria f. »
d'accordo?
alberto marzocchi mercoledì 23 settembre 2020
scontato Valutazione 1 stelle su cinque
40%
No
60%

Si può prendere come soggetto per un film un personaggio realmente esistito e fare un gran film, ma in volevo nascondermi non c'è un'idea, uno sguardo, un punto di vista originale.
C'e' solo Ligabue, e il regista la mostra con fare disinteressato come se il suo compito fosse finito subito dopo aver scelto che film fare. La pigrizia è una brutta bestia. 

[+] lascia un commento a alberto marzocchi »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 »
Volevo nascondermi | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (1)
European Film Awards (3)
David di Donatello (15)
Festival di Berlino (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 |
Link esterni
Facebook
Shop
DVD
Uscita nelle sale
sabato 15 agosto 2020
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 13 aprile
Burraco fatale
Genesis 2.0
martedì 23 marzo
Easy Living - La vita facile
giovedì 18 marzo
I predatori
martedì 9 marzo
Waiting for the Barbarians
Tuttinsieme
martedì 23 febbraio
Le sorelle Macaluso
La volta buona
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità