Kung Fusion

Film 2004 | Azione +16 99 min.

Titolo originaleKung fu hustle
Anno2004
GenereAzione
ProduzioneCina, Hong Kong
Durata99 minuti
Regia diStephen Chow
AttoriStephen Chow, Wah Yuen, Qiu Yuen, Siu-Lung Leung, Dong Zhi Hua, Chiu Chi Ling, Feng Xiaogang Zhi Hua Dong, Kwok-Kwan Chan, Chi Chung Lam, Kai Man Tin, Kang Xi Jia, Hak On Fung, Shengyi Huang, Lam Suet, Cheung-Yan Yuen, Chi Ling Chiu.
Uscitavenerdì 27 maggio 2005
TagDa vedere 2004
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 3,09 su 18 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Stephen Chow. Un film Da vedere 2004 con Stephen Chow, Wah Yuen, Qiu Yuen, Siu-Lung Leung, Dong Zhi Hua, Chiu Chi Ling, Feng Xiaogang. Cast completo Titolo originale: Kung fu hustle. Genere Azione - Cina, Hong Kong, 2004, durata 99 minuti. Uscita cinema venerdì 27 maggio 2005Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,09 su 18 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Kung Fusion tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Stephen Chow, la superstar della commedia asiatica, è il protagonista di "Kung Fusion", attesissimo nuovo film dopo il successo del 2001 intitolato "Shaolin Soccer Arbitri, rigori e filosofia di Zen" Il film ha ottenuto 1 candidatura a Golden Globes, In Italia al Box Office Kung Fusion ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 879 mila euro e 241 mila euro nel primo weekend.

Kung Fusion è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,09/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,08
CONSIGLIATO SÌ
Una parodia/omaggio che trasuda amore per il kung fu-movie e demenzialità d'autore.
Recensione di Giovanni Idili
Recensione di Giovanni Idili

Stephen Chow torna sulle scene, e lo fa da par suo. Se Chow è in patria il "re della commedia", parafrasando il titolo di un suo noto successo, Kung Fu Hustle, a due mesi dall'uscita in lingua originale nel dicembre 2004, si è imposto come re del botteghino di sempre ad Hong Kong davanti a Shaolin Soccer, precedente fatica dello stesso autore.
Shangai, anni '30: il vicolo dei Porci è un quartiere di periferia, abitato da gente umile ed inappetibile anche per la mafia locale. Quando due ladruncoli da strapazzo cercano di estorcere danaro nell'umile quartiere spacciandosi per membri della gang delle asce, la stessa gang, attirata dal trambusto generatosi, deciderà di estendere il proprio dominio sul vicolo. Comincerà così una guerra dall'esito apparentemente scontato tra malviventi e gente comune, ma tra gli abitanti del vicolo si nascondono insospettabili e potentissimi maestri del kung fu.
Al tipico humor da commedia 'alla Chow', fatto di non-sense e gag folli, si uniscono le arti marziali ed un massiccio ma 'gentile' uso di effetti digitali, in una parodia/omaggio che trasuda amore per il kung fu-movie, genere storicamente importantissimo per il cinema cantonese. Costellato da esplosioni di demenzialità d'autore, Kung Fu Hustle vede dunque i caratteri da commedia cedere spesso e volentieri il passo ad iperboli marziali, con esaltanti colpo-su-colpo, garantiti Yuen Wo-Ping, che sfociano in esasperazioni comiche dei clichè del filone. Tra espliciti ammiccamenti al cinema di Chang Cheh ed alcune sequenze dirette da Sammo Hung, vecchia conoscenza per gli appassionati, il buon Chow, confermando la propria linea di coerenza morale e stilistica, da vita a qualcosa di gloriosamente leggero, uno spettacolo funambolico in cui la risata, mai rincorsa con invadenza, è genuina e brutale per immediatezza.
Uno sgangherato capolavoro.

Comunicazione di Servizio:
Attenzione: l'agghiacciante doppiaggio dialettale della versione nostrana, su cui si è volutamente glissato, potrebbe dare assuefazione.

Sei d'accordo con Giovanni Idili?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Shangai anni '30: un ladruncolo da strapazzo vuole entrare a ogni costo nella spietata "Gang delle asce", potente organizzazione criminale. Per essere ammesso deve compiere un omicidio. Ma, insieme a un amico ciccione, decide di farlo nel popolare vicolo dei Porci dove scopre a sue spese che vivono alcuni maestri del kung-fu. Come se non bastasse arrivano nel quartiere anche alcuni membri della gang. Chow, acrobata, attore (oltre 50 film), regista (7 opere), sceneggiatore, produttore, è un vero e proprio idolo a Hong Kong. Dopo il successo internazionale ottenuto con Shaolin Soccer , con questa sua ultima fatica conferma di essere creatore di un nuovo capitolo nella action comedy di Bruce Lee e Jackie Chan: creati personaggi da fumetto, un po' clowneschi e un po' pazzoidi, Chow li circonda con una storia demenziale e, tra risate, scazzottate e arti marziali, riesce a mettere insieme Chaplin e Keaton, Jerry Lewis e Wile E. Coyote, con azioni coreografiche (di Woo Ping-Yuen, quello di Matrix e di La tigre e il dragone ) di imprevedibile e irresistibile allegra follia e, con l'aiuto della tecnica digitale, a trasformare la violenza in assurde gag grottesche. E il pubblico dei ragazzini va in visibilio. "Un Helzapoppin del kung-fu" (M. Porro). Premiato dalla Hong Kong Film Awards come miglior film. Nel doppiaggio funzionale, una menzione speciale alla terzogenita dei Guzzanti, Caterina.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
KUNG FUSION
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€Scopri
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 6 gennaio 2019
laurence316

Forte del successo internazionale del precedente Shaolin Soccer, che lo ha reso noto anche al di fuori di Hong Kong dove era già una star almeno dagli inizi degli anni ‘90, Chow si cimenta nella realizzazione di questa esilarante commedia ad alto budget che fonde, come suo solito, surrealismo, azione, arti mar­ziali, ma anche tenerezza, sentimento e fin quasi commozione (com’&egrav [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Antonello Sarno
Il Tempo

Rilanciati coreograficamente dalla trilogia di «Matrix», riscoperti culturalmente (o, anzi, «Stracult-uralmente») con la rivalutazione dei B-movies e delle tendenze nate soprattutto nel cinema degli anni Settanta, i film di kung-fu sono a tutt'oggi, insieme forse a quelli ad episodi, gli unici ad essere stati non solo l'oggetto di una speculazione modaiola o di tendenza, bensì anche la fonte d'ispirazione [...] Vai alla recensione »

Dina D'Isa
Il Tempo

Per doppiare le voci femminili nel film "Kung Fusion" di Stephen Chow non poteva essere scelta altra donna all'infuori della ventinovenne Caterina Guzzanti, inviperita bimba sensitiva e capricciosa cinesina in "Bulldozer", l'esilarante programma di Raidue. La più piccola - per età e statura - degli altri due fratelli Guzzanti, Corrado e Sabrina, ha ormai intrapreso la sua strada e trovato un suo stile. [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

E’ come Jackie Chan e Buster Keaton che incontrano Quentin Tarantino e Bugs Bunny». Così un noto critico americano ha definito «Kung Fusion», interpretato da Stephen Chow, stella comica del firmamento cinese che del film, il primo dei suoi coprodotto da una major hollywoodiana (la Sony-Columbia), è anche regista. Siamo in una Hong Kong anni quaranta dominata dalla feroce «gang delle asce», i cui componenti [...] Vai alla recensione »

Elisabetta Del Soldato
Film Tv

Il primo contatto non è dei soliti. E ci vuole poco a capire che i consueti metodi di comunicazione tra intervistatore e intervistato usati dai cronisti in occidente qui non funzionano. Siamo a Londra, ma stiamo parlando con una star della Cina, lontana mille anni luce da Hollywood. «Hollywood non mi fa alcun effetto», confessa Stephen Chow, l’attore comico numero uno in Asia (un continente che conta [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Un film assurdamente geniale, imperdibile per chi vuol capire i legami di sangue tra un certo modello di cinema orientale e quello di Tarantino & Co. Nella Cina prerivoluzionaria, il ladruncolo Stella aspira a entrare nella gang delle Asce, confraternita criminale di omini in cravatta e cilindro che taglieggia Shanghai. Non è coraggioso; a causa di un episodio in flashback dove, bambino, difende una [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Nonostante Kung Fusion non sia entusiasmante come Shaolin Soccer , capolavoro distrutto in Italia dai tagli Miramax e dall’orribile doppiaggio, è bello sapere che da due anni vediamo anche noi le pellicole dell’adorabile Stephen Chow, quarantatreenne idolo di Honk Kong, erede più di Jackie Chan che non di Bruce Lee, ancora attore, sceneggiatore e regista di Kung Fusion , commedia a base di arti marziali [...] Vai alla recensione »

Antonello Catacchio
Il Manifesto

È cinese la commedia più strampalata e geniale della stagione, Kung Fusion, diretta dal magistrale visionario Stephen Chow di cui conosciamo Shaolin Soccer, film di culto due anni fa, ma i magnifici (secondo le storie del cinema di Hong Kong) precedenti. In questo racconto ambientato nella Cina prerivoluzionaria un paio di arruffoni si spacciano per emissari della «banda delle asce».

Luca Barnabé
Ciak

Con Shaolin Soccer (la cui versione italiana era imbarazzante, per tagli e doppiaggio) il geniale ed eccentrico Stephen Chow era riuscito a reinventare il gioco del calcio all’epoca degli effetti digitali, mandando in cortocircuito le forze di gravità e lo spazio di un campo di pallone. Con Kung Fusion, di cui abbiamo visto la versione originale (per quella italiana incrociamo Le dita), il regista, [...] Vai alla recensione »

Pier Maria Bocchi
Film TV

Basta, basta, basta. Vergogna, vergogna, vergogna, I responsabili del nostro doppiaggio dovrebbero essere tassati per ogni beceraggine commessa: andrebbero subito sul lastrico. È un insulto all’intelligenza, una presa per i fondelli, un’offesa al comune senso della cultura. Qui non si tratta di adattare niente: è solo questione di decenza umana. Evidentemente, i suddetti responsabili non sono umani. [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati