I Tuttofare

Film 2021 | Commedia, +13 85 min.

Titolo originaleSis Dies Corrents
Titolo internazionaleThe Odd-Job Men
Anno2021
GenereCommedia,
ProduzioneSpagna
Durata85 minuti
Al cinema2 sale cinematografiche
Regia diNeus Ballús
AttoriMohamed Mellali, Valero Escolar, Pep Sarrà, Paqui Becerra, Pere Codorniu Lucía Escolar, Aina Rue Puigoriol, Gemma Rue Puigoriol, Oriol Cervera, Alessia Bofarull.
Uscitagiovedì 9 giugno 2022
TagDa vedere 2021
DistribuzioneAcademy Two
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,03 su 19 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Neus Ballús. Un film Da vedere 2021 con Mohamed Mellali, Valero Escolar, Pep Sarrà, Paqui Becerra, Pere Codorniu. Cast completo Titolo originale: Sis Dies Corrents. Titolo internazionale: The Odd-Job Men. Genere Commedia, - Spagna, 2021, durata 85 minuti. Uscita cinema giovedì 9 giugno 2022 distribuito da Academy Two. Oggi tra i film al cinema in 2 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,03 su 19 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi I Tuttofare tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento lunedì 6 giugno 2022

Una settimana nella vita di Moha, Valero e Pep - lavoratori in una piccola azienda idraulica ed elettrica nella periferia di Barcellona. In Italia al Box Office I Tuttofare ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 21,4 mila euro e 10,6 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,03/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,05
PUBBLICO
CONSIGLIATO SÌ
Uno sguardo affettuoso e divertito su un lavoro spesso oggetto di facili ironie: l'idraulico.
Recensione di Giancarlo Zappoli
martedì 31 maggio 2022
Recensione di Giancarlo Zappoli
martedì 31 maggio 2022

Barcellona. Valero e Pep sono i due operai di una piccola impresa di riparazioni idrauliche ed elettriche di cui la moglie di uno dei due è la contabile. Nel momento in cui Pep deve andare in pensione diventa necessario trovare un sostituto che viene individuato in Moha, un giovane marocchino. Valero non riesce a nascondere la diffidenza nei confronti di questo immigrato con cui dovrebbe collaborare e gli concede sei giorni per dimostrare ciò che vale.

Neus Ballùs non dimentica le sue origini e, attraverso questi tre personaggi, ci racconta come si possa superare l'ostacolo del pregiudizio senza fare sermoni sulla fratellanza umana.

La regista catalana è figlia infatti di un idraulico ed è andata a cercarsi tre veri esperti del mestiere di cui ha studiato il carattere e con i quali ha lavorato a lungo per farli aderire con estrema semplicità ai loro ruoli reagendo alle diverse situazioni che li vedono coinvolti. Perché nei sei giorni (vedi il titolo originale) concessi a un Moha che ha imparato da poco il castigliano (la lingua spagnola) e che ora tenta di esprimersi in catalano lo spettatore si trova dinanzi a sei episodi.

Ogni giorno cambia infatti, come nella realtà, l'appartamento in cui intervenire per un guasto e si passa dall'anziano ipocondriaco che conosce ed illustra, abbondando in particolari, pregi e controindicazioni di ogni singola medicina allo studio fotografico in cui allo stupito Moha viene chiesto di fare da modello. Il fil rouge è dettato da una situazione che si potrebbe definire universalmente nota se alcuni (troppi) non si ostinassero a fingere che non abbia una sua oggettività. Si tratta della reciproca diffidenza che si instaura tra chi, fino al momento dell'incontro diretto, ha vissuto abbeverandosi agli stereotipi che riguardano 'loro' che sono diversi da 'noi. Non si tratta, secondo Neus Ballús, di una prerogativa degli occidentali o dei bianchi in genere. Anche i compagni di appartamento di Moha si rivelano come non secondi a nessuno nell'elaborare prese di distanza ed inanellare pregiudizi.

Quanto sopra viene narrato andando anche qualche volta sopra le righe ma sempre con la consapevolezza di chi ha ben chiaro l'obiettivo che vuole raggiungere e che, da donna, conosce i punti deboli del mondo maschile e sa come metterli in luce senza cattiveria. Perché si comprende da subito che Neus vuole bene al burbero Valero così come al vessato Moha e che il suo ruolo è quello di Pep, un mediatore che sa interporsi per costruire un nuovo team in cui qualcuno, per quanto lontano e diverso, possa entrare a sostituirlo con dignità.

Neus Ballús, dopo averlo applicato per La plaga affina il metodo di lavoro che consiste nel lavorare a lungo con attori 'presi dalla strada' facendo in modo che entrino nei personaggi e nelle vicende che li riguardano restando però di fatto proficuamente se stessi. Chi ha avuto modo di incontrarli al Festival di Locarno nel 2021 ha avuto modo di comprendere che Valero Escolar, Pep Sarrà e Mohamed Mellali non hanno conservato solo i loro nomi nella finzione cinematografica ma vi hanno portato se stessi.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
mercoledì 7 settembre 2022
Michele Anselmi
Cinemonitor.it

«Perché siamo tutti così diversi? Solo Allah lo sa». Lo pensa ad alta voce, e suona come una specie di voce narrante che scandisce e contrappunta la vicenda, l'idraulico/elettricista marocchino Moha in cerca di un lavoro a Barcellona, presso una piccola ditta familiare di riparazioni che si chiama pomposamente "Installazioni Losilla". Diretto dalla 42regista catalana Neus Ballús, "I tuttofare", nella [...] Vai alla recensione »

domenica 12 giugno 2022
Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

«Perché sono tutti così diversi? Solo Allah lo sa», dice Moha (Mohamed Mellali), il cui stupore felice percorre I tuttofare (Sis dies corrents, Spagna, 2021, 85'). Moha è un buon idraulico e un buon elettricista. Viene però dal Marocco, e a Barcellona è un diverso, per quanto non più di tutti gli altri. Neus Ballús ce li mostra, tutti gli altri, nella loro diversità e nella loro irriducibilità a uno [...] Vai alla recensione »

sabato 11 giugno 2022
Marì Alberione
Duels.it

È una storia di generazioni a confronto quella che la regista catalana Neus Ballùs racconta nell'esilarante commedia I tuttofare (Seis días corrientes) che, dopo aver vinto l'Europa Cinema Label a Locarno 2021 (dove sono stati premiati per l'interpretazione anche i due bravissimi protagonisti), approda nelle nostre sale. Ma è anche una storia che parla del mondo in cui viviamo, di lavoro, di integrazione, [...] Vai alla recensione »

sabato 11 giugno 2022
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

L'anno scorso il programma del festiva] di Locarno non prometteva granché, per la prima volta dopo decenni abbiamo deciso di saltare un giro. Poi però sono arrivati i dubbi e i ripensamenti. Vuoi vedere che abbiamo rischiato di perdere un giovane e geniale Spike Lee, che proprio a Locarno debuttò con il suo film di diploma? Da qui l'interrogatorio, rivolto a chi era presente.

sabato 11 giugno 2022
Andrea Frambrosi
L'Eco di Bergamo

Si chiamano Valero, Pep e Mohamed detto Moha: sono gli (anti) eroi di questo «I tuttofare» della regista Neus Ballús, titolo italiano che ricalca quello internazionale «The Odd-job Men» in luogo dell'originale «Sis dies corrents» che significa «Sei giorni di fila». Che sono i giorni di prova, una sorta di apprendistato, che Moha deve compiere per essere assunto nella squadra di aggiustatutto capitanata [...] Vai alla recensione »

sabato 11 giugno 2022
Nicolò Barretta
La Voce di Mantova

Moha, Valero e Pep lavorano in una piccola azienda di riparazioni alla periferia di Bar- cellona. Attorno a loro si muovono vite, storie ed emozioni. La regista catalana Neus Ballús ha sfruttato la sua lunga esperienza come documentarista per creare un interessante ibrido fra commedia e cinema del- la realtà. Dopo aver deciso di realizzare un film sul mestiere dell'idraulico, infatti, Ballús si è iscritta [...] Vai alla recensione »

venerdì 10 giugno 2022
Nicola Falcinella
La Provincia di Como

Crescere osservando da fuori le abitazioni delle persone immaginandole e ritr varsi per lavoro a frequentare quegli appartamenti. È la parabola di uno dei tre protagonisti di "I tuttofare - Sis dies corrents" di Neus Ballùs, ambientato nell'arco di una settimana in una Barcellona molto diversa da come appare ai turisti. Il giovane d'origine marocchina Moha fa un colloquio per un impiego ed è assunto [...] Vai alla recensione »

venerdì 10 giugno 2022
Marco Contino
Il Mattino di Padova

Ci sono film gentili che riescono a riflettere i nostri tempi usando chiavi diverse dal dramma. In Italia, viene alla mente "Lontano lontano" di Gianni Di Gregorio che bordeggia la commedia agrodolce per esorcizzare la crisi economica e la condizione degli ultimi. In Spagna, la regista catalana Neus Ballús racconta una piccola storia di integrazione attraverso un'opera sospesa tra documentario e una [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 giugno 2022
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Nella Catalogna contadina delle proprietà terriere concesse in usufrutto dal franchismo e diventate eredità su cui le comunità hanno costruito il futuro delle generazioni ora nuovi padroni pretendono lo sfruttamento nel business delle pale eoliche. Pregio, e anche un pochino limite per convenzioni narrative, una natura "incarnata" nel tempo di fatica e lotta dei personaggi, una famiglia tra lavoro [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 giugno 2022
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Uno dei limiti attuali del cinema è l'incapacità, di molti registi, di dare fluidità alle storie. Cosa che qui, invece, avviene in maniera quasi miracolosa, grazie alla regia, mai banale, di Neus Ballús. Il quale ci accompagna, a Barcellona, nella settimana lavorativa di tre operai di una azienda idraulica. Moha, marocchino, è in prova per prendere il posto di Pep, in pensione.

giovedì 9 giugno 2022
Giorgio Amadori
Sentieri Selvaggi

Sei giorni ordinari nella vita di tre idraulici. Lo stagista straniero Moha, il veterano prossimo alla pensione Pep, e il capo idraulico Valero. È questo il punto di partenza di I tuttofare, in originale Sis dies corrents, terzo lungometraggio di Neus Ballús. Un film che mescola commedia a documentario, realizzando un ritratto sincero e per nulla forzato del processo di integrazione e convivenza con [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 giugno 2022
Alessandra De Luca
Ciak

Una settimana nella vita di Moha, Valero e Pep, lavoratori in una piccola azienda di riparazioni alla periferia di Barcellona: sono loro che entrano nelle case e aggiustano ciò che è rotto. Moha, il più giovane, è in prova per una settimana. È timido ma si comporta sorprendentemente bene con i clienti e dovrebbe sostituire Pep, che sta per andare in pensione.

giovedì 9 giugno 2022
Marina Visentin
Cult Week

Valero, Pep e Mohamed, gli operai protagonisti di I tuttofare della catalana Neus Ballús, lavorano per una piccola impresa di riparazioni elettriche e idrauliche, e tutti i giorni girano nei quartieri della periferia di Barcellona entrando e uscendo da appartamenti e ville, case di lusso e abitazioni modeste. Aggiustare tutto ciò che si rompe, dal serbatoio dell'acqua al condizionatore, dal bagno alla [...] Vai alla recensione »

martedì 7 giugno 2022
Roberto Manassero
Film TV

Nei tuttofare del terzo film della regista catalana Neus Ballús - operai di Barcellona che intervengono negli appartamenti per aggiustare rubinetti, tubature, condizionatori, impianti elettrici, e nel frattempo discutono, si sfottono, pontificano, litigano, perdono tempo, si fanno attrarre dalle altre vite in cui entrano come invasori - c'è il ricordo dei personaggi di Kaurismäki, o volendo dei lavoratori [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 giugno 2022
Lorenzo Ciofani
La Rivista del Cinematografo

La distribuzione internazionale ha scelto un titolo facile, un po' fuorviante, ma è un modo per capire di costa stiamo parlando. The Odd-Job Men (in Italia, I tuttofare), infatti, sono gli operai di una piccola azienda alla periferia di Barcellona e, nell'epoca delle specializzazioni, sono dei veri factotum che aggiustano tutto, senza farsi troppi problemi.

lunedì 6 giugno 2022
Matteo Galli
Close-Up

Si legge che la quarantaduenne regista catalana Neus Ballús abbia impiegato sei anni a scrivere e girare il suo quarto lungometraggio intitolato Sis dies corrents che in italiano significa Sei giorni di seguito e che la Academy Two lodevolmente porta in Italia con il titolo I tuttofare, a poco meno di un anno di distanza dalla presentazione al Festival di Locarno, dove i due protagonisti (Mohamed Mellali, [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 giugno 2022
Ilaria Falcone
NonSoloCinema

Valero e Pep sono due tecnici (idraulici ed elettricisti) che lavorano insieme con grande sintonia da più di 20 anni per la ditta Losilla. Quando Pep è in procinto di andare in pensione, la moglie di quest'ultimo, che fa da contabile alla Losilla, trova come sostituto Moha, un giovane idraulico di origine marocchina, in cerca di lavoro perché l'impresa in cui era assunto è fallita.

domenica 8 agosto 2021
Antonello Catacchio
Il Manifesto

Il nuovo direttore artistico Giona A. Nazzaro, lo aveva annunciato: ci saranno tre commedie in concorso. Una strada di solito poco praticata dai festival e soprattutto da Locarno che spesso ha fatto proposte quaresimali (che non mancano anche in questa edizione 74). La ventata d' aria fresca è così arrivata da Barcellona con il film catalano Sis dies corrents della regista Neus Ballús.

sabato 7 agosto 2021
Adriano De Grandis
Il Gazzettino

Una piccola ditta di idraulici assume in prova per una settimana il giovane marocchino Moha, ma il capo squadra Valero lo prende subito di petto e la loro relazione professionale rischia di far naufragare la qualità del lavoro. Una commedia simpatica e divertente, che affronta problematiche sociali attraverso dei siparietti quotidiani. Niente di più e forse il Concorso è esagerato, ma il divertimento [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
giovedì 12 maggio 2022
 

Regia di Neus Ballús. Un film con Mohamed Mellali, Valero Escolar, Pep Sarrà, Paqui Becerra, Pere Codorniu. Da giovedì 9 giugno al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
giovedì 28 aprile 2022
 

Una settimana nella vita di Moha, Valero e Pep - lavoratori in una piccola azienda idraulica ed elettrica nella periferia di Barcellona. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati