Il racconto dei racconti - Tale of Tales

Acquista su Ibs.it   Dvd Il racconto dei racconti - Tale of Tales   Blu-Ray Il racconto dei racconti - Tale of Tales  
Un film di Matteo Garrone. Con Salma Hayek, John C. Reilly, Christian Lees, Jonah Lees, Alba Rohrwacher.
continua»
Fantasy, Ratings: Kids+13, durata 125 min. - Italia, Francia, Gran Bretagna 2015. - 01 Distribution uscita giovedý 14 maggio 2015. MYMONETRO Il racconto dei racconti - Tale of Tales * * * 1/2 - valutazione media: 3,50 su 127 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

un'operazione non riuscita Valutazione 2 stelle su cinque

di pepito1948


Feedback: 125 | altri commenti e recensioni di pepito1948
mercoledý 10 giugno 2015

Non è immediatamente chiara l’operazione compiuta da Garrone nella rivisitazione cinematografica de Lu cunto de li cunti: leggendo il testo di Basile è forse possibile fare qualche raffronto utile con il film per trarne qualche elemento di giudizio in più.
Occorre premettere che in Basile è fondamentale il linguaggio, piuttosto rinnovato rispetto alla tradizione rinascimentale mitico-favolistica. Basile sembra riprendere omericamente la tradizione orale di racconti e fiabe (non ultima quella di Amore e Psiche) che poi faranno da punto di riferimento per i grandi favolisti successivi (da Perrault ai Grimm), ma li espone utilizzando in forma molto personale il dialetto napoletano di allora, la "lingua tosta", cioè quella della plebe, dura, aspra che riflette i malumori del popolo, le sue sofferenze, privazioni, differenze sociali; dialetto che sarà poi ammorbidito nell'Ottocento dalla musicalità e morbidezza del napoletano aulico della borghesia, tesa a neutralizzare lo spirito ribelle della plebe alla fine di un intenso periodo di conflitti sociali.
Basile condisce la durezza del linguaggio con un' accentuata ricchezza di metafore, iperboli, improvvisazioni, grande libertà di espressione, a tratti volgarità (=espressività verbale fortemente popolare e ipercolorita) che innovano rispetto agli standard espressivi precedenti. E c'è sempre un misto spesso indistinguibile di verosimile ed inverosimile, realismo e fantasia, credenze e superstizioni, e non manca una costante leggera aura di ironia, anche nei momenti altamente drammatici. Difficile comprendere le involuzioni del linguaggio (ma aiuta molto l'intuito), tenuto anche conto della    difficoltà  di traduzione.
Il Pentamerone è un'opera destinata soprattutto ad essere letta e mimata a corte, dove recitazione, movimenti del corpo, tonalità della voce massimizzano l'efficacia della narrazione. Caratteristiche che non si conciliano perfettamente con il linguaggio delle immagini. Basti pensare alla descrizione minuziosa delle vecchie nella "Scorticata", perfettamente riuscita nella performance dialettale di Peppe Barra nei suoi spettacoli  ma poco efficace nel racconto di Garrone. Insomma sembra un'opera da apprezzare leggendo il libro o a teatro, molto più che al cinema.
Tutto ciò per dire che nel Racconto dei racconti molto di quell'atmosfera si perde e le varianti (ovviamente necessarie) adottate dal regista non sono spesso felici. A parte l'errore di non rendere visibile, nell'oscurità delle immagini fumose, l'identità della donna in cui si trasforma il mostro nella caverna (fondamentale per dare un senso al racconto), nell'episodio dell'orco (in cui Garrone si sofferma eccessivamente sul rapporto affettivo tra re e pulce, laddove Basile sorvola concentrandosi sul rapporto tra principessa e orco), quest'ultimo da Basile non è del tutto disumanizzato: parla anziché grugnire e dichiara di volersi prendere cura della nuova sposa, il che dà un minimo di credibilità (volendo metaforizzare) al personaggio, mentre Garrone ne fa una bestia bruta che non rivela alcuna affettività (tranne l'attimo fuggente dell'abbraccio) e quindi senza sfaccettature.  Ovvio il tentativo di dare un taglio "femminista" alla storia (anche per il modo completamente diverso in cui l'orco viene ucciso), mettendo in evidenza la forza e l'astuzia della principessa che diviene addirittura regina per il pentimento tardivo dello scellerato padre, così tradendo lo spirito e il pensiero (sicuramente maschilista) dei tempi e della società di allora e dei suoi chiaroscuri sociali  (ben evidenti nei frequenti passaggi dal giorno alla notte e viceversa nelle storie di Basile).
Insomma sembra che l'operazione tentata da Garrone sia quella di cogliere spunti da un contesto narrativo lontano per rappresentare i vizi, i limiti, le pochezze (molto più delle virtù) di un'umanità che non è poi significativamente cambiata nel corso della storia, rinunciando a mantenere lo spirito e le peculiarità  (così come l'ironia e una certa solarità) del racconto originale e accentuando i toni cupi e spesso mortiferi, che rivelano una certa indole dell’autore. Operazione legittima ma profondamente deludente.
Sul piano delle immagini, al di là dei paesaggi scelti con cura, la regia non brilla per originalità, ed il cast non offre una prova indimenticabile. Apprezzabili gli effetti speciali frutto di un artigianato che ritorna alle origini senza fare a meno della tecnologia moderna. Ma è un po’ poco.

[+] lascia un commento a pepito1948 »
Sei d'accordo con la recensione di pepito1948?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
83%
No
17%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
harroldthebarrel domenica 16 agosto 2015
pippone
0%
No
0%

Pippone tremendo.Il commento, non il film che Ŕ bellissimo.

[+] lascia un commento a harroldthebarrel »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di pepito1948:

Vedi tutti i commenti di pepito1948 »
Il racconto dei racconti - Tale of Tales | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1░ | writer58
  2░ | jacopo giacomini
  3░ | gianpaolo roselli
  4░ | maurizio meres
  5░ | pepito1948
  6░ | parieaa
  7░ | ombri
  8░ | zarar
  9░ | alex2044
10░ | bomber89
11░ | dadab.
12░ | giomer
13░ | cpettine
14░ | elgatoloco
15░ | meo82
16░ | jusros
17░ | silvano bersani
18░ | dvdfrnc
19░ | dario bottos
20░ | il cinefilo
21░ | solwejg
22░ | great steven
23░ | nadia
24░ | nicol˛
25░ | iuriv
26░ | noia1
27░ | madrigal
28░ | dandy
29░ | eleonora panzeri
30░ | sebastian13
31░ | mickey97
32░ | carlosantoni
33░ | stefano capasso
34░ | nerone bianchi
35░ | andrea diatribe
36░ | fabio_66
37░ | jacopo b98
38░ | catcarlo
39░ | fravagna
40░ | alexander 1986
41░ | andremeri
42░ | bomber89
43░ | trollipp
44░ | erischnee
45░ | paride86
46░ | kingkong
47░ | no_data
48░ | howlingfantod
49░ | johnny1988
50░ | whitebear
51░ | flyanto
52░ | peterangel
53░ | vipera gentile
54░ | nino pell.
55░ | maumauroma
56░ | robert eroica
57░ | aidanitterec
58░ | amontillado
59░ | kimkiduk
60░ | angelo9028
61░ | niccol� menozzi
62░ | massimiliano venditti
Rassegna stampa
Emiliano Morreale
Nastri d'Argento (6)
Globi d'oro (9)
David di Donatello (24)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
Link esterni
Facebook
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 14 maggio 2015
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità