Tiffany e i tre briganti

Film 2007 | Animazione, 75 min.

Regia di Hayo Freitag. Un film Da vedere 2007 con Joachim Król, Bela B. Felsenheimer, Charly Hübner, Katharina Thalbach, Elena Kreil. Cast completo Titolo originale: Die Drei Räuber. Genere Animazione, - Germania, 2007, durata 75 minuti. Uscita cinema venerdì 7 novembre 2008 distribuito da Bim Distribuzione. - MYmonetro 3,07 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Tiffany e i tre briganti tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento martedì 2 aprile 2019

In Italia al Box Office Tiffany e i tre briganti ha incassato 103 mila euro .

Powered by  
Consigliato sì!
3,07/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,20
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
Godibilissimo film di animazione per grandi e piccini.
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 6 novembre 2008
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 6 novembre 2008

C'erano una volta tre spietati briganti vestiti di lunghi mantelli e cappellacci neri, che, armati fino ai denti con un fucile a tromba, un soffietto a pepe e un'ascia rossa, depredavano carrozze accumulando immense ricchezze. E c'era una volta un'orfanella di nome Tiffany che a bordo di una carrozza, nel buio della notte si dirigeva verso l'orfanotrofio. Un tetro castello tra i monti, dove la direttrice, la Maestra Cattiva, costringe i poveri orfani a lavorare come schiavi nella piantagione di barbabietole per soddisfare la sua sinistra avidità di denaro "Niente Barbabietole Niente Amore" grida tutto il giorno agli orfanelli.. Tiffany non è felice della prospettiva che l'aspetta. Durante il viaggio verso l'orfanotrofio cade nelle mani dei tre briganti - un'ottima occasione di fuga, dal suo punto di vista! Mentre i briganti stanno ancora discutendo se portarla o no nella loro caverna, Tiffany, facendogli credere di essere una principessa indiana che vale milioni in oro, li spinge a rapirla. I tre non sanno cosa li aspetta. La loro vita sta veramente per cambiare...
Ispirato all'omonimo libro per bambini di Tomi Ungerer pubblicato nel 1960, tradotto in 18 lingue e vincitore del Premio Hans Christian Andersen per le illustrazioni di un libro dedicato ai bambini, Tiffany e i tre briganti è un godibilissimo film di animazione per grandi e piccini che rispetta la forma visiva del volume. Bambini non piccolissimi forse perché all'inizio i brigantacci sono davvero temibili nella notte scura ma la direttrice dell'orfanotrofio non lo è da meno. Gli uni si addolciranno e l'altra riceverà una 'dolce' punizione. Peraltro il Disney più classico ci ha insegnato, con le sue streghe, che se si vuole il lieto fine un nemico temibile da superare ci deve pur essere. Si tratta del classico film d'animazione, con qualche modernizzazione collocata al punto giusto e un tocco di ribellione, capace di attrarre i figli e divertire i genitori grazie anche a una resa cromatica di buon livello.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?

TIFFANY E I TRE BRIGANTI disponibile in DVD o BluRay

DVD

BLU-RAY
€4,50
€4,50
Powered by  
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Andrea Fornasiero
Film TV

Un bosco incantato, un castello pauroso, una terribile strega, l’orfanella rapita e tre barbuti briganti. Gli ingredienti di questa pellicola sono quelli della fiaba classica, che non si vergogna di rivolgersi ai bambini più piccoli, seducendo con la grazia del disegno anche gli adulti. L’inquadratura è trattata come una tavola pittorica, dove l’iconografia si giova dei risultati raggiunti dagli illustrator [...] Vai alla recensione »

Cinzia Romani
Il Giornale

C'era una volta Tiffany è un cartone ispirato a un classico della letteratura per bambini come I tre briganti. La bambina in una notte tempestosa viaggia verso un tetro orfanotrofio, ma sulla strada ci sono tre ladroni pronti ad assaltare le carrozze di passo. Compresa quella su cui viaggia la marmocchia, che vuol esser rapita, per non finire nelle grinfie della Cattiva Maestra.

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Che meraviglia: un cartone animato all'antica, dove più che l'animazione fotorealistica cui ci sta abituando il 3 D contano la bellezza dei disegni e il racconto. Una favola per bambini piccoli ma buffa e trasgressiva come il suo autore, l'alsaziano Tomi Ungerer, maestro dell'illustrazione contemporanea. La protagonista è una bimbetta destinata all'orfanotrofio che salta sull'occasione della sua vita [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Non ha certo bisogno di presentazioni Tomi Ungerer, alsaziano del 1931, trapiantato in Irlanda dopo una giovinezza vagabonda che l'ha portato a New York dove si è affermato come artista di fama internazionale. Grafico raffinato dallo spirito corrosivo, è anche scrittore di bellissimi libri per ragazzi venduti in tutto il mondo, fra cui il racconto Tiffany e i tre briganti (1961) ispiratore del cartone [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati