The Place

Acquista su Ibs.it   Dvd The Place   Blu-Ray The Place  
Un film di Paolo Genovese. Con Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Alessandro Borghi, Silvio Muccino, Alba Rohrwacher.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 105 min. - Italia 2017. - Medusa uscita giovedì 9 novembre 2017. MYMONETRO The Place * * - - - valutazione media: 2,22 su 93 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

L'uomo dei dettagli Valutazione 4 stelle su cinque

di ninoraffa


Feedback: 2718 | altri commenti e recensioni di ninoraffa
venerdì 1 dicembre 2017

 Seduto a tutte le ore in un bar di periferia, un uomo ha potere di soddisfare i desideri. Un prevedibile viavai di persone siede al suo tavolo con le richieste più varie – dalla bellezza alla notte infuocata con una starlette – e lui le accontenta. Naturalmente in cambio di qualcosa. Il prezzo richiesto l’uomo lo legge in un libro-quaderno che ha sempre davanti, e può consistere in azioni innocue come aiutare delle vecchiette ad attraversare la strada, difficili come rimanere incinta per una suora, oppure criminali come violentare una donna o uccidere una bambina. Non c’è un nesso evidente tra desiderio e corrispettivo. L’uomo si definisce come uno che chiude degli accordi, insiste con tutti che sono liberi di accettare o meno, e sembrerebbe quasi sollevato se loro rifiutassero. Non gl’importa come le azioni chieste in cambio vengano portate a termine, gl’interessa però conoscerne i dettagli che va scrivendo sul suo libro. Non chiede né sembra interessato a compensi per sé.
 
Chi è l’uomo che abita il bar? Etichettarlo non è agevole e forse non ha troppa importanza. Un subordinato dio gnostico, un diavolo post-moderno, una sgualcita parca in abiti d’ufficio, un sacerdote-profeta spossato e scettico?  Scena dopo scena scopriamo un essere saturo di destini, assonnato e insonne, incredulo al bene e al male, rassegnato alla cieca volontà degli uomini, che non fa nulla per dissuaderli o sedurli, che ha quasi pena di accontentarli, che scrive e soprascrive nel suo libro sacro le loro azioni, ovvero i dettagli che gli stanno tanto a cuore. Un essere, che intuiamo soprannaturale, indifferente e forse decaduto, a cui rimane l’unico potere di leggere nella sua caotica scrittura le combinazioni spesso delittuose che realizzeranno i desideri umani. Un essere in possesso, e forse posseduto, dal dono dubbio di sfogliare nel suo libro la trama unica del mondo, ovvero l’incessante intrecciarsi e collidere di tutte le vite, e lo sfasciarsi, e qualche volta il ricomporsi di ogni vita con i pezzi delle altre.
 
Dall’altra parte del tavolino i suoi clienti: dominati da un’unica idea, potenzialmente assassina come tutte le idee assolute, fosse anche quella di salvare un figlio, oppure sentire Dio; liberi di rifiutare l’accordo, eppure già scritti nel libro che viene scritto e riscritto con le loro stesse scelte; capaci di scambiare e confondere bene a male, di mostruosità a partire dalle migliori intenzioni, d’inattesi riscatti dopo una serie di abiezioni. D’idee assassine si muore, si uccide, ma si può anche risorgere.
 
Se The Place, il bar, fosse un luogo fisico potrebbe rappresentare il paradiso perduto in cui si è insinuato il caos; oppure il tempio dissacrato in cui offriamo i nostri voti, talvolta  abietti, in cambio d’incerte preghiere  che neppure comprendiamo. Ma ci sono altre soluzioni. Se il luogo fosse il teatro della nostra coscienza, l’uomo che lo abita - l’uomo dei desideri - sarebbe uno specchio: il limite indicibile che siamo disposti a superare per soddisfare un’ossessione, come pure il conflitto interiore attraverso cui possiamo liberarcene.
 
Angela è la proprietaria del bar. E’ veritiero il suo nome? A sera fa le pulizie e rassetta la sala, come un principio d’ordine nel caos; parla d’amore e si siede davanti all’uomo, unica a non chiedergli qualcosa. Prova (invano) a farlo ridere, e lui in tutta la storia ha un unico sguardo d’umanità proprio riferito a lei. Angela gli sta di fronte alla pari, oppure è superiore proprio in virtù del suo amore? L’ultima inquadratura riserva una sorpresa e (forse) una speranza. Si brucia un altro desiderio, il libro passa di mano, e l’uomo si trova dall’altra parte del tavolo. Ha anche lui qualcosa da chiedere? O addirittura, sin dall’inizio, il ruolo di dispensatore di destini è il prezzo sgradito pagato in cambio di qualcosa che anche lui ha chiesto? Oltre Angela c’è qualcun altro? La spirale dei desideri e dei prezzi - il gioco di specchi - da qualche parte finisce? Chi guarda dall’alto la strada, e l’interno del bar attraverso la vetrata? Esiste veramente qualcuno là fuori?
 
Interrogativo e plurimo quest’ultimo film di Paolo Genovese, tratto dal soggetto originale della serie “The booth at the end”. Girato dentro un bar in perfetta unità di luogo, The Place completa la triade aristotelica d’unità di azione e tempo nel meccanico susseguirsi di movimenti scenici, di giorni e notti. Privo di avvenimenti, se non quelli raccontati dai personaggi, lo svolgimento è tutto giocato sui dialoghi, sul non detto, su espressioni e sfumature. Ottimo Valerio Mastandrea, affiatati e all’altezza gli altri comprimari, una menzione speciale per Alba Rohrwacher perfetta nella parte. The Placepostula domande, insensate per molti, cruciali per altri, neppure ipotizzando soluzioni. Domande che comunque difficilmente contemplano un’unica risposta. Almeno da questa parte della realtà.
 
 

[+] lascia un commento a ninoraffa »
Sei d'accordo con la recensione di ninoraffa?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
61%
No
39%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
cesare giovedì 7 dicembre 2017
il limite estremo del desiderare
33%
No
67%

Tra tanti commenti superficiali e al contempo perentori, complimenti per il Suo. Non tanto - non solo - perché mi sento di condividerlo, quanto perché ancorprima è profondo.

[+] lascia un commento a cesare »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di ninoraffa:

The Place | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | saradececco
  2° | evak.
  3° | nico
  4° | andreaerre
  5° | francescopolimeni
  6° | noa83
  7° | l''inquilinadelterzopiano
  8° | kimkiduk
  9° | agostino
10° | luigiiodice
11° | antoniop.
12° | ananas59
13° | mariocicala
14° | alesimoni
15° | antoniop.
16° | flyanto
17° | gaetanograziano
18° | ninoraffa
19° | tmpsvita
20° | vincenzori
21° | valeriato
22° | fabio
23° | giorgetta
24° | elisir_26
25° | marco.vittorio.defilippis@gmail.com
26° | trilly10
27° | graziac
28° | enricodanelli
29° | roberteroica
30° | simoalex
31° | salvelli
32° | udiego
33° | valterchiappa
34° | michelevoss
35° | giampituo
36° | francescacorallo
37° | no_data
38° | mariaf.
39° | danielamontanari
40° | ninopellino
41° | mauro2067
42° | jackmalone
43° | pintaz
44° | maurizio.meres
Nastri d'Argento (4)
David di Donatello (8)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Link esterni
Facebook
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità