Green Zone

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Green Zone   Dvd Green Zone   Blu-Ray Green Zone  
Un film di Paul Greengrass. Con Matt Damon, Greg Kinnear, Brendan Gleeson, Khalid Abdalla, Amy Ryan.
continua»
Drammatico, durata 115 min. - Gran Bretagna, USA, Francia, Spagna 2010. - Medusa uscita venerdì 9 aprile 2010. MYMONETRO Green Zone * * * 1/2 - valutazione media: 3,54 su 71 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
simonedonati domenica 15 aprile 2018
confusionario
0%
No
0%

Troppa azione per una tematica che poteva indurre a riflessioni più profonde

[+] lascia un commento a simonedonati »
d'accordo?
giuliog02 sabato 14 febbraio 2015
un film che non sarà piaciuto ai boccaloni Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Un eccellente, e intellettualmente onesto,  film d'azione sulla guerra in Iraq e la ricerca delle prove sull'esistenza delle armi di distruzione di massa. Ottima recitazione di Matt Damon  nelle parti
dell'ufficiale Miller incaricato della ricerca e del suo sbalordimento nel rendersi conto che i superiori e, soprattutto il governo, gli hanno mentito. Le armi di distruzione di massa non esistono e glielo
conferma verso la fine il generale iracheno Al Rawi, che lo aveva già detto all'uomo della CIA che lo incontrò in Giordania prima che gli USA  scatenassero  il conflitto. Un film adrenalinico, dal ritmo
incalzante che lascia senza respiro, con una buona scenografia e un'ottima colonna sonora. [+]

[+] lascia un commento a giuliog02 »
d'accordo?
contrammiraglio martedì 20 gennaio 2015
la cia tra i buoni, a sto giro! Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

 Filmetto così così; sicuramente ben girato ed avvincente, ma totalmente "incredibile".
Possibile che anche quando sono nel torto pieno, si sforzino sempre di aver ragione? Questa volta tramite le gesta eroiche del'oscuro cercatore d'armi che, nella realtà, sarebbe durato (vivo) meno di un gattino sull'Aurelia!
Però c'è la CIA dalla parrte dei buoni, e questa è una novità di perridere. [+]

[+] lascia un commento a contrammiraglio »
d'accordo?
filippo catani lunedì 25 luglio 2011
ma dove sono le armi? Valutazione 3 stelle su cinque
67%
No
33%

Un apposito plotone dell'esercito americano in Iraq è destinato alla ricerca dei siti di stoccaggio delle armi di distruzione di massa. Il problema sorge quando, dopo una serie di ripetute visite, questi siti si presentano sempre vuoti o adibiti ad altro. Il capo della squadra vorrà vederci chiaro e, gioco forza, finirà con lo scontrarsi con i poteri forti statunitensi.
Tratto da un romanzo, la pellicola convince sia per il contenuto che per le scene d'azione. Ci viene restituita in pieno l'idea di un paese, l'Iraq, assolutamente in balia degli eventi e dove gli invasori statunitensi cercano di imporre le proprie visioni politiche a una comunità con le proprie consuetudini. [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
mr cinefilo giovedì 19 maggio 2011
riuscito Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Ecco un film che pur non avendo una trama complessa ed imprevedibile riesce grazie alla maestria del cast a presentarsi come un film non sbagliato. Dopo averlo visto potrete quasi spacciarvi per profondi conoscitori della crisi irachena. 

[+] lascia un commento a mr cinefilo »
d'accordo?
bella earl! mercoledì 20 aprile 2011
matt damon: da spia a soldato rimane un grande. Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

La coppia composta dal regista Paul Greengrass e l'attore Matt Damon fa centro con questo "Green Zone" che si afferma come un grandissimo film d'azione del 2010.
Matt Damon interpreta un soldato animato da un grandissimo spirito patriottico e dalla vera e propria voglia di servire il suo paese che è alle prese con la ricerca di armi di distruzioni di massa. L'intelligence, però, manda solo informazioni che, una volta verificate, si rivelano errate. Il soldato Damon, però, non si arrende e vuole vederci chiaro in questa storia e in una girandola di eventi ad alto tasso di adrenalina (incredibilmente magistrale la scena dell'inseguimento a tre e il suo epilogo). [+]

[+] lascia un commento a bella earl! »
d'accordo?
giandomenico giovedì 10 marzo 2011
la mancanza di rispetto per gli spettatori Valutazione 1 stelle su cinque
17%
No
83%

Forse sarà un capolavoro, forse una insulsaggine. Purtroppo non lo saprò mai. Dopo dieci minuti di sopportarmi primi piani esagerati, una cinepresa che si muoveva e vibrava come forsennata, dovevo decidere se farmi venire le vertigini o il mal di testa o cambiare canale. Chiaramente ho optato per la seconda soluzione. Caro Greegrass, secondo te è arte muovere la cinepresa come se l'operatore fosse il peggiore dei principianti? Non è nemmeno una cosa originale, tanti registi ormai abusano della nostra pazienza. Questo è una vera mancanza di rispetto per lo spettatore. Complimenti!

[+] lascia un commento a giandomenico »
d'accordo?
time_traveler lunedì 7 marzo 2011
gli interessi prima di tutto Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Che la guerra in Iraq fosse notoriamente alimentata da scopi che tanto si discostano da quelli ufficiali lo si sapeva già. Si sapeva che queste fantomatiche armi di distruzione di massa che il vecchio Saddam avrebbe dovuto possedere e con la quale annientare tutto l'Occidente in realtà neanche esistevano. E si sapeva pure quante menzogne e quanti depistaggi fossero stati messi su ad hoc per giustificare  un ingiustificata guerra. Green zone è proprio questo. Racconta del maggiore Roy Miller (che è stato, sotto altro nome, un vero soldato statunitense incaricato di scoprie i siti dove si nascondessero le armi irachene) impegnato in una guerra personalissima contro i mulini a vento e contro un omertà sconcertante. [+]

[+] lascia un commento a time_traveler »
d'accordo?
francesco2 martedì 22 febbraio 2011
non annoia, ma solo per la zona...grigia Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
100%

Non conosco altri film di Greengrass, ma questo mi semnbra si muova, più che sulla scia del bellissimo "The Hurt Locker", su quella di opere riuscite a metà come "Syriana" o "Munich", che mischiano la valenza privata con quella sociale in certi conflitti (armati), o cheeper meglio dire cercano di intuire le implicazioni reciproche tra le prime e le seconde. "Green Zone", più esplicitamente) un thriller, cerca forse di avere un significato sociale maggiormente marcato rispetto a "Syriana", ma non mi sembra che ciò lo renda più riuscito, anche ma non solo perché Greengrass ha filmato cose che sappiamo già da sette anni. Varie appartengono ormai al desueto, dagli arabi che sognano di ribellarsi ai regimi (Triste, o allegra?, profezia) ai giornalisti conniventi col potere, fino al potere esso stesso corrotto, quando non addirittura bugiardo. [+]

[+] action thriller realistico e onesto (di giuliog02)
[+] lascia un commento a francesco2 »
d'accordo?
kildem mercoledì 16 febbraio 2011
la zona verde e la sporca bugia dell'america Valutazione 4 stelle su cinque
71%
No
29%


Finalmente.
Finalmente uno che ha il coraggio di mostrare al mondo che la guerra in Medio Oriente è basata su fatti mai avvenuti, e quindi, su menzogne.
Armi di distruzione di massa che l'amministrazione Bush (eletta per due volte) ha sempre confermato, e che non sono mai state trovate.
Un film che, in maniera semplice, quasi ingenua nella sua semplicità, e con il pienone d'azione, ci spiega che la guerra in Medio Oriente è una buffonata.
Michael Moore (regista di fahrenheit 9/11) ha detto una frase che condivido "è incredibile che a hollywood abbiano accettato un film simile".

[+] lascia un commento a kildem »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 7 »
Green Zone | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità