Reality

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Reality   Dvd Reality   Blu-Ray Reality  
Un film di Matteo Garrone. Con Aniello Arena, Loredana Simioli, Nando Paone, Graziella Marina, Nello Iorio.
continua»
Drammatico, durata 115 min. - Italia 2012. - 01 Distribution uscita venerdì 28 settembre 2012. MYMONETRO Reality * * * - - valutazione media: 3,15 su 119 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
rob8 mercoledì 22 agosto 2018
film ambizioso e pregevole Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Questo film ambizioso e pregevole di Matteo Garrone propone numerosi spunti di riflessione. 
Qui proviamo ad elencarne alcuni.
 
Approccio documentaristico
Sguardo antropologico
Radio Fashion Outlet
I non luoghi: il castello delle nozze, il centro commerciale, l’aquapark, la discoteca
Cinecittà e Fellini
I cortili come scene teatrali (Eduardo > Il travisamento della realtà come in Le voci di dentro)
I simboli religiosi: il Cristo benedicente, la chiesa, la madonnina, l’angioletto, il cimitero, l’omelia del sacerdote («La differenza tra l’essere e l’apparire; tra il vero e il falso. [+]

[+] lascia un commento a rob8 »
d'accordo?
great steven mercoledì 7 ottobre 2015
gf distrutto a colpi di meravigliosa recitazione. Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

REALITY (IT, 2012) diretto da MATTEO GARRONE. Interpretato da ANIELLO ARENA, LOREDANA SIMIOLI, GRAZIELLA MARINA, ANIELLO IORIO, NANDO PAONE, NUNZIA SCHIANO, ROSARIA D'URSO, GIUSEPPINA CERVIZZI, CLAUDIA GERINI, RAFFAELE FERRANTE, PAOLA MINACCIONI, CIRO PETRONE, SALVATORE MISTICONE
Luciano Ciotola è un gioviale e spiritoso pescivendolo napoletano che integra gli scarsi introiti lavorativi organizzando piccole truffe e furbeschi raggiri con la complicità della moglie Maria. Dotato di una travolgente e spontanea simpatia, si diverte a imbastire spettacolini domestici nei quali fa passare ore di autentico spasso ai numerosi parenti. Quando i suoi figli gli chiedono con insistenza di partecipare a un provino per "Il Grande Fratello", lui si dedica anima e corpo per accontentarli, ma da quel momento vivrà continuamente nell’ansia di aspettare che gli organizzatori della trasmissione lo chiamino per comunicargli la sua ammissione nel cast del reality show. [+]

[+] lascia un commento a great steven »
d'accordo?
enzo70 giovedì 20 agosto 2015
un intelligente film sopra le righe Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Garrone torna sulla realtà napoletana, ma questa volta lo fa in maniera intelligente, abbandonando le mezze verità del troppo idolatrato Saviano. Luciano è un pescivendolo, uomo comune, uomo dabbene, con una bella famiglia ed una vita semplice. Ma il miraggio di partecipare al grande fratello gli fa perdere di vista i suoi valori che si deteriorerà in una folle spirale. Un film che denuncia le false illusione della televisione e del successo facile e, come detto, lo fa in maniera intelligente, partendo dalla facile presa che questo tipo di format hanno sulla fascia meno attrezzata culturalmente della popolazione. I dialoghi tra i familiari di Luciano sono la sintesi del modo popolare di vedere fenomeni commerciali come rimedi alla povertà, le contraddizioni del disagio emergono con forza in questo bel film del regista romano. [+]

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
fabio1957 venerdì 26 giugno 2015
realistico Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Garrone ci regala un'altra chicca di genialità cinematografica.L'avvento dei reality, come Il  grande fratello e non solo, ha cambiato,in peggio il modo di guardare la televisione.Qualche anno fa sarebbe stato impensabile immaginare un programma ,dove  un gruppo di persone  che non si conoscono vengono tenute  insieme in una "casa" sotto l'occhio fisso delle telecamere h24, senza che succeda praticamente niente,se non qualche scazzo,qualche lazzo, un pò di amena conversazione,furiosi litigi e strambe confessioni.Ma dopo questa esperienzai i protagonisti diventano  tutti divi, anche  e soprattutto  se non sanno fare niente. [+]

[+] lascia un commento a fabio1957 »
d'accordo?
luigiuzza giovedì 19 febbraio 2015
l'ossessione dell'apparire Valutazione 5 stelle su cinque
67%
No
33%

Unpo dei più bei film italiani degli ultimi anni, insieme a "Le Quattro Volte" e a "L'Ultimo Pastore". Conisgliato!

[+] lascia un commento a luigiuzza »
d'accordo?
onufrio venerdì 28 novembre 2014
un personaggio in cerca d'autore Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Luciano è un uomo qualunque, è sposato, ha tre figli, possiede una pescheria e per arrotondare si dedica ad una vendita non proprio legale di robottini domestici. Attratto dal varietà e dallo spettacolo in generale, Luciano, spinto più che altro dai familiari, si ritrova a fare il provino per il Grande Fratello, il primo provino è positivo, tanto che verrà chiamato per il secondo provino in quel di Roma e da quel momento in poi la vita del nostro protagonista cambia... Film grottesco, a tratti felliniano. Cosa si farebbe pur di avere quei 15 minuti di notorietà..

[+] lascia un commento a onufrio »
d'accordo?
giorpost venerdì 21 novembre 2014
non reality show ma dissociazione dalla reality Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Luciano è un pescivendolo napoletano con moglie, 3 figli piccoli e familiari a carico. Campa anche di espedienti, essendo l’ esecutore di piccole truffe ai danni di un’ azienda che produce robot da cucina, “attività” che svolge insieme al fidato Michele. Il suo carattere istrionico gli vale la nomea di pagliaccetto di quartiere, caratteristica che lo spinge anche a travestirsi da drag queen ai matrimoni. Proprio durante un ricevimento incontra la guest star Enzo, appena uscito dal reality show del Grande Fratello, pressandolo in ogni modo per carpire le modalità di avvicinamento a quel mondo dello spettacolo che tanto lo affascina. Dopo alcuni giorni, in un noto centro commerciale dell’ area vesuviana, iniziano i casting per la nuova edizione del medesimo programma e Luciano, su pressione dei 3 figlioletti, raggiunge la famiglia sul luogo quando oramai i provini sono ampiamente terminati. [+]

[+] lascia un commento a giorpost »
d'accordo?
noillusions giovedì 20 novembre 2014
autoreality Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

non un capolavoro, a mio modesto parere, ma un buon film sì. mi stupisce non aver letto in nessun commento sui vari mezzi d'informazione quello che secondo me è il concetto alla base del film: "il bisogno assoluto di reality che diviene un reality fai-da te". eppure è chiaro: il protagonista, sconvolto da un'ossessione di protagonismo, vuole "essere guardato". non ci riesce nella realtà e allora cosa fa? si costruisce "un personale reality fittizio" convincendosi che ci sia qualcuno che lo guarda continuamente per giudicarlo. ovvero: non potendo entrare nella casa del Grande Fratello, trasforma l'intero mondo in un reality, il suo personale reality dove qualsiasi cosa faccia, viene osservata e giudicata con un punteggio.

[+] lascia un commento a noillusions »
d'accordo?
maria f. domenica 19 gennaio 2014
evviva i buoni film! Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

Film azzeccatissimo. Garrone ha indovinato tutto: dagli attori, ai colori, ai dialoghi, è riuscito a disegnare con puntualità una fetta cospicua che popola la nostra società. Ha scelto di ambientare la storia a Napoli ma è una realtà che può appartenere a tutto lo stivale, i personaggi descritti possono far parte del ceto povero o ricco ma ciò che accomuna tutti è il basso livello culturale, condizione che li rende fragili e influenzabili e anche per questo si nutrono di programmi televisivi scadenti come il Grande Fratello. Apparire, il desiderio di avere visibilità partecipando al provino del G. F:, coinvolge Luciano Ciotola, famiglia e quartiere. [+]

[+] lascia un commento a maria f. »
d'accordo?
homer52 sabato 16 novembre 2013
la vita è uno stato mentale Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

 Fantastica rappresentazione di quel dramma esistenziale che può essere la ricerca d'una scorciatoia per il "paradiso" (ammesso e non concesso che il benessere economico e la notorietà siano il paradiso) attraverso la speranza d'un premio in alternativa ad una vita di duro lavoro. Il film si snoda attraverso un delicato intreccio fra umorismo e disperazione, con tinte felliniane, in una bellissima Napoli tanto aristocratica quanto decadente e termina con un'ostentata risata: ritrovata consapevolezza o irreversibile pazzia? Sì, perché in fondo, come dice il giardiniere del film "Oltre il giardino", la vita è uno stato mentale.

[+] lascia un commento a homer52 »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 »
Reality | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (6)
Festival di Cannes (1)
David di Donatello (14)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 |
Link esterni
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità