La vita è facile ad occhi chiusi

Film 2014 | Commedia +13 104 min.

Titolo originaleVivir es facil con los ojos cerrados
Anno2014
GenereCommedia
ProduzioneSpagna
Durata104 minuti
Regia diDavid Trueba
AttoriJavier Cámara, Natalia de Molina, Francesc Colomer, Ramon Fontserè, Rogelio Fernández Jorge Sanz, Ariadna Gil, Valenti` Guardiola.
Uscitagiovedì 8 ottobre 2015
TagDa vedere 2014
DistribuzioneExitMedia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,23 su 21 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di David Trueba. Un film Da vedere 2014 con Javier Cámara, Natalia de Molina, Francesc Colomer, Ramon Fontserè, Rogelio Fernández. Cast completo Titolo originale: Vivir es facil con los ojos cerrados. Genere Commedia - Spagna, 2014, durata 104 minuti. Uscita cinema giovedì 8 ottobre 2015 distribuito da ExitMedia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,23 su 21 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi La vita è facile ad occhi chiusi tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Quando Antonio apprende che il suo idolo John Lennon è impegnato per un film in Almería, decide di recarvisi per incontrarlo. In Italia al Box Office La vita è facile ad occhi chiusi ha incassato 108 mila euro .

La vita è facile ad occhi chiusi è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,23/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,13
PUBBLICO 3,57
CONSIGLIATO SÌ
David Trueba racconta con grande tenerezza tre solitudini sotto la cappa del franchismo, grazie anche agli ottimi interpreti.
Recensione di Giancarlo Zappoli
martedì 6 ottobre 2015
Recensione di Giancarlo Zappoli
martedì 6 ottobre 2015

1966. Antonio insegna inglese in una scuola retta da religiosi. Per favorire il loro apprendimento (e anche perché è un fan dei Beatles) utilizza le canzoni dei Fab Four per invogliarli a tradurre. Quando viene a sapere che John Lennon si trova in Almeria per girare un film decide di cercare di incontrarlo perché le canzoni che ha registrato da Radio Lussemburgo hanno dei versi che gli suscitano delle perplessità. John sarà in grado di dirgli se ha commesso errori nelle traduzioni. Lungo la strada il professore incontra due giovani autostoppisti. Prima si imbatte in Belen, una ragazza incinta che è scappata dall'istituto in cui era stata rinchiusa e poi in Juanjo, un sedicenne che si è allontanato dall'abitazione in cui vive con i genitori e con cinque fratelli perché non sopporta più la rigidità educativa del padre poliziotto. Sarà insieme a loro che il professor Antonio cercherà di coronare il suo sogno.
Per questo film che ha collezionato ben 6 Premi Goya (che costituiscono l'equivalente iberico dei David di Donatello), David Trueba, che all'epoca non era ancora nato, si è ispirato alla storia vera del professore di inglese Juan Carrión che incontrò John Lennon sul set del film di Richard Lester Come ho vinto la guerra e al quale chiese chiarimenti sui testi delle canzoni. Dopo quell'incontro (e forse grazie ad esso) gli LP realizzati dai Beatles riportarono sempre i testi delle canzoni. Trueba, grazie anche alle ottime prestazioni dei suoi interpreti ricostruisce con grande tenerezza quella situazione mostrando tre solitudini di età diversa che sono alla ricerca non solo di John Lennon ma anche (e soprattutto del senso della loro esistenza). Un'esistenza che è costretta a tentare di tracciare nuove strade sotto la cappa soffocante del franchismo.
Perché il verso che apre "Strawberry Fields Forever" ('Life is easy with eyes closed') rappresenta perfettamente la condizione esistenziale in cui la dittatura aveva costretto gli spagnoli. Era molto meglio non vedere (o, peggio ancora, fingere di non vedere) gli schiaffi dati agli allievi a scuola o le cariche della polizia al minimo tentativo di manifestazione popolare, fare cioè quello che avevano dovuto fare anche i venerati Beatles quando avevano suonato dinanzi al Caudillo Francisco Franco. Senza mai perdere il senso della misura, senza mai gridare ma con un solido senso della dignità e con una semplicità che ne connota le azioni, il professor Antonio offre una lezione di civismo e di civiltà ai due ragazzi non limitandosi però solo ad insegnare ma anche offrendogli la sua disponibilità all'ascolto. Rivelandogli solo alla fine il segreto di quale sia il soprannome che i suoi allievi hanno affibbiato a un docente che ha insegnato loro che qualche volta nella vita è necessario chiedere "Help!".

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
LA VITA È FACILE AD OCCHI CHIUSI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €14,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 22 ottobre 2015
Nanni

La seconda metà del novecento è stata la testimone di una grande rivoluzione di costume che ha trasformato le nostre vite radicalmente e per sempre. Quella stagione, però, così densa di aspettative non fu ne semplice ne indolore. Non va dimenticato che perfino nella civile ed evoluta Inghilterra il reato di omosessualità, introdotto nel '500, fu abolito solo [...] Vai alla recensione »

lunedì 14 dicembre 2015
MAURIDAL

Non sempre la ricerca della libertà trova strade lineari ,percorsi precisi , di lotta al dominio o di abbattimento di poteri assoluti, A volte il percorso è indiretto. Qui in questo film delicato e leggero, il percorso è la figura di John  Lennon ,irragiungibile mito per un semplice ma poetico prof. d'inglese di un liceo della spagna franchista.

sabato 24 ottobre 2015
enrico danelli

... o i sogni aiutano a vivere meglio ? Sicuramente la seconda opzione. La vita, cioè il mondo reale, nel film è un mondo fatto di sberle, non solo metaforiche ma reali. Nelle prime scene il comune denominatore nelle vicende personali dei tre personaggi principali sono i sonori ceffoni che subiscono o a cui assistono in prima persona.

venerdì 25 novembre 2016
Riccardo Tavani

In Spagna il film ha fatto incetta di Premi Goya, l’equivalente di quelli che sono i David di Donatello per il cinema italiano. Ben sei: dal miglior film alla colonna sonora. Ambientata sotto la dittatura franchista, la vicenda è tratta dalla storia vera di Juan Carrión, un insegnante di inglese che nel 1966 incontra John Lennon sul set del film Come ho vinto la guerra di Richard [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 aprile 2016
LBavassano

La capacità di raccontare con leggerezza storie che a ben vedere così leggere non sono, senza banalizzarle, è arte difficile, così come il saper coniugare il riso all’amara presa d’atto di una realtà in cui c’è in apparenza assai poco da ridere, senza negare l’asprezza di tale realtà. Il saper utilizzare le forme della commedia per far riflettere, un’arte di cui un tempo siamo stati maestri, prima [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 marzo 2016
stefano capasso

Siamo nel 1966 nella Spagna Franchista. Antonio insegna inglese in una scuola di religiosi, ed usa le canzoni dei Beatles per aiutare i ragazzi a comprendere meglio. Venuto a sapere che John Lennon si trova ad Almeria per girare un film, decide di andare a parlargli per chiedere aiutoi sulle traduzioni, che lui fa ascoltando le canzoni dalla radio. Allo stesso momento Juanjo, un ragazzo adolescente [...] Vai alla recensione »

domenica 11 ottobre 2015
Miguel Angel Tarditti

“Vivir es fàcil con los ojos cerrados” Life is easy with eyes closed/ La vita è facile ad occhi chiusi Bello film de David Trueba, España 2014 O, tal vez, la vida es màs fàcil si la recorremos acompañados, sin acomodarnos en nuestra propia soledad. Acompañandonos de un o una complice de vida, por ejemplo. Caso contrario, la experiencia de cada uno de nosotros en un amplio porcentaje, [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 ottobre 2015
Flyanto

Film spagnolo di non grande richiamo e passato quasi inosservato nelle sale cinematografiche, "La Vita é Facile ad Occhi Chiusi" è invece da tenere presente in quanto ben girato e con bravi ed efficaci attori. Siamo ìn Spagna negli anni '60, avendo un professore d'inglese di un istituto religioso appreso che il suo cantante idolo John Lennon si appresta [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 ottobre 2015
FabioFeli

La vita è facile ad occhi chiusi di David Trueba / Nella Soagna del 1966, sotto la dittatura di Franco, sono molti quelli che chiudono gli occhi per non vedere, quando John Lennon con il regista Lester, già autore dei divertenti film dei Beatles 'Tutti per uno' ed 'Help!', gira nella zona di Almeria la satira antimilitarista 'Come ho vinto la guerra.

domenica 18 ottobre 2015
Fight_Club

Un professore di Inglese di una scuola religiosa spagnola intraprende un viaggio verso un set cinematografico per incontrare John Lennon,il suo grande mito insieme ai Beatles. Lungo il cammino darà un passaggio e si trascinerà con sè una ragazza incinta fuggita da un istituto dove attende di partorire e un ragazzo scappato di casa dopo l'ennesima lite con il padre autoritario [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 ottobre 2015
Zarar

E’ un film garbato, gentile, affettuoso, ma non si può dire molto di più. Il clima di fondo è quello della Spagna franchista degli anni ’60,  un clima sonnolento di apatica accettazione e di soffocato malessere in una dittatura oppressiva, ma senza dramma evidente: sono gli anni in cui il franchismo favorisce un’ inedita politica liberista, promuove piani [...] Vai alla recensione »

mercoledì 13 gennaio 2016
pier delmonte

Semplicemente fantastico, praticamente perfetti i 3 interpreti e le atmosfere, una goduria rivivere certi momenti storici, da consigliare ai settantenni ma anche ai sessantenni ai cinquantenni (come me!) ai quarantenni e giu’ discorrendo. nel suo genere capolavoro

venerdì 23 settembre 2016
Alba73

Mi è il film mi è piaciuto molto. Semplice efficace e dai bei sentimenti

sabato 12 marzo 2016
Liuk

Eccellente affresco della Spagna anni 60 visto attraverso tre personaggi uniti da un viaggio verso Almeria alla ricerca di John Lennon. Grande lezione di cinema spagnolo in una commedia tenera e divertente. Da non perdere assolutamente.

sabato 30 gennaio 2016
rampante

Una storia simpatica, a occhi chiusi cercando John Lennon e la libertà Il prof Antonio, un uomo di mezza età, insegna inglese attraverso le canzoni dei Beatles nella Spagna franchista a metà anni sessanta. Il professore è convinto che la lingua s'impara dai testi e utilizza le canzoni per insegnarla ai suoi alunni ma non sempre i testi sono chiari Ossessionato dai [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 ottobre 2015
carlo02

Un film gradevole , un poco nostalgico per chi , come me, si ricorda la metà degli anni 60. La storia è bella ma quello che emerge è la bella prova di Javir Camara ovvero uno dei tanti attori che ha lanciato Almodovar. Commedia gradevole, ripeto, non volgare e con un ottimo cast . Film probabilmente da vedere in originale , (come tutti ) poichè gioca , e si intuisce parzialmente [...] Vai alla recensione »

Frasi
"Noi insegnanti stiamo tanto con i bambini che poi non riconosciamo più il mondo degli adulti!"
Antonio (Javier Cámara)
dal film La vita è facile ad occhi chiusi - a cura di stefano
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Nella provincia della Spagna franchista a metà Anni Sessanta un simpatico e logorroico professore d'inglese è ossessionato dai Beatles e in particolare da John Lennon. Convinto che la lingua s'impari dai testi "con l'anima", utilizza le canzoni dei Fab Four per insegnarla ai suoi alunni. Quando scopre che Lennon è in Andalusia per girare un film da attore (si trattava di Come vinsi la guerra di Richard [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Che bella sorpresa. Nella Spagna del '66, il prof di mezza età Antonio insegna inglese attraverso le canzoni dei Beatles. Diretto ad Almeria per incontrare John Lennon, che sta girando un film, imbarca per strada la ventunenne Belén e il giovane Juanjo, in fuga dalle famiglie. Nascerà una grande amicizia. Tenerezza, umorismo e un pizzico di malinconia. Perfetto. Da Il Giornale, 8 ottobre 2015

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Spagna, 1966. Il "generalissimo" Francisco Franco è ancora saldamente al potere. John Lennon sta girando un film in Almeria (Come ho vinto la guerra di Richard Lester), e comincia a pensare di lasciare i Beatles. Il professor Antonio invece i Beatles li adora, e usa le loro canzoni per insegnare l'inglese ai suoi allievi, un gesto innocente quanto rivoluzionario in un paese arretrato e oscurantista [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Il titolo è un verso di Strawberry fields forever . Spagna estate 1966. Un professore d'inglese che insegna ai suoi ragazzi i testi dei Beatles (trascritti a orecchio) ha saputo che Lennon sta girando un film nella provincia andalusa di Almeria (Come vinsi la guerra, regista Richard Lester), allora set prediletto per spaghetti western, e si mette in testa di incontrarlo per farsi aiutare a completare [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO
giovedì 17 settembre 2015
 

Spagna, 1966. Un professore di inglese usa le canzoni dei Beatles per insegnare l'inglese ai suoi alunni. Un giorno viene a sapere che John Lennon si trova ad Almería per partecipare al film di Richard Lester Come ho vinto la guerra.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati