Rebecca - La prima moglie

Acquista su Ibs.it   Dvd Rebecca - La prima moglie   Blu-Ray Rebecca - La prima moglie  
Un film di Alfred Hitchcock. Con Laurence Olivier, Joan Fontaine, George Sanders, Judith Anderson, Nigel Bruce.
continua»
Titolo originale Rebecca. Drammatico, Ratings: Kids+16, b/n durata 130 min. - USA 1940. MYMONETRO Rebecca - La prima moglie * * * * 1/2 valutazione media: 4,53 su 29 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
isin89 venerdì 17 luglio 2015
hitchcock incantato nella valle dei ricordi Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

 Giunto con Rebecca-La Prima Moglie alla sua prima produzione americana, Alfred Hitchcock si dedica alla realizzazione di un intenso dramma coniugale senza però rinunciare alla componente thriller e alla suspense che caratterizzavano la maggiorparte delle sue opere. Basandosi sull'omonimo romanzo di Daphne du Maurier, il regista londinese dà alla luce un film dai toni quasi fiabeschi, incantati e surreali giocando ampiamente sul tema del sogno, del mistero e dell'immaginazione.

Joan Fontaine interpreta la bella protagonista della storia, una giovane e ingenua dama di compagnia presa in sposa dal ricco aristocratico inglese Maxim de Winter, vedovo della sua prima moglie Rebecca. [+]

[+] lascia un commento a isin89 »
d'accordo?
emmylemmon xd domenica 14 luglio 2013
paranoia e ossessione Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Una giovane dama di compagnia dal nome sconosciuto (Joan Fontaine) s'innamora perdutamente dell'aristocratico Massimo de Winter (Laurence Olivier), scosso dalla morte della moglie Rebecca, annegata in una baia; i due si sposano e vanno a vivere nella splendida tenuta di Massimo, Manderley... Ben presto la ragazza si renderà conto che il ricordo di Rebecca è presente in tutti coloro che l'hanno conosciuta, soprattutto nell'inquietante governante di casa, la sig.ra Danvers (Judith Anderson)... Finale sconvolgente. "Rebecca la prima moglie", tratto dall'omonimo romanzo di Daphne Du Maurieur, è il primo film americano diretto da Alfred Hitchcock, che firma una delle sua opere più importanti e senz'altro più belle. [+]

[+] lascia un commento a emmylemmon xd »
d'accordo?
renato c. sabato 11 maggio 2013
grande hitchcock! Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Ci voleva proprio un grande maestro come Alfred Hitchcock, per rendere un'atmosfera così misteriosa e di suspance ad un film il cui produttore David O. Selznick (lo stesso di "Via col vento") aveva ordinato che fosse fedelissimo al romanzo! Ma il grande Hitchcock non si è lasciato impressionare, ed è riuscito perfettamente, grazie alla sua maestria, ai grandi attori che si è scelto, alla fotografia ed ad una musica particolarmente adatta, è riuscito a fare un grande e bellissimo film alla sua maniera, pur restando fedelissimo alla trama del romanzo. A parte la grande bravura di Laurence Olivier e la bellezza di Joan Fontaine, rimane da ammirare la grande bravura di Judith Anderson ad interpretare la tenebrosa e misteriosa sig. [+]

[+] giusto! (di emmylemmon xd)
[+] lascia un commento a renato c. »
d'accordo?
panz89 martedì 5 marzo 2013
rebecca Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Qualcuno saprebbe dirmi la data di uscita di questo film nelle sale italiane? E su quale rivista è apparsa la recensione di Flaiano che è citata nella sezione "Critica"?

Grazie

[+] lascia un commento a panz89 »
d'accordo?
paolo salvaro venerdì 7 settembre 2012
se è firmato da hitchcock è sempre un grande film Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

E' come se fosse un'equazione matematica:    A = B   e   Alfred Hitchcock alla regia  =  film capolavoro.        Questa pellicola rappresenta l'inizio del periodo americano della produzione cinematografica del regista inglese, il secondo ed ultimo della sua vita.   Dato alle sale nel bel mezzo della seconda guerra mondiale,  frutta ben 11 nomination e si porta a casa due premi oscar nel 1941, uno per il miglior film e l'altro per la miglior fotografia.   La trama, almeno in apparenza, sembra semplice così come lo sono all'inizio tutte quelle di Hitchcock:   un uomo è perseguitato dal ricordo della sua ex moglie defunta e sembra meditare il suicidio, ma incontra casualmente una donna, umile, modesta e simpatica, per la quale perde la testa a tal punto da portarla a casa con sè. [+]

[+] lascia un commento a paolo salvaro »
d'accordo?
leonardo96 domenica 8 luglio 2012
tra fiamme e cenere il fantasma di rebecca Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Uno dei primi veri film di Alfred Hitchcock, il cui ingegno e cura dei particolari iniziano a maturare.
A Montecarlo il ricco Massimo De Winter incontra una giovane e insignificante ragazza, se ne innamora, la sposa e la conduce a vivere nell’antico castello di famiglia nella costa inglese.
L’iniziale felicità è bruscamente interrotta dalla scoperta di una prima moglie, Rebecca, morta misteriosamente anni prima; la spettrale presenza di Rebecca aleggia fra le mura del castello ed è evidenziata dalla sinistra governante, la signora Danvers, ossessionata dal ricordo della donna.
Quando nelle vicinanze viene ritrovato il panfilo di Rebecca con un cadavere, niente è più come prima…  passato e presente, corrotti dal ricordo e dall’amore, sono ossessioni per la nuova signora De Winter. [+]

[+] lascia un commento a leonardo96 »
d'accordo?
gianleo67 sabato 24 marzo 2012
hitchcock gioca la carta dell'atmosfera Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

Nel prologo romantico e nostalgico incombe la presenza minacciosa di un destino di tragica ineluttabilità. Il film si sviluppa come un melodramma, prosegue come un thriller e si esaurisce in un epilogo da dramma giudiziario. Più che la sempre straordinaria capacità di governare i generi si riconosce all'autore la raffinata abilità nel cotruire l'atmosfera che definisce e caratterizza le varie psicologie in gioco in bilico tra senso di colpa, morbosa ossessione del culto della personalità e candida devozione muliebre. Peccato che la tensione e l'ambiguita' che attrversano la storia si esaurisca in un finale da dramma giudiziario. Colpo di scena finale per la verità non proprio inatteso. [+]

[+] lascia un commento a gianleo67 »
d'accordo?
francesco2 domenica 24 ottobre 2010
non mi appassiona Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

Non voglio scrivere che sia  "Brutto", e neanche lo penso. Ma gli elogi ricevuti  mi paiono spropositati, un pò perché  ho amato molto di più "Gli uccelli" e "La finestra sul cortile", un pò in ogni caso. I personaggi sono  convenzionali: di "qua" c'è la moglie,  poco plausibile, di "là" il marito forse ambiguo e forse no, ed una governante tagliata con l'accetta, che trova qualche sfumatura più plausibile quando rimpiange Rebecca.
Il resto propone qualche spunto interessante come la stanza che, agli occhi della protagonista, diventa improvvisamente "Bianca" in presenza della stessa governante. [+]

[+] lascia un commento a francesco2 »
d'accordo?
siper sabato 16 ottobre 2010
senza tempo Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Una delle tante perle cinematografiche nate dal genio di Alfred Hitchcock è, senza dubbio, “Rebecca ,la prima moglie”. Pellicola del 1940, insignita, non a caso, di due premi Oscar nello stesso anno. La trama vede per protagonisti l’elegantissimo e fresco vedovo Max de Winter (Laurence Olivier) e la sua seconda moglie ( Joan Fontaine). Essendo una ragazza semplice,senza alcun titolo nobiliare, destò grande clamore il matrimonio con il ricchissimo Max proprietario dello stupendo castello di Menderley. Qui la nuova signora de Winter fu costretta a confrontarsi continuamente con il ricordo sempre vivo della prima moglie di Max, Rebecca, la quale era una splendida donna amata da tutti, ma scomparsa in circostanze misteriose. [+]

[+] lascia un commento a siper »
d'accordo?
paola di giuseppe lunedì 20 settembre 2010
"un film dalla forma pura e concisa" Valutazione 4 stelle su cinque
72%
No
28%

La delicata,bionda e giovane Joan Fontaine si innamora perdutamente di Maxim de Winter (e,pare, anche lui di lei)gentiluomo assorto,misterioso e bello come solo sir Laurence Olivier poteva essere all’epoca,quella volta che a Montecarlo lo incontra per caso,mentre è lì come dama di compagnia a pagamento di una ricca signora americana. Ne diventa la seconda moglie e tornati in Cornovaglia,nel castello di Manderley,"segreto e silenzioso"scrive Du Maurier,su cui passa una nube come"una mano scura davanti a un volto", inizia l’ossessione. L’immagine di Rebecca,prima moglie defunta per incidente in circostanze misteriose,è incombente ma non appare mai,nessun flash back,si sa che era molto bella e aveva i capelli lunghi e scuri,ma tocca allo spettatore costruirsene un'immagine. [+]

[+] lascia un commento a paola di giuseppe »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Rebecca - La prima moglie | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | davide di finizio
  2° | siper
  3° | paola di giuseppe
  4° | leonardo96
  5° | il cinefilo
  6° | emmylemmon xd
  7° | isin89
  8° | gianleo67
  9° | francesco2
Premio Oscar (15)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 3 | 4 | 5 | 6 | 8 | 9 | 10 |
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità