L'amica geniale

Acquista su Ibs.it   Dvd L'amica geniale   Blu-Ray L'amica geniale  
   
   
   

Costanzo rilegge senza tradire il libro

di Emiliano Morreale La Repubblica

Con due puntate sulle 32 della serie completa (una stagione per ogni volume del romanzo di Elena Ferrante), Ŕ ovviamente impossibile valutare l'operazione L'amica geniale, ma dai primi elementi l'impressione Ŕ tutt'altro che negativa. I due episodi visti coprono l'inizio dell'amicizia tra Len¨, figlia di un usciere, e Lila, figlia dello "scarparo" e di ceto quindi ancora pi¨ umile. L'ambientazione Ŕ un rione moderno e povero di Napoli, nel nulla, vicino alla ferrovia. La fedeltÓ al libro Ŕ assoluta: si parte al presente, con la telefonata ricevuta dall'anziana Len¨ perchÚ l'amica-nemica di una vita Ŕ sparita, e poi si racconta in flashback il loro incontro, la scoperta della genialitÓ, o della grazia, di Lila, la scelta di entrambe di sostenere gli esami per la scuola media contro il parere delle famiglie. E soprattutto il microcosmo intorno: i parenti, i coetanei, le liti. La scelta, felice, di far parlare i personaggi in dialetto (nel romanzo si spiegava che le persone parlavano in napoletano, ma i loro discorsi erano tradotti in italiano) crea un'atmosfera da teatro popolare: pi¨ ancora che a De Filippo si pensa a certe atmosfere corali e feroci di Raffaele Viviani. A questa impressione contribuisce il set: l'intero rione Ŕ stato ricostruito nell'ex fabbrica Saint Gobain vicino a Caserta, trasformata in teatro di posa all'aperto. Non si sa se l'intenzione fosse mimetica, ma il risultato Ŕ un po' astratto, da "quinta" teatrale appunto, meno "sporco" e immersivo di quanto fosse nel romanzo. Costanzo, regista eclettico, si mette al servizio della storia in maniera mai volgare, prendendo il meglio dalla potenza del romanzo, pieno di momenti perfetti per lo schermo (probabilmente superiore a molta narrativa "alta" dei nostri anni). Gli si pu˛ rimproverare una voce fuori campo a volte ridondante e una goffa citazione da Roma cittÓ aperta, ma per il resto il tentativo di non tradire uno spirito da sanguigno romanzo popolare sembra riuscito. Merito anche degli attori e delle due miracolose interpreti bambine, Elisa Del Genio e Ludovica Nasti, che rende un personaggio misterioso e difficile come Lila con un'evidenza disarmante. Non sarÓ facile ereditare il ruolo per le attrici che le interpreteranno da giovani e da adulte. Commuove vedere, nell'ultimo ruolo al cinema, il bravissimo Antonio Pennarella, scomparso da poco e che qui Ŕ don Achille, l'orco del rione.
Da La Repubblica, 3 settembre 2018


di Emiliano Morreale, 3 settembre 2018

Sei d'accordo con la recensione di Emiliano Morreale?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
97%
No
3%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Richiedi la data del prossimo passaggio in tv del film L'amica geniale.
(Riceverai le informazioni pochi giorni prima del passaggio in tv. Il servizio Ŕ gratuito)

inserisci qui la tua email
L'amica geniale | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ | no_data
  2░ | mauridal
Rassegna stampa
Emiliano Morreale
Critics Choice Award (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 |
Link esterni
Sito italiano
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità