Marcel - The Shell

Film 2021 | Commedia, Film per tutti 90 min.

Titolo originaleMarcel the Shell with Shoes On
Anno2021
GenereCommedia,
ProduzioneUSA
Durata90 minuti
Regia diDean Fleischer-Camp
AttoriJenny Slate, Dean Fleischer-Camp, Isabella Rossellini, Joe Gabler, Shari Finkelstein Samuel Painter, Blake Hottle, Scott Osterman.
Uscitagiovedì 9 febbraio 2023
TagDa vedere 2021
DistribuzioneLucky Red, Universal Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro 3,19 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Dean Fleischer-Camp. Un film Da vedere 2021 con Jenny Slate, Dean Fleischer-Camp, Isabella Rossellini, Joe Gabler, Shari Finkelstein. Cast completo Titolo originale: Marcel the Shell with Shoes On. Genere Commedia, - USA, 2021, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 9 febbraio 2023 distribuito da Lucky Red, Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 3,19 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Marcel - The Shell tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento martedì 31 gennaio 2023

L'adattamento in lungometraggio dell'omonimo corto con il mollusco protagonista. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, 1 candidatura a Golden Globes, 1 candidatura a BAFTA, Il film è stato premiato a National Board, 1 candidatura a Critics Choice Award, 1 candidatura a Spirit Awards, 1 candidatura a Producers Guild, Al Box Office Usa Marcel - The Shell ha incassato 6,3 milioni di dollari .

Consigliato sì!
3,19/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,38
PUBBLICO
CONSIGLIATO SÌ
Un buffo film tra animazione in stop-motion e riprese dal vero. Su una mezza conchiglia che ha qualcosa del primo Tim Burton.
Recensione di Roberto Manassero
venerdì 27 gennaio 2023
Recensione di Roberto Manassero
venerdì 27 gennaio 2023

Marcel è una creatura minuscola e strana: una conchiglia con un occhio di plastica, una bocca disegnata e scarpe da ginnastica ai piedi. Non è più grande di una noce e vive in una casa gigantesca con la nonna Connie, anche lei una mezza conchiglia, solo un po' più grande. Marcel si racconta alla camera di Dean, un regista che ha affittato su Airbnb la casa, un tempo abitata da una coppia poi separatasi: parla di sé, delle sue idee, dei suoi giochi, dei suoi piccoli stratagemmi per mangiare e divertirsi. Dopo aver caricato su internet alcuni video, Marcel diventa una celebrità e non crede ai suoi occhi quando gli autori dell'adorato programma 60 Minutes lo contattano per esaudire il suo sogno: ritrovare la sua famiglia (cioè altri piccoli esseri animati ricavati da conchiglie o noccioline) e tornare a vivere in una comunità.

Nel 2010, il cortometraggio Marcel the Shell della coppia di attori e cineasti Dean Fleischer-Camp e Jenny Slate divenne su YouTube un fenomeno virale. Ora da quei tre minuti e mezzo di animazione semi-amatoriale a passo uno - negli anni sviluppatosi in altri due lavori - è diventato un lungometraggio, abilmente sospeso fra mockumentary e cinema indie.

A produrre il film, che gli stessi Fleischer-Camp e Jenny Slate hanno realizzato (lui alla regia, entrambi alla sceneggiatura con Nick Paley, lei a dettare il tono del racconto donando la sua voce a Marcel e lui a farle da spalla nella parte di sé stesso), è la A24, casa di produzione americana da tempo sinonimo di produzioni raffinate ma capaci di solleticare l'industria hollywoodiana, come dimostrano le 18 nomination raccolte ai prossimi Oscar, compresa naturalmente quella per lo stesso Marcel the Shell per il miglior film d'animazione.

Basta questo - più l'esperienza della Slate come stand-up comedian e ospite del Saturday Night Live - a fare di questo piccolo film che mischia animazione in stop motion e riprese dal vero un prodotto tipicamente indie, newyorchese e pseudo-intellettuale. Quasi un film di Spike Jonze, con le medesime assurdità trattate con impassibile realismo, calato in ambienti mumblecore, domestici e arty, e a metà tra il mockumentary e lo studio di carattere.

La cosa più simile a Marcel the Shell è un film d'animazione dello Studio Ghibli curiosamente contemporaneo alla prima apparizione della conchiglietta con le scarpe, Arrietty - Il mondo segreto sotto il pavimento (2010), che portava magicamente nel mondo in miniatura di piccoli esseri umani all'interno di una (ai loro occhi) gigantesca casa di campagna. Se in quel caso l'estetica era quella tipica del mondo di Miyazaki, in Marcel il riferimento di Fleischer-Camp e Slate (coppia anche nella vita) è piuttosto la casa bambola o la teca da museo di miniature, a cui la buffa presenza di Marcel dona un tocco di surrealtà.

Il film è costruito come un lungo dialogo di Marcel al regista che lo filma, una confessione che svela la natura peperina di essere ingegnoso (si muove all'interno delle case entrando in una pallina da tennis, intreccia i peli trovati nella doccia per costruire corde, usa il frullatore per scuotere i rami di un pesco e farne cadere i frutti...), con la vocina dolce e petulante, con pensieri da bambino curioso a proposito di temi universali come la solitudine, l'abbandono, la paura della morte, la necessità di vivere in comunità, l'affetto per chi lo ama da sempre (la nonna Connie, in originale doppiata da Isabella Rossellini) e per chi forse lo aspetta da qualche parte.

Il segreto del successo di Marcel - ricostruito anche nel film, quando i filmati di Dean caricati su YouTube diventano virali - risiede nella natura stessa della mezza conchiglia, che aderisce al tipico gusto social per le carinerie stralunate e offre una visione del mondo a metà tra il disincanto, il disadattamento e la purezza. C'è del resto qualcosa del primo Tim Burton nel piccolo freak Marcel, così simile nella sua innocenza al piccolo e sfortunato bambino-ostrica...

Il problema del film è la difficoltà a reggere l'ora e mezza di durata, una volta passata l'iniziale curiosità per Marcel e per il suo universo che pare saltato fuori da un film di Wes Anderson girato però con lo stile del primo Baumbach. Le richieste dello show business hanno spinto i due autori a costruire un lungometraggio attorno alla loro piccola creatura, migliorando la qualità dell'animazione e resistendo alla tentazione di banalizzare i contenuti (a meno di non considerare la coolness indie come un vezzo di maniera): ma il mondo degli umani resta comunque troppo grande per il piccolo Marcel, il quale, poverino, non sa calcolare il tempo in base ai minuti (lo fa in base alle stagioni, e non sa quantificarlo) e forse per questo finisce per perdersi - e noi con lui - nell'ora e mezza complessiva.

Sei d'accordo con Roberto Manassero?
Powered by  
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
lunedì 30 gennaio 2023
Lorenzo Ciofani
La Rivista del Cinematografo

Marcel è una conchiglia antropomorfa alta poco più di due centimetri, ha un grande occhio collocata nella sua parte aperta e un paio di scarpe con le quali può camminare. Vive, insieme all'anziana nonna dedita all'agricoltura e alla cura degli insetti, in una grande casa convertita in Airbnb dopo la separazione di Mark e Larissa, la coppia che vi abitava.

lunedì 30 gennaio 2023
Vittorio Renzi
Quinlan

Il personaggio di Marcel la conchiglia con le scarpe (questa la traduzione fedele del titolo originale Marcel the Shell with Shoes On) è apparso per la prima volta in tre omonimi cortometraggi a tecnica mista, in parte live action e in parte animazione in stop-motion, ovvero a passo uno, realizzati in tandem da Jenny Slate e Dean Fleischer Camp (che all'epoca erano sposati).

venerdì 21 ottobre 2022
Francesca Pistocchi
Close-up

Cosa si nasconde nella mente di un bambino? Ce lo spiega Dean Fleischer Camp, o meglio, ce lo spiega il film d'apertura di Alice nella città, l'adorabile Marcel the Shell With Shoes on: sì, avete capito bene, stiamo parlando di una piccola conchiglia parlante, dotata di grandi occhi e grandi scarpe color malva, un simpatico pupazzetto che pare uscito direttamente da un disegno a pastelli.

venerdì 14 ottobre 2022
Alessio Baronci
Sentieri Selvaggi

È un film per l'infanzia Marcel the Shell with Shoes On, ma è anche un prodotto "di confine" distribuito dalla A24, una delle realtà al contempo più pop, laterali e a suo modo "hipster" operanti oggi. È un paradosso forse già scritto nell'inusuale germe "multimediale" del progetto originale, una serie di brevi cortometraggi pensati come mockumentary in stop motion su una conchiglia antropomorfa che [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
giovedì 12 gennaio 2023
 

Regia di Dean Fleischer-Camp. Un film con Jenny Slate, Dean Fleischer-Camp, Isabella Rossellini, Joe Gabler, Shari Finkelstein. Da giovedì 9 febbraio al cinema. Guarda il trailer »

winner
miglior film d'anim.
National Board
2022
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati