Cuore sacro

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Cuore sacro   Dvd Cuore sacro   Blu-Ray Cuore sacro  
Un film di Ferzan Ozpetek. Con Barbora Bobulova, Andrea Di Stefano, Lisa Gastoni, Caterina Vertova, Massimo Poggio.
continua»
Drammatico, - Italia 2005. uscita venerdì 25 febbraio 2005. MYMONETRO Cuore sacro * * - - - valutazione media: 2,40 su 89 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
alex lunedì 7 marzo 2005
cuore sacro, o mente turbata? Valutazione 4 stelle su cinque
64%
No
36%

Guardando il film di Ozpetek ci si ritrova davanti ad un quesito affascinante ed inquietante al contempo: tutti i personaggi, tutte quelle storie, che la protagonista incrocia lungo il suo cammino verso una spiegazione della propria natura,sono reali? oppure sono frutto di una mente turbata capace, solo in fine, di ricondursi alla ragione,anche grazie alla guida di Benni, una sorta di "Virgilio nell'Inferno della mente"? Probabilmente era intenzione del regista lasciare che il dubbio si insinuasse nella mente dello spettatore, inserendo appositamente particolari equivoci e spiccatamente introversi, a completare un'insieme sublime di eleganza sonora, immagini pittoresche ed associazioni cromatico-caratteriali, come quella tra la casa di Irene e l'azienda in cui lavora, che mostrano le stesse caratteristiche strutturali, con il bianco ed il vetro dominanti nel fabbricato, perfettamente in tono con il suo carattere freddo, da spietata manager. [+]

[+] mente malata (di lidia da napoli)
[+] lascia un commento a alex »
d'accordo?
bob dylon martedì 25 gennaio 2011
viaggio alla ricerca dell'altro Valutazione 5 stelle su cinque
73%
No
27%

E' uno dei film più belli che abbia mai visto. Il regista si è dimostrato un profondo conoscitore delle verità teologiche e ha saputo renderle direttamente accessibili alle emozioni. La vicenda tratta del graduale disvelamento della Verità, dalla realtà fattuale (il primo cuore) a quella soprannaturale (il secondo cuore, quello sacro), mediante la kenosys totale di sé e l'unione mistica con il prossimo nella sua globalità, rappresentato in modo particolare dai più poveri ed emarginati. Commozione fino alle lacrime per quasi tutta la rappresentazione, ma in modo particolare nella sequenza in cui la protagonista regge tra le braccia il ragazzo emarginato, sfinito dalla stanchezza e dalla follia (richiamo plastico alla "Pietà" di Michelangelo), e in quella dello spogliamento della protagonista sotto la metropolitana, chiaro riferimento al denudamento di San Francesco d'Assisi. [+]

[+] lascia un commento a bob dylon »
d'accordo?
ariadne venerdì 1 aprile 2005
veramente brutto!!! Valutazione 0 stelle su cinque
53%
No
47%

Una manager in carriera, una donna spietata che non conosce il termine della frase "fare del bene" finchè non incontrerà una ragazzina, che benchè povera aiuta quelli che stanno peggio di lei; fino a questo punto il film scorre, anche se in modo claudicante, però scorre. Da questo punto in poi il film acquisirà sfaccettature mistico-religiose e la nostra manager spietata si trasformerà, prima in una santa Maria Goretti poi in una san Francesco al femminile! Terribili i richiami alle opere d'arte (vedi il richiamo alla Pietà di Michelangelo) e altrettanto terribile l'andamento lentissimo del film che si perde in particolari privi di significato! Deludente, veramente deludente l'ultima fatica del regista italo-turco!

[+] risposta (di rana)
[+] lascia un commento a ariadne »
d'accordo?
davenne83 domenica 13 marzo 2005
e il sei al super enalotto? Valutazione 2 stelle su cinque
53%
No
47%

Verso la fine del film mi aspettavo facesse la sua entrata in scena anche il 53 della ruota di venezia : i poveri l'avevano giocato, usciva e coi i soldi compravano case per altri poveri.. Un film, apparte questo mio incipit cretino, davvero "brutto": di una pretenziosità che forse giusto zeffirelli potrebbe apprezzare - messa in scena barocca a dir poco -; la redenzione della manager "soldi, successo, carriera" che una volta incontrata la brava bimbetta ladra capisce il senso della vita, viene a conoscenza del suo "cuore sacro" - ma per piacere - e inzia ad aiutare i poveri fustigandosi per i suoi anni passati ad accumulari ricchezza incurante della misera altrui. fanno da corredo laziacattiva (interpretazione decente almeno la sua) e laziabuona, citazioni volgari (pietà michelangiolesca e pasolini : citate in quel modo sono davvero ridicole), il prete che capisce i limiti della chiesa (accuse un po' banali e pallose : vedere "l'ora di religione" se si cerca qualcosa di serio. [+]

[+] cuore sacro (di vale)
[+] lascia un commento a davenne83 »
d'accordo?
marco romano domenica 1 ottobre 2006
fallisce solo contro il cinismo. Valutazione 4 stelle su cinque
55%
No
45%

"Cuore sacro" per sua sfortuna è un film fuori dal tempo. Niente effeti visivi particolari, niente eroi armati fino ai denti, niente politica, niente sesso a buon mercato, nessuna facile risata ne lacrime altrettanto facili. Non è nemmeno un film per chi crede, perchè non indugia in modo "canonico" sul tema della religione. Ozpetek comunica con mezzi in disuso, con parole che nessuno più pronuncia. Il suo linguaggio è quasi un sussurro in mezzo all'assordante calca del cinema odierno. Il suo modo di trasferire al pubblico il contenuto passa prima per la parte inconscia del livello generale d'attenzione e solo dopo riaffiora in quella conscia. Il senso non può essere afferrato se non si è abituati a reggere il peso delle proprie emozioni ed è attraverso di esse che Ozpetek racconta le sue storie. [+]

[+] lascia un commento a marco romano »
d'accordo?
federica lunedì 4 aprile 2005
qualcosa del film Valutazione 0 stelle su cinque
59%
No
41%

Oltre alle luci e alle inquadrature, mi è piaciuta molto l'espressività dell'attrice: in alcune poteva sembrare statica invece trapelava un'interiorità silenziosa e dolente. La bambina è bellissima, ma a volte si vede troppo che recita...daltronde ha solo10anni. Il prete è imbalsamato. Ma nel complesso mi è piaciuto assai, fosse anche solo per il pianto liberatorio durante. Il montaggio non l'ho trovato fluido...anche se il film stesso sia complesso. E le musiche sono molto incalzanti, troppo...ma ripeto forse rispecchiano la complessità del lavoro. Penso che il regista abbia tentato di dare voce alla sua interiorità come non aveva fatto nei film precedenti, ma forse avrebbe dovuto aspettare ancora un po'. [+]

[+] lascia un commento a federica »
d'accordo?
bluvision alberto crespi bluvision sabato 26 marzo 2005
melodramma allo stato puro Valutazione 5 stelle su cinque
54%
No
46%

zpetek questa volta mette a segno un gran bel film Irene è una capitalista feroce che all’improvviso non diventa una santa, ma decide di diventare una santa, e il nocciolo del film è tutto nel verbo «decidere»: non è detto che basti il sacro fuoco del Bene per fare, davvero, del bene, e non a caso il prete amico di Benny si chiama padre Carras come il prete dell’Esorcista. Il film è molto astuto: descrive entrambi gli approcci, e non sceglie, non scende sul piano dell’ideologia o del proselitismo. «Le religioni sono come vascelli che portano ciascuno la loro verità verso un’unica meta. Troppo spesso gli uomini si innamorano del proprio vascello e dimenticano la meta». Per essere colpiti dal film bisogna forse essere minimamente predisposti: uno spirito laico rimarrà, magari, freddo, ma dovrà ammettere che il film dice ciò che vuol dire con sagacia e lucidità. [+]

[+] lascia un commento a bluvision alberto crespi bluvision »
d'accordo?
gianluigi domenica 27 febbraio 2005
pretenzioso Valutazione 2 stelle su cinque
52%
No
48%

La Bobulova è mal diretta: attraversa tutta la pellicola come una sfinge, espressiva come un paracarro. Manca il pathos nella sua pretesa trasformazione. Pretenziosa la scena tipo "Pietà di Michelangelo" e assurda quella della spogliazione. Buona solo la fotografia e le scenografie. Insomma un bell'involucro pieno di poco o niente. Hanno avuto ragione i due che si sono buttati subito dal terrazzo!

[+] lascia un commento a gianluigi »
d'accordo?
pan.... venerdì 10 giugno 2011
povero il mio cuore sacro Valutazione 5 stelle su cinque
54%
No
46%

cuore sacro resterà per sempre uno dei film più belli che abbia mai visto in assoluto. ho conosciuto così Ozpetek e da allora non mi sono persa alcuna sua pellicola. devo dire che i tempi, i personaggi, la recitazione, i dialoghi, la scelta delle musiche e dei contesti sono propri di un'intelligenza mista a profondità che caratterizza il regista in ogni sua opera. non è un film per tutti, leggo che molti lo hanno trovato noioso ed insopportabile. credo che ci siano delle cose che non possono essere apprezzate da coloro che non hanno la fortuna di essere folgorati dal senso stesso della cosa in sè. quando si ha questa fortuna lo spettatore respira e vive ogni istante del film e le conquiste del protagonista sono sue conquiste così come le sconfitte e gli errori e i pianti e i pentimenti e i rimorsi. [+]

[+] lascia un commento a pan.... »
d'accordo?
radiohernandez giovedì 3 febbraio 2011
bello e intenso Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Quando si affrontano temi religiosi non vengono fuori solo dei film eccezionali (come "L'ora di religione" ad es.) o delle opere incompiute. Ci sono anche dei film intensi come questo che, senza offendere nessuno, riescono a non farci dimenticare i valori cristiani che hanno determinato e continuano a determinare le scelte (non così radicali come quelle della protagonista) di molte persone. Brava la Bobulova, meno bravo qualcun altro, ma sono dettagli che non tolgono molto alla bellezza del film. Non concordo poi con chi ha visto un Ozpetek meno in forma.  

[+] valori non solo cristiani (di melusina)
[+] lascia un commento a radiohernandez »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Cuore sacro | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
David di Donatello (4)


Articoli & News
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
giovedì 16 settembre
Freaky
mercoledì 15 settembre
100% Lupo
Adam
martedì 14 settembre
Black Widow
giovedì 9 settembre
Rifkin's Festival
Corpus Christi
Morrison
mercoledì 8 settembre
Il cattivo poeta
Il sacro male
martedì 31 agosto
Amazing Grace
giovedì 26 agosto
The Conjuring - Per ordine del dia...
mercoledì 25 agosto
Crudelia
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità