La parola amore esiste

Un film di Mimmo Calopresti. Con Fabrizio Bentivoglio, Valeria Bruni Tedeschi, Marina Confalone, Daria Nicolodi, Mimmo Calopresti.
continua»
Sentimentale, durata 80 min. - Italia 1998. MYMONETRO La parola amore esiste * * * - - valutazione media: 3,28 su 12 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,28/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Fabrizio Bentivoglio
Fabrizio Bentivoglio (61 anni) 4 Gennaio 1957 Interpreta Marco Recanati
Valeria Bruni Tedeschi
Valeria Bruni Tedeschi (54 anni) 16 Novembre 1964 Interpreta Angela
Marina Confalone
Marina Confalone (67 anni) 2 Giugno 1951 Interpreta Sara
Daria Nicolodi
Daria Nicolodi (68 anni) 19 Giugno 1950 Interpreta La madre di Angela
Mimmo Calopresti
Mimmo Calopresti (63 anni) 4 Gennaio 1955 Interpreta Uno psicanalista
Emanuela Macchniz
Emanuela Macchniz   Interpreta Malvi
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
    * * * - -

Lei è ricca, supernevrotica, assolutamente diffidente. Lui è un professore di violoncello divorziato, timido, silenzioso. Si incontrano, qualcosa si muove, ma rimane nei pensieri e nelle intenzioni inespresse. Dopo alcuni equivoci dilatati dalle particolari personalità dei due personaggi, alla fine si ritrovano casualmente (è notte, lei ha bisogno di un passaggio) e forse finalmente qualche porta rimarrà aperta. Cammeo fulminante di Depardieu nel ruolo di un avvocato: il film ci guadagna naturalmente. Tutto è al proprio posto, sussurrato, pulito, discreto, puntuale. Dopo La seconda volta dagli accenti morettiani, Calopresti si conferna non-meteora e un autore con una sua comunicazione "internazionale". Le sue storie (questa soprattutto) non sono disperatamente autoctone come quasi tutte quelle del cinema italiano. Riconferma di Bentivoglio mai abbastanza apprezzato, e magnifica sorpresa per la straordinaria Bruni Tedeschi, anche lei fuori dai contesti nostrani. Grande attrice davvero.

Stampa in PDF

Premi e nomination La parola amore esiste MYmovies
* * * * *

Amore è solo una parola

domenica 20 agosto 2006 di leonardo g.

A mio avviso, il miglior film di Mimmo Calopresti, in cui si manifesta così destabilizzantemente labile il confine fra "normalità" ed "anormalità", cioè fra autosufficienza e obbligatoria richiesta d'aiuto. Valeria Bruni Tedeschi si muove rigida in una splendida Roma, apparentemente capace solamente di seguire le sue manie ossessivo-compulisive, i suoi colori, la cabala dei suoi numeri, il suo estenuente, ma ultimo gesto, di dare un senso alla sua vita. Finchè il mondo non riesce a sopraffarla, continua »

* * - - -

Piuttosto banale...

mercoledì 25 agosto 2010 di nick castle

Mimmo Calopresti, porta al cinema una storiella dove non c'è inizio e non c'è fine. Fabrizio Bentivoglio completamente a suo agio nella parte, mentre Valeria Bruni Tedeschi, sorella della più nota Carla, è legnosa, con una recitazione impersonale  e mediocre, che invece di portare compassione nello spettatore, porta antipatia per il personaggio. Lo spunto di fondo è buono, ma non basta...  continua »

* * * * -

Film sulla psicosi

venerdì 1 marzo 2013 di gionni47

Una psicosi magistralmente descritta in un film che avvince fino alla fine. La Tedesco è una bravissima interprete di una psicotica compulsiva incapace di amare ma che crede di essere innamorata, che sempre più perde la capacità di controllare se stessa e di capire la realtà. Nella narrazione non c'è retorica né moralismo, ma una fedele ed onesta narrazione di un mondo di cui tante persone sono prigioniere, persone di cui spesso continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film La parola amore esiste adesso. »

di Paolo Boschi

Angela è una trentenne di buona famiglia che, non dovendo lavorare, passa le sue giornate con due amiche dalle problematiche vite amorose e con la madre, affettuosa e paziente nei suoi confronti: è una donna inquieta, in attesa del vero amore, con mille piccole manie psicologiche per numeri e colori - che cerca di risolvere con visite regolari da un analista piuttosto freddo e scostante -. All'improvviso, per caso, arriva il colpo di fulmine: l'oggetto d'amore è Marco, un insegnante di violoncello separato e con figlia quindicenne. »

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Triste, solitaria, forse malata: la vita di Angela (Valeria Bruni Tedeschi), una bella donna romana sui trent’anni, proprio non ingrana. È lei la protagonista di La parola amore esiste,il secondo film diretto da Mimmo Calopresti. Una commedia dei sentimenti, volutamente ed esplicitamente “alla francese”, con personaggi che vivono l’impossibilità di comunicare, di capire sia se stessi che gli altri. Commedia di nome, ma dramma di fatto, per gran parte del percorso. Perché la giovane donna non sa dove sbattere la testa. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Calpestare le connessure del selciato, camminando per strada, è pericoloso. Pronunciare la parola "sicuramente" è impossibile. Ogni colore ha significati positivi o negativi, e così i numeri: il 3 è amore, il 2 è la solitudine, la scissione, e l'11 non va, è 1più1; 26 è Dio, 27 è Diopiùamore ossia l'amore perfetto. Ma la protagonista de La parola amore esiste di Mimmo Calopresti è in qualche modo legata alle sue fobie: "Senza, avrei paura di non esserci più". Il regista quarantatreenne, calabrese cresciuto a Torino, autore premiato di inchieste condotte all'interno del carcere torinese o tra gli operai della Fiat Mirafiori e de La seconda volta, fa un film sull'amore difficile. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Un film dovrebbe essere visto senza pregiudizi. Per La parola amore esiste, tuttavia, è difficile sedersi in platea senza contraddire questa regola aurea. La seconda volta, con cui Mimmo Calopresti esordì nel 1995, fu una piacevole sorpresa. Non era privo di difetti. Il dialogo era talvolta troppo “pesante”, caricato di significati diretti, espliciti. Poi, a parte quella di Nanni Moretti e di Valeria Bruni Tedeschi, la recitazione era qua e là inadeguata. Eppure, quell’incontro impossibile tra una terrorista e la sua vittima, dodici anni dopo l’attentato, era scritto e girato con finezza e originalità insolite. »

La parola amore esiste | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | leonardo g.
  2° | gionni47
  3° | nick castle
Scheda | Cast | News | Poster | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità