Cars 2

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Cars 2   Dvd Cars 2   Blu-Ray Cars 2  
Un film di Brad Lewis, John Lasseter. Con Tony Shalhoub, Owen Wilson, Larry The Cable Guy, John Ratzenberger, Cheech Marin.
continua»
Titolo originale Cars 2. Animazione, Ratings: Kids, durata 120 min. - USA 2011. - Walt Disney uscita mercoledý 22 giugno 2011. MYMONETRO Cars 2 * * 1/2 - - valutazione media: 2,88 su 68 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Operazione finalizzata solo ad incassare dollari. Valutazione 2 stelle su cinque

di Great Steven


Feedback: 59973 | altri commenti e recensioni di Great Steven
martedý 12 maggio 2015

CARS 2 (USA, 2011) diretto da JOHN LASSETER & BRAD LEWIS
La Pixar festeggia un quarto di secolo di esistenza col suo dodicesimo lungometraggio a cartoni animati computerizzati. La storia riprende qualche anno dopo il termine del film predecessore: Saetta McQueen intende partecipare ad un Gran Premio Mondiale che avrà tre tappe fondamentali (Tokyo, un’improbabile Principato di Monaco annesso all’Italia e Stati Uniti). Lo accompagna nell’impresa l’amico del cuore Cricchetto, scassato carro attrezzi che, per un equivoco, verrà scambiato da due agenti segreti per una spia americana sotto copertura. Le vicende in cui sarà suo malgrado e inconsapevolmente coinvolto riguardano un ingarbugliato complotto spionistico-petrolifero, cui fa capo un malvagio e spietato imprenditore tedesco, il professor Z, che ha messo in commercio un carburante innovativo che però nasconde un’insidia pericolosissima. È la seconda volta che la nuova frontiera dei cartoons si cimenta in un seguito, e la cosa, specialmente agli occhi dei critici europei, lascia un po’ con l’amaro in bocca: infatti, quando Hollywood comincia a produrre prequel, sequel e spin-off, dà sempre l’impressione di aver esaurito le idee e di ripetere, con gravi e imbarazzanti rischi, un canovaccio già conosciuto fin nei minimi particolari. Ma l’aspetto di Cars 2 che più infastidisce è il seguente: se i protagonisti sono automobili (pur tuttavia antropomorfe, ma l’umanizzazione è inevitabile, se si vuole coinvolgere un pubblico di bambini festanti), perché elaborare una vicenda umanissima come la spy-story? Inutile stare a polemizzare e recriminare sugli evidenti agganci alla saga infinita di James Bond, cui il film attinge con una sfacciataggine di indescrivibile spudoratezza. Inoltre è l’ideologia del successo a tutti costi a dominare questo secondo episodio, e così non si fa che tornare al pensiero iniziale di Saetta McQueen, ovvero la ricerca del trionfo personale a discapito di sentimenti più genuini e autentici. E poi perché far diventare Carl Attrezzi il vero protagonista, oscurando altri personaggi (in particolar modo la Porsche Sally) che invece avrebbero meritato un approfondimento caratteriale più dettagliato? Insomma, abbiamo a che fare con una pura, semplice ma anche scorretta operazione di merchandising, la quale mira esclusivamente a conquistare un box office il più sostanzioso possibile. Di spunti per realizzare una seconda puntata cinematografica all’altezza della prima ce ne sarebbero potuti essere, ma siccome registi e sceneggiatori hanno preferito virare su un coacervo complicato, e anche piuttosto impreciso e truculento, di live-action della specie più fracassona, non hanno potuto fare altro che partorire un bambino morto, in altre parole una pellicola che già in partenza lascia molto a desiderare e non migliora affatto col proseguire della proiezione. È un peccato che anche un’industria prolifica ma soprattutto attenta e rigorosa come la Pixar, benché soltanto per una volta, si sia asservita ai dogmi della produttività e abbia voluto cercare un appiglio troppo facile da afferrare per riempire in maniera considerevole le proprie casse, che tuttavia non ne avevano bisogno, perché dopo l’immensa fortuna di Toy Story 3 – La grande fuga (stupendo film!) e l’Oscar al miglior film d’animazione, che fretta c’era di incassare così velocemente milioni su milioni? Se non altro, gli italiani possono sia offendersi per i pregiudizi e gli stereotipi che l’opera mette in mostra con una bella spavalderia, sia consolarsi con qualche voce nostrana che colorisce un cartone animato di serie B con sapori a noi familiari: Alessandro Siani per la Ferrari arrogante e presuntuosa, Paola Cortellesi per la poliziotta in rosa e anche Franco Nero e Sophia Loren in due brevi ma gustosi cammei. Marco Messeri ritorna con efficacia e simpatia a doppiare Carl Attrezzi.

[+] lascia un commento a great steven »
Sei d'accordo con la recensione di Great Steven ?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
50%
No
50%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Great Steven :

Vedi tutti i commenti di Great Steven »
Cars 2 | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1░ | tom87
  2░ | riccardo76
  3░ | bobtheheat
  4░ | camillo
  5░ | rum42coah
  6░ | great steven
  7░ | ultimoboyscout
  8░ | claramarina
  9░ | seo1985
10░ | ciccio
11░ | cinemalife
12░ | bigdrugo
Rassegna stampa
Luca Raffaelli
Golden Globes (1)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 3 | 21 | 22 | 23 | 24 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 |
Link esterni
Sito italiano
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità