Memories of Murder

Film 2003 | Poliziesco 129 min.

Titolo originaleSalinui chueok
Anno2003
GenerePoliziesco
ProduzioneCorea del sud
Durata129 minuti
Regia diBong Joon-ho
AttoriKang-ho Song, Sang-kyung Kim, Roe-ha Kim, Song Jae-ho, Hie-bong Byeon, Seo-hie Ko No-shik Park, Hae-il Park, Jong-ryol Choi, In-seon Jeong, Mi-seon Jeon, Ha-kyeong Kim, Lee Jae-eun, Yeong-hwa Seo, Ji-ru Sung.
TagDa vedere 2003
MYmonetro Valutazione: 4,00 Stelle, sulla base di 6 recensioni.

Regia di Bong Joon-ho. Un film Da vedere 2003 con Kang-ho Song, Sang-kyung Kim, Roe-ha Kim, Song Jae-ho, Hie-bong Byeon, Seo-hie Ko. Cast completo Titolo originale: Salinui chueok. Genere Poliziesco - Corea del sud, 2003, durata 129 minuti. Valutazione: 4,00 Stelle, sulla base di 6 recensioni.

Condividi

Aggiungi Memories of Murder tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un emergente coreano alle prese con un momento delicato della storia nazionale. Il film è stato premiato a Torino Film Festival,

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 4,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
ASSOLUTAMENTE SÌ
Scheda Home
Critica
Cinema
Trailer
"Durante gli anni del regime, un serial killer continua a mietere vittime sfuggendo alla polizia.
Recensione di Emanuele Sacchi
Recensione di Emanuele Sacchi

Gyeonggi, 1986. Il cadavere di una ragazza violentata scatena le indagini dell'inadeguata polizia locale, intenta più a cercare un capro espiatorio che a trovare il vero colpevole. Gli omicidi si susseguono inarrestabili e un ispettore arriva da Seoul per fare luce sul mistero. Il volto di Song Kang-ho, uno dei migliori attori della sua generazione, guarda in camera attonito e si rivolge direttamente a noi, smarriti e confusi, pieni di "perché". Come è possibile che l'uomo possa compiere atti simili? O forse, se una nazione intera vive all'insegna della violenza e dell'ingiustizia, quanto avviene non è che una naturale conseguenza?
In mezzo a tanto cinema autocritico sugli anni bui della Corea del Sud, Memories of Murder si staglia come l'exemplum ideale per restituire il clima di ignoranza e violenza sotto il regime militare nella provincia più sperduta, mantenendo sullo sfondo - anziché giudicando in maniera didascalica - le aberrazioni del governo. Tanto la politica è nei gesti, nelle scelte, nel coprifuoco, nella paura della gente, ormai priva di fiducia nei confronti della polizia e dei suoi abusi; sfiducia guadagnata sul campo dai tutori della legge, che nel proprio modus operandi prevedono prove falsificate e confessioni estorte a suon di calci e pugni. Anche nei confronti di ritardati come Kwang-ho o di innocui pervertiti, evidentemente innocenti sin da subito. La narrazione del talentuoso Bong Joon-ho (The Host, Mother) adotta un registro quasi comico per sottolineare il clima farsesco della polizia di regime, ma non ne nasconde incompetenza e brutalità; l'autorità come manganello del potere, che manca degli uomini necessari per impedire un omicidio perché sono tutti impegnati a reprimere una rivolta studentesca.
Nemmeno l'ispettore proveniente da Seoul, presentato da Bong come un infallibile indagatore da libro giallo, riesce a districare la matassa, finendo per farsi trascinare dall'esasperazione figlia dell'impotenza. L'assassino non si può catturare perché invisibile, perché espressione della cattiva coscienza di un Paese malato, perché è ovunque, tanto nella disperazione disumana della baraccopoli quanto nello sciagurato distretto di polizia, dove l'elemento più brillante, in quanto donna, serve al più da cameriera. La fotografia di Kim Heong-gyu sottolinea il clima malsano di Gyeonggi: un abisso di pessimismo sulla natura umana dove è bandita ogni forma di redenzione ma soprattutto di comprensione. Uno dei capolavori della Corea di inizio millennio, oltre che un clamoroso successo di pubblico.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

1986. Il detective Seo è inviato da Seul in una piccola città tra le campagne coreane per indagare sugli omicidi di un serial killer, ma si scontra con l'ottusità e la superficialità dei poliziotti locali. Tratto dal romanzo di Kim Kwang-rim, si basa su una storia vera avvenuta alla fine degli anni '80 in Corea del Sud. È un periodo difficile, gli interrogatori risentono ancora del periodo della dittatura, quando estorcere le confessioni era all'ordine del giorno. L'urgenza di trovare un colpevole a tutti i costi annebbia il giudizio dei poliziotti. Ma c'è aria di cambiamento e alcune scene lo indicano chiaramente, come quella in cui i bambini non ubbidiscono all'ordine del coprifuoco urlato dai soldati per le strade: piccoli indizi della democrazia a venire. Un buon thriller, giocato sui campi lunghi di grande respiro. Vincitore, tra gli altri, anche di 3 premi al Torino Film Festival.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

MEMORIES OF MURDER disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 20 luglio 2011
molenga

nella provincia coreana degli anni'ottanta, quando anche la parte meridionale della penisola era sottoposta ad un regime autoritario, un serial killer uccide donne dopo averle violentate: la polizia locale si rivela subito inadeguata, cerca subito tra i disadattati della prefettura e cerca di estrapolare confessioni con la violenza; anche un detective della grande seoul, venuto a dar man forte, [...] Vai alla recensione »

giovedì 2 marzo 2017
andrej

Ottimo thriller coreano, molto diverso da altri (per esempio i famosi "No mercy" e "I saw the devil"): meno ricco di azione, assai piu' lento, psicologico, riflessivo. Potrebbe sembrare persino troppo lento se ci si aspettasse un classico action movie, ma e' comunque un film estremamente ben fatto e che dunque non delude e non annoia, se lo si sa apprezzare nelle sue indubbie [...] Vai alla recensione »

venerdì 12 agosto 2011
Dandy

Quattro anni prima di "Zodiac",un altro viaggio nel disastroso passato di un paese povero e ingenuo(e decisamente peggiorato oggi),dove le istituzioni erano  repressive e spregiudicate,dove il maschilismo imperava e gli USA erano visti con invidia.Il male che lo colpisce è un male che travolge ogni cosa,compresi i protagonisti(perdenti e tutt'altro che "buoni [...] Vai alla recensione »

lunedì 5 ottobre 2015
nerazzurro

La storia di uno tra i più efferati e folli killer che terrorizzò la korea in un film realizzato magistralmente. Da vedere 

winner
miglior scenegg.ra
Torino Film Festival
2003
RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati