Trainspotting

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Trainspotting   Dvd Trainspotting   Blu-Ray Trainspotting  
Un film di Danny Boyle. Con Ewan McGregor, Robert Carlyle, Ewen Bremner, Kelly MacDonald, Jonny Lee Miller.
continua»
Titolo originale Trainspotting. Drammatico, durata 115 min. - Gran Bretagna 1996. - Medusa uscita giovedì 3 ottobre 1996. MYMONETRO Trainspotting * * * * - valutazione media: 4,22 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
evildevin87 martedì 3 dicembre 2013
imperdibile capolavoro Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Dal lavoro del grande regista Danny Boyle e l'autore del romanzo omonimo Irvine Welsh (che nel film interpreta Mikey Forrester) c'erano da aspettarsi grandi cose, e così è infatti. Film e romanzo sono due cose con un sapore e un ritmo narrativo molto diversi. Film originale, crudo, realistico e freddo ma allo stesso tempo divertente, pregno di black humor e fottutamente fuori di testa, che ci mostra un amaro spaccato della vita di alcuni giovani alle prese con la dipendenza da eroina. Scelta compiuta per sfuggire dalla triste, ripetitiva e squallida vita ordinaria. Tra l'altro, colonna sonora decisamente azzeccata e accattivante. Un film che non fa mancare niente, dai momenti più esileranti a quelli più angoscianti e drammatici.

[+] imperdibile capolavoro 2... (di alexdelarge85)
[+] lascia un commento a evildevin87 »
d'accordo?
dario fireman lunedì 31 dicembre 2012
un film che più passa il tempo,più acquista valore Valutazione 5 stelle su cinque
99%
No
1%

Tratto dal romanzo di Irvine Welsh,ambientato principalmente nella fredda ed affascinante Edimburgo.L'interpretazione dei personaggi è assolutamente sublime,specie se si considera che per molti di loro la ribalta internazionale arriva con questo film. Ewan McGregor(Renton)rappresenta l'emblema del giovane tossicodipendente insicuro di se,che non è un membro di spicco nel proprio gruppo ma che al momento giusto riesce ad uscire dai suoi guai con la forza di volontà,con le sofferenze e vivendo angosce di ogni genere (suggestive le scene in cui vede ad occhi aperti tutti i suoi rimorsi e le sue colpe).Ewen Bremner(Spud)è il classico amicone del protagonista,strafatto,spesso maldestro ed assolutamente trascinante nei suoi assoli. [+]

[+] lascia un commento a dario fireman »
d'accordo?
elo venerdì 26 gennaio 2007
scegiete di vedere questo film! Valutazione 5 stelle su cinque
96%
No
4%

Chi afferma che Trainspotting è un'apologia della droga non ha chiaramente capito niente nè del film nè del suo significato, che va sviscerato andando a fondo, senza fermarsi alla patina superficiale...questo film è una condanna allo stile di vita borghese, perbenista, uno schiaffo morale a tutti quei benpensanti che si trincerano dietro la loro immagine di perfetti cittadini e poi magari si drogano con droghe lecite e si macchiano di tutti i crimini peggiori, prima di tutti l' indifferenza nei confronti di chi soffre veramente, aspirando nella vita ad un televisore a schermo gigante, o a un conto in banca pieno di zero, dimenticando i sogni, le speranze, la poesia della vita. I quattro protagonisti vogliono fuggire dal solito, dalle lavatrici, dagli apriscatole elettrici, dai telequiz rimbambenti e ammazza-cervello, e dall'atmosfera asfissiante della Scozia, che come dice McGregor, non ha trovato "neanche una cultura decente da cui farsi colonizzare". [+]

[+] assolutamente da vedere! (di darionobu)
[+] lascia un commento a elo »
d'accordo?
andrea zagano lunedì 7 ottobre 2013
"c'è ultima pera ed ultima pera" Valutazione 4 stelle su cinque
94%
No
6%

Traispotting è un cult. Trainspotting NON è ASSOLUTAMENTE un film-invito alla droga, come pensavano in molti quando la pellicola è uscita nelle sale. Trainspotting(letteralmente “guardare i treni mentre passano”, metaforicamente “vivere la vita in modo passivo, mentre altri decidono di prenderla in pugno, senza lasciarsi schiacciare da dipendenze varie”) ha il merito di aver rivoluzionato il cinema per il suo punto di vista; non è certo il primo film sulla droga, ma è il primo a raccontare in modo esplicito la storia di un tossicodipendente dal proprio punto di vista: le sue sensazioni, le sue paure, giustificazioni, il modo di pensare, l’astinenza e i viaggi mentali sotto effetti. [+]

[+] lascia un commento a andrea zagano »
d'accordo?
soad martedì 21 agosto 2007
veramente un gran bel film Valutazione 5 stelle su cinque
93%
No
7%

Purtroppo sono pochi quelli che non hanno capito il vero messaggio del film,visto che ci sono state molte critiche perchè,è vero il film non da una propria e vera condanna alla tossico-dipendenza però non ne mostra neanche una bella immagine e secondo me l'immagine che mostra è reale,quel degrado in una scozia dimenticata da dio.Insomma il film rappresenta una situazione molto comune ai tempi di oggi solo per la prima volta vista dagli occhi di un tossico-dipendente.secondo me il film è veramente bello uno tra i miei preferiti perchè particolare e capace di stupire lo spettatore insomma qualcosa di mai visto prima.stupendo e geniale.

[+] lascia un commento a soad »
d'accordo?
merit martedì 12 giugno 2001
reale Valutazione 5 stelle su cinque
85%
No
15%

Non sono un tossico. Ma trainspotting è un capolavoro.Mostra la realtà della droga per quello che è,senza cadere nella "palla" de"I ragazzi dello zoo di berlino",ne nell'eccesso goliardico di "Paura e delirio a las vegas".E pura verità.

[+] lascia un commento a merit »
d'accordo?
mr pink venerdì 3 giugno 2005
trainspotting:il capolavoro Valutazione 5 stelle su cinque
75%
No
25%

Cari utenti, ciò che penalizza il capolavoro di Danny Boyle è il fatto che il pubblico non riesca a trovare un messaggio positivo in "Trainspotting". Comincio dicendo che il film andrebbe assolutamente visto anche solo per il monologo iniziale di Ewan McGregor che descrive il classico stereotipo americano|scozzese. Il film tratta la dipendenza dei protagonisti con leggerezza che però va interpretata in un certo modo. Il protagonista ha genitori che prendono le sue azioni con leggerezza e per distogliersi dalla crudezza della realtà quotidiana si abissa in un mondo fatto di siringhe ed eroina. Ciò è importantissimo per capire il messaggio. Trainspotting assomiglia molto al capolavoro del "genio", Arancia meccanica poiché hanno in comune il fatto che i giovani del presente e del futuro hanno bisogno di attenzioni. [+]

[+] no alla censura (di rents)
[+] ridicolo (di schiz)
[+] lascia un commento a mr pink »
d'accordo?
georgesmiley lunedì 6 agosto 2012
l'insostenibile pesantezza dell'essere Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Il film è forse il punto più alto della carriera di Danny Boyle: se la trama, specialmente nella seconda parte del film, non decolla, la fotografia e soprattutto la colonna sonora rendono Trainspotting un ottimo film. Le rivisitazioni di canzoni come Perfect Day di Lou Reed e di Temptation dei New Order sono da brividi. Spicca facilmente un Ewan McGregor eccezionale circondato da un cast di livello mediocre anche grazie ad un'epica la critica agli scozzesi colonizzati da un popolo di merda ed al delirio da astinenza da eroina. Da vedere.

[+] lascia un commento a georgesmiley »
d'accordo?
f.a. lunedì 25 giugno 2007
trainspotting Valutazione 4 stelle su cinque
87%
No
13%

Ciò che rende Trainspotting sicuramente un prodotto estremamente allettante risiede nel fatto che, nonostante il film si costruisca su quella che è una tematica di profondo degrado, il risultato nel complesso è semplicemente dinamico, incalzante, vivo. La bellezza di Trainspotting, probabilmente, risiede proprio in questo: catturare quella che è l'essenza, l'energia (seppur auto-distruttiva) nel suo complesso. Aldilà di banali considerazioni sulla tematica (narrativa), che per taluni giustificano eclusivamente il modello di critica discrimando tra bello o brutto, giusto o sbagliato trascurando forse ciò che rende magico il nastro di celluloide: esperienza di vita che nasce proprio talvolta dall'essere così lontano (o così vicino) al nostro quotidiano; in una parola diversità. [+]

[+] lascia un commento a f.a. »
d'accordo?
alex41 sabato 17 novembre 2012
puro semplice e geniale cinema Valutazione 5 stelle su cinque
95%
No
5%

"Trainspotting" è forse il film più controverso che abbia mai visto. Un film che certo allude all'eroina e alla tossicodipendenza, ma ha una trama stabile e forte e nello stesso tempo sul filo di un rasoio. Personaggi descritti e interpretati alla perfezione, messi come vittime di una vita troppo turbolenta e noiosa i quali ricorreranno all'uso della droga per "far sparire il dolore". Il cast è quasi tutto ottimo: Ewan McGregor nel suo primo ruolo da protagonista, assolutamente perfetto, come anche il doppiaggio italiano. Ma non sono da meno nemmeno Ewan Bremner, attore comico sottovalutatissimo, Robert Carlyle nel ruolo dello schizzato e estroverso Begbie e Jonny Lee Miller nel ruolo del sapiente e profetico amico Sickboy. [+]

[+] lascia un commento a alex41 »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 »
Trainspotting | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | evildevin87
  2° | dario fireman
  3° | elo
  4° | andrea zagano
  5° | soad
  6° | merit
  7° | mr pink
  8° | georgesmiley
  9° | alex41
10° | f.a.
11° | bohemiã©n
12° | peppino
13° | xfile
14° | onufrio
15° | simona proietti
16° | kondor17
17° | para
18° | g. romagna
19° | barone2000
20° | shingotamai
21° | springpark
22° | giorpost
23° | barmario
24° | antonykal
25° | bella earl!
26° | noia1
27° | chriss
28° | marco bellani
29° | gianpaolo
30° | sergio
31° | pep82
Rassegna stampa
Roberto Escobar
Luigi Paini
Premio Oscar (1)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Immagini
1 | 2 | 3 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità