Qualcosa di nuovo

Film 2016 | Commedia +13 93 min.

Anno2016
GenereCommedia
ProduzioneItalia
Durata93 minuti
Regia diCristina Comencini
AttoriPaola Cortellesi, Micaela Ramazzotti, Eduardo Valdarnini, Eleonora Danco .
Uscitagiovedì 13 ottobre 2016
Distribuzione01 Distribution
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,67 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Cristina Comencini. Un film con Paola Cortellesi, Micaela Ramazzotti, Eduardo Valdarnini, Eleonora Danco. Genere Commedia - Italia, 2016, durata 93 minuti. Uscita cinema giovedì 13 ottobre 2016 distribuito da 01 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,67 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Qualcosa di nuovo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Cristina Comencini alla regia di una commedia sentimentale tratta dallo spettacolo teatrale 'La scena'. In Italia al Box Office Qualcosa di nuovo ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 2 milioni di euro e 774 mila euro nel primo weekend.

Qualcosa di nuovo è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,67/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,38
PUBBLICO 2,62
CONSIGLIATO NÌ
La storia di tre essere umani imperfetti che veicola domande scomode sotto le mentite spoglie di battute umoristiche.
Recensione di Paola Casella
giovedì 6 ottobre 2016
Recensione di Paola Casella
giovedì 6 ottobre 2016

Lucia e Maria sono amiche fin dal liceo, ma non potrebbero essere più diverse: Lucia è esigente e rigorosa o, come direbbe Maria, "gufa e spadona"; Maria si descrive come "morbida, positiva e vibrante" o, come direbbe Lucia,"un po' mignotta". Anche il loro rapporto con gli uomini è diametralmente opposto: Lucia, scottata da un matrimonio infelice, ha elevato un muro ed è diventata una "donna di nessuno"; Maria invece è una "donna di tutti" che colleziona avventure occasionali con partner improbabili alla segreta ricerca dell'uomo giusto. A scompigliare le carte arriva Luca, amante di una notte di Maria, 19 anni e una fame inesauribile di sesso e di esperienza di vita. Le due amiche finiranno per contenderselo, non secondo le trite dinamiche della competizione "femminile", ma secondo un percorso di ricerca individuale della propria identità.
È proprio la reinvenzione dell'identità la principale chiave di lettura di Qualcosa di nuovo, basato sulla piéce teatrale La scena scritta e diretta per il teatro da Cristina Comencini, e riadattata per il grande schermo con la collaborazione alla sceneggiatura di Giulia Calenda e Paola Cortellesi e il montaggio agile di Francesca Calvelli. Identità di genere, innanzitutto, tanto femminile quanto maschile, in un presente caratterizzato dalla rivoluzione dei ruoli e dei rapporti di potere, dalla disgregazione della famiglia tradizionale e dalla crisi economica, nonché dalla mancanza di un'educazione sentimentale e sessuale che non insegni tanto come si indossi un preservativo, quanto come si debba rispettare la natura e le inclinazioni altrui, e l'altrui libertà di essere altro da noi.
Come ogni storia ben costruita (e rodata sulle assi di un palcoscenico) Qualcosa di nuovo parla anche di altro: di maternità negata, ricattatoria, accogliente, colpevole e generosa; di amicizia femminile, disposta alla solidarietà ma anche esposta alla severità del reciproco giudizio; dell'esigenza delle donne di avere accanto un uomo "ma anche": dolce ma anche forte, comprensivo ma anche protettivo, dotato di sensibilità ma anche virilmente assertivo, tenero ma anche muscoloso. E mentre le donne sono specialiste nell'essere tante cose insieme, gli uomini sembrano disorientati da queste aspettative (apparentemente) contradditorie.
Luca, ad esempio, si relaziona con coetanee che sembrano sapere esattamente quello che vogliono, quando il ventenne maschio di oggi difficilmente sa decidere di che colore scegliere la camicia al mattino. Le "donne mature" Lucia e Maria, invece, hanno già superato la fase in cui si attenevano rigidamente ai loro progetti di vita, e anche quella del successivo smantellamento del castello di carte da loro costruito con ottusa determinazione: sono dunque libere di sperimentare, anche con un liceale che usa bene le mani ed è capace di ascoltare. Lucia e Maria cominciano a dire a Luca quello che non riescono a dire a se stesse, e scoprono quanto stia loro stretto il personaggio che si sono ritagliate nel tempo.
Cristina Comencini ha un talento particolare per raccontare le contraddizioni del femminile, toccando argomenti tabù e sfidando le accuse di maschilismo che certamente verrebbero indirizzate ad un regista uomo in almeno due scene. E la commedia le è particolarmente congeniale perché le permette di veicolare domande scomode sotto le mentite spoglie di battute umoristiche. La malinconia che sottende l'intera vicenda non sfocia mai nel melodramma, anche se un po' di amarezza in più sarebbe stata tollerabile anche dallo spettatore più escapista.
Già dalla presentazione alternata inziale delle due protagoniste, Comencini non si accontenta di riprodurre il suo testo teatrale fra quattro mura, e anzi quelle pareti le scioglie, facendo letteralmente entrare l'una nell'altra stanze di diverse abitazioni, perché le tre vite che racconta si mescolano senza soluzione di continuità seguendo i cambiamenti intimi (più ancora che interiori) dei personaggi. E se gli scambi di battute rimangono talvolta troppo ancorati al testo teatrale senza osare le acrobazie verbali (e fisiche) della screwball comedy che Qualcosa di nuovo era nata per essere, in alcuni monologhi le sceneggiatrici affondano il coltello nella piaga in modo coraggioso e commovente.
Paola Cortellesi è più efficace di Micaela Ramazzotti nel disegnare un personaggio che esce gradualmente dallo stereotipo e conquista credibilità (e cuore), e Eduardo Valdarnini, che ha la fisicità giusta per il ruolo, sconta un'immaturità artistica che va a scapito, invece che a favore, di Luca. Ma ciò che conta è che a questi tre esseri umani imperfetti si vuole bene, si segue la loro intricata vicenda sospendendo l'incredulità e ci si porta dietro interrogativi cui non è facile rispondere.

Sei d'accordo con Paola Casella?
QUALCOSA DI NUOVO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
TIMVISION
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€16,99 €19,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 17 ottobre 2016
Tim_DarkShadows

Regista controversa ma indubbiamente capace di raccontare storie "scomode" con risoluta freschezza, Cristina Comencini vanta una carriera fatta di successi e - per alcuni- anche di delusioni. Dopo l'ottimo "Latin lover", la regista e sceneggiatrice torna nelle sale, a distanza di un anno, con una frizzante ed irresistibile commedia, capace di spaziare i suoi registri, prima ironici, poi sentimentali, [...] Vai alla recensione »

lunedì 17 ottobre 2016
Flyanto

Due amiche sui 40 anni tanto diverse tra loro per temperamento e stili di vita che trovano in un ragazzo di quasi 20 anni il proprio denominatore comune è quello che succede nell'ultima commedia di Cristina Comencini "Qualcosa di Nuovo" dove, appunto, due amiche, una (Paola Cortellesi) cantante jazz ed un poco bacchettona e l'altra (Micaela Ramazzotti), divorziata con due figli e molto libera sessualmente, [...] Vai alla recensione »

giovedì 21 settembre 2017
Valter Chiappa

Sì interrogano le donne. Su un disagio esistenziale che pare essere il male di una generazione, sul miraggio, che sembra irraggiungibile, dell’uomo ideale o meglio sulla montagna di insicurezze che frena la capacità di relazione. Si interrogano le donne, perché gli uomini hanno preferito sparire, evaporati come i compagni delle due protagoniste di “Qualcosa di nuovo&rdquo [...] Vai alla recensione »

domenica 23 ottobre 2016
Paolo Salvaro

Pur non offrendo nulla di nuovo o rivoluzionario il film della Comencini riesce a divertire e ad intrattenere lo spettatore, rivelandosi tanto ben scritto quanto ben confezionato.  Questi due pregi riescono a sopperire alla prevedibilità di una trama che fin dal principio lascia ben capire dove intende andare a parare, rivelandosi scontata ma non per questo banale o pesante, dando al film [...] Vai alla recensione »

lunedì 17 ottobre 2016
Flyanto

Due amiche sui 40 anni tanto diverse tra loro per temperamento e stili di vita che trovano in un ragazzo di quasi 20 anni il proprio denominatore comune è quello che succede nell'ultima commedia di Cristina Comencini "Qualcosa di Nuovo" dove, appunto, due amiche, una (Paola Cortellesi) cantante jazz ed un poco bacchettona e l'altra (Micaela Ramazzotti), divorziata con due figli e molto libera sessualmente, [...] Vai alla recensione »

sabato 22 ottobre 2016
skoko6

Film decisamente brutto, ripetitivo e monotono; trama inconsistente e ritmo lento! Insomma l'ennesimo film che si poteva evitare! Le due attrici sicuramente brave (anche se ormai recitano sempre gli stessi ruoli) ma non riescono a tirare su un film molto brutto...

sabato 19 novembre 2016
ralphscott

Commedia carina,leggera,senza grandi pretese. Quelche mi stupisce è la messa in scena un po' piatta,considerando che si tratta della trasposizione cinematografica di uno spettacolo teatrale della stessa regista. Uscito dalla sala il film non mi ha lasciato pensieri,riflessioni,se non alle spalle 90 minuti di onesto intrattenimento. Voto:due stelle e mezza.

lunedì 7 novembre 2016
mari66

Molto deludente, banale, steretipato all'esagerazione, tanto che non fa neanche ridere Sprecata la bravissima e bellissima Paola Cortellesi

giovedì 20 ottobre 2016
Begoloz

Film godibilissimo, non pensavo di ridere così  tanto in un film della COMENCINI. Non so quale delle due attrici mi abbia stupito di più. La Cortellesi ha una voce che sorprende e la Ramazzotti starei ore a sentirla parlare con quel suo accento accattivante. Ottima la musica jazz e complimenti per la scelta del ragazzo: indovinata.

venerdì 28 ottobre 2016
Skady18

Entrata con poche aspettative, uscita pienamente soddisfatta. Film divertente, adatto per trascorrere una piacevole serata. Alcune frasi d'effetto e tante risate.

domenica 23 ottobre 2016
gommaflex28

Per stare al livello della Cortellesi ci voleva la Ramazzotti. Due Attrici con la A maiuscola interpretano personaggi ben delineati in un film leggero, divertente. Il ragazzo è onestamene bravo, ma -limitatamente al finale- mal diretto. Il film è ironico, a tratti comico, fa divertire e ridere. Perde un pochino solo nel pre-finale, qui la Comencini ha demeritato.

lunedì 31 ottobre 2016
Emanuele 1968

Molto bravi, però 93 minuti basati sul rapporto di "scoppia la coppia" sono stati per mè parecchio pesanti.

domenica 16 ottobre 2016
skoko6

Considerando il cast (due bravissime attrici), sono andato a cinema convinto di passare un'ora e mezza in allegria...purtroppo mi sbagliavo! Film noioso, monotematico, ripetitivo e per nulla interessante. Davvero brutto. Quando vedo questi film mi chiedo come attrici di un certo successo possano accettare questi copioni...mah. In sintesi lo sconsiglio fortemente.

Frasi
"L'abbiamo fatto quattro volte in meno di due ore, quante?"
Una frase di Luca (Eduardo Valdarnini)
dal film Qualcosa di nuovo - a cura di serena serino
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Malgrado le attrici americane, Geena Davis in testa, continuino a lamentare la carenza di storie al femminile, i film con protagoniste donne sono sempre più numerosi. Il cinema italiano è all'avanguardia nella tendenza, potendo ormai contare su un parco di attrici da primo nome in cartellone; e questa sarebbe, di per sé, una cosa buona. La notizia meno buona è che si sta facendo strada una certa assuefazion [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Qualcosa di nuovo» traduce sullo schermo La scena, commedia che Cristina Comencini ha originariamente scritto e diretto per il teatro, con Angela Finocchiaro e Maria Amelia Monti nei ruoli ora affidati a Paola Cortellesi e Micaela Ramazzotti. Due amiche (circa) quarantenni, reduci da matrimoni sbagliati, che affrontano in modo opposto il problema della solitudine: la rigida Lucia, cantante di jazz, [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Risaputa commedia rosa che si trascina sull'incredibile equivoco iniziale. La svagata Maria, separata con due bambini, ha agganciato l'ennesimo uomo di una notte. Il mattino dopo arriva l'amica del cuore, la seriosa cantante jazz divorziata Lucia e il provvisorio macho diciannovenne è così ubriaco da scambiarle. Tutto qui. Meglio la spumeggiante Paola Cortellesi della ciondolante Micaela Ramazzotti, [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

"Il linguaggio del corpo fra gli uomini non funziona, forse tra le foche...". Inutilmente Lucia tenta di guarire l'amica del cuore Maria dal patologico ~gattamortismo" di cui è affetta: l'incurabile seduttrice è l'opposto di Lucia, (f)rigida e gelida come un ghiacciolo. Entrambe sono divorziate, infelici, ma consolate dalla reciproca amicizia nonostante i lunghi periodi in viaggio della prima, famosa [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
giovedì 20 ottobre 2016
Andrea Chirichelli

Inferno allunga ancora il passo e ieri porta a casa ben 546mila euro, una cifra notevolissima per un giorno infrasettimanale, avvicinandosi ai 6 milioni di euro complessivi (gran periodo per Firenze tra questo e I Medici in tv).

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati