Memorie di un assassino - Memories of Murder

Acquista su Ibs.it   Dvd Memorie di un assassino - Memories of Murder   Blu-Ray Memorie di un assassino - Memories of Murder  
Un film di Bong Joon-ho. Con Song Kang-ho, Sang-kyung Kim, Roe-ha Kim, Song Jae-ho, Hie-bong Byeon.
continua»
Titolo originale Salinui chueok. Poliziesco, Ratings: Kids+13, durata 129 min. - Corea del sud 2003. - Academy Two uscita giovedì 13 febbraio 2020. - VM 14 - MYMONETRO Memorie di un assassino - Memories of Murder * * * * - valutazione media: 4,01 su 39 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   

COREANI BRAVA GENTE Valutazione 3 stelle su cinque

di carloalberto


Feedback: 29759 | altri commenti e recensioni di carloalberto
sabato 19 settembre 2020

 Lo stile di Bong Joon-ho, in questo noir anomalo, ricorda quello di un certo neorealismo italiano, penso, in particolare, al Monicelli de La Grande Guerra o al Fellini de I Vitelloni, che, attraverso la commedia o la tragicommedia e personaggi caratterizzati in modo tale da risultare farseschi, intendeva mostrare il carattere nazionale di un popolo, mettendone alla berlina i difetti ed esaltandone al contempo, a mo’ di contrappunto musicale, i pregi. Queste opere, in apparenza ispirate al castigat ridendo mores, erano invero pure operazioni ideologiche, realizzate al fine di ricostruire, nel secondo dopoguerra, l’identità nazionale, finita in frantumi insieme alle macerie lasciate dal conflitto, mediante la creazione a tavolino, attingendo alle maschere della commedia dell’arte, di un italiano medio idealizzato, una sintesi umanizzata di Pulcinella e Arlecchino, in cui il popolo avrebbe potuto riconoscersi. Grave errore del nostro cinema e sua l’enorme responsabilità di aver fornito quei modelli ad un popolo che avrebbe continuato, da allora, a ridere compiaciuto delle proprie debolezze fino ai giorni nostri.
Hwaseong, cittadina poco distante dalla Seul dei grattacieli e del benessere importato dagli americani, con i piccoli agglomerati di caseggiati anonimi e di baracche fatiscenti ai margini di sterminati campi coltivati, la gente umile del posto che negli anni ’80, in pieno boom economico, viveva ancora di agricoltura e di duro e pericoloso lavoro nelle cave, in condizioni di povertà ed in alcuni casi in estrema indigenza, i poliziotti ignoranti e violenti che utilizzavano la tortura come metodo routinario per condurre gli interrogatori, le manifestazioni di piazza e le rivolte sociali represse con durezza, non sono lo sfondo per un thriller, ispirato alla storia vera di un famoso serial killer della Corea del Sud, bensì i veri protagonisti del film. La società coreana degli anni ’80 è il soggetto indagato dal regista, in modo impietoso ed ironico, con sguardo ora sarcastico ora divertito ma mai esplicitamente drammatico anche nelle scene più crude.
La faccia simpatica da bambinone ingenuo e malizioso di Song Kang-ho, che sarà anche il protagonista di Parasite, svolge un ruolo analogo a quello di Alberto Sordi nel nostro cinema, personifica il cinismo indifferente, l’opportunismo e la superficialità becera, ma anche l’intimo attaccamento alla propria nazione, la sincera dedizione al proprio lavoro, spinta fino al sacrificio personale, e l’amore per la famiglia, della gente comune nella Corea dell’incipiente modernizzazione con conseguente trasformazione epocale da società agraria a potenza industriale super tecnologizzata. Insomma, parafrasando il titolo di un famoso film del nostro neorealismo, si potrebbe dire: Coreani brava gente. Ma sarà vero? O è l’ennesimo fantoccio creato dall’industria cinematografica per l’identificazione massiva in modelli di cittadini esemplari a cui il potere perdona le piccole furfanterie da gaglioffi a patto che siano buoni di cuore e cioè osservanti ortodossi ed obbedienti della triplice Regola valida in ogni angolo della terra: Lavoro, Patria e Famiglia?

[+] lascia un commento a carloalberto »
Sei d'accordo con la recensione di carloalberto?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di carloalberto:

Vedi tutti i commenti di carloalberto »
Memorie di un assassino - Memories of Murder | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Torino Film Festival (3)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 13 febbraio 2020
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità