Vizi privati, pubbliche virtù

Film 1976 | Drammatico 100 min.

Regia di Miklós Jancsó. Un film con Laura Betti, Pamela Villoresi, Teresa Ann Savoy, Franco Branciaroli, Lajos Balázsovits. Cast completo Genere Drammatico - Italia, Jugoslavia, 1976, durata 100 minuti. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi Vizi privati, pubbliche virtù tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,00
CONSIGLIATO NÌ
Scheda Home
News
Premi
Cinema
Trailer
La versione alternativa al suicidio di Rodolfo d'Asburgo.
Recensione di a cura della redazione
Recensione di a cura della redazione

Il 30 gennaio 1889 nel castello di Mayerling furono trovati uccisi l'erede al trono austro-ungarico, Rodolfo d'Asburgo, e la sua amante Maria Vetsera. La versione ufficiale del suicidio non ha mai dissipato il sospetto di un delitto di corte. In questo film, pieno di lesbiche e pederasti, impotenti e drogati, ninfomani e guardoni, si accredita la versione che il principe e i suoi strambi seguaci siano stati massacrati dalle guardie imperiali, dopo una gigantesca orgia, rifiutandosi di prendere in considerazione i ripetuti richiami dell'"odiato" imperatore.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Libera versione, al livello borgesiano di "congettura", della tragedia di Mayerling (1889), della morte di Rodolfo d'Asburgo e Maria Vetsera. È la storia di un principe ereditario che, non potendo impadronirsi del potere (affermarsi contro il padre sul suo terreno), ne mette in discussione l'esistenza, negando il proprio ruolo di figlio, futuro padre e imperatore, attraverso uno scandalo di ordine sessuale, e spingendo il giuoco derisorio sino alla morte. Nella sua confusione tra rivoluzione e rivolta, tra speranza e delirio, è un film capzioso e spesso artificioso. Sceneggiato con Giovanna Gagliardo, segna il ritorno del regista ungherese al cinema di montaggio e l'abbandono dei lunghi piani-sequenza, ma anche il suo incontro con Freud e il freudismo. Dopo un sequestro, G. Gagliardo e M. Jancsó furono condannati in primo grado per oscenità.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati