Chiamata senza risposta

Film 2008 | Horror 87 min.

Titolo originaleOne Missed Call
Anno2008
GenereHorror
ProduzioneGiappone, USA, Germania
Durata87 minuti
Regia diEric Valette
AttoriEdward Burns, Shannyn Sossamon, Ana Claudia Talancón, Ray Wise, Azura Skye Johnny Lewis.
Uscitamercoledì 4 giugno 2008
DistribuzioneWarner Bros Italia
MYmonetro 1,48 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Eric Valette. Un film con Edward Burns, Shannyn Sossamon, Ana Claudia Talancón, Ray Wise, Azura Skye. Cast completo Titolo originale: One Missed Call. Genere Horror - Giappone, USA, Germania, 2008, durata 87 minuti. Uscita cinema mercoledì 4 giugno 2008 distribuito da Warner Bros Italia. - MYmonetro 1,48 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Chiamata senza risposta tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Una collegiale assiste impotente alle morti violente degli amici, anticipate da una chiamata al cellulare che pare venire dal futuro, dall'istante esatto dell'assassinio... Al Box Office Usa Chiamata senza risposta ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 26,1 milioni di dollari e 12,5 milioni di dollari nel primo weekend.

Chiamata senza risposta è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
1,48/5
MYMOVIES 1,25
CRITICA 1,44
PUBBLICO 2,00
CONSIGLIATO NO
Ennesimo remake di un horror orientale, questa volta del già ben noto The Call.
Recensione di Matteo Treleani
Recensione di Matteo Treleani

Una studentessa riceve un messaggio in segreteria dal futuro lasciato apparentemente da se stessa, sul punto di morte. Il presagio si avvera e a breve una catena di morti violente si susseguono, tutte preannunciate dallo stesso tipo di messaggi, con la stessa inquietante suoneria...
Parte dell'interesse del j-horror giapponese, ormai forse assopito, è stata nell'abilità di fondere il mito sugli spiriti orientali con caratteri molto contemporanei relativi alla vita di tutti i giorni. Della tecnologia non possiamo più farne a meno e portiamo un cellulare sempre con noi. Cosa fare se questo diventasse nocivo? O addirittura la causa della nostra morte?
Sono temi che Chiamata senza risposta evita accuratamente di toccare per costituirsi esclusivamente come l'insipido remake della pellicola di Takashi Miike, The Call - Non rispondere. Il meccanismo non può che farsi logoro, anche perchè se fino a dieci anni fa vedere gli originali era pressoché un'esclusiva da festival, attualmente la distribuzione è quasi paritaria. Non si vede dunque il motivo di preferire un remake americano a distanza di pochi anni dove si perde, inoltre, l'esotismo degli spiriti orientali così come la capacità indiscussa di certi grandi registi asiatici di cimentarsi in opere di genere.
Takashi, maestro dell'orrore morboso, spesso ai limiti del visibile, si era divertito in un'opera su commissione prodigandosi in eccessi di spaventi e costruendo una trama contorta che finiva per avvitarsi su se stessa (perdendosi volutamente). The Call, che era comunque un giochino di un autore abituato a ben altro, entrava a tal punto in sintonia con lo spettatore da fargli credere che, in certi istanti, fosse il suo cellulare a squillare. Eric Vallette, invece, esplicita ogni passaggio con pedanteria, rendendo la trama ben limpida e per questo meno inquietante. L'importanza di quel qualcosa che sfugge nelle motivazioni di fantasmi che cercano vendetta, d'altronde, i maestri come Nakata Hideo e Kiyoshi Kurosawa l'hanno capita da tempo. È proprio in quella casella vuota, spesso, che si cela lo scarto tra una fabbrica di spaventi e un'inquietudine più profonda che c'impone d'indagare le motivazioni della violenza.
Infondendo un malcelato terrore che dietro le azioni omicide del fantasma di una bambina, non ci sia né la vendetta né la ricerca di pace quanto, piuttosto, un insensato odio. Elementi da sviluppare, dunque, e in un remake del genere ce ne sarebbero fin troppi. Inutile dire che Vallette si limita a una regia piatta che moltiplica persino le presunte apparenze mostruose, finendo per renderle ben presto inefficaci. Mentre la sceneggiatura evita le bizzarrie di Takeshi sterilizzando un'opera che era interessante appunto per le sue sbavature.
Di Chiamata senza risposta pare dunque evidente l'intento commerciale, quello di riproporre qualcosa di già collaudato per attirare le generazioni più giovani, molto meno evidente, purtroppo, quello creativo.

Sei d'accordo con Matteo Treleani?
CHIAMATA SENZA RISPOSTA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
TIMVISION
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Infinity
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€Scopri
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 5 giugno 2009
Fluturnenia

Nn sn lombriconi ma scolopendre, molto apprezzate dalla cucina thailandese. I Cristi, cm li chiama l'attento utente sotto di me, e santini vari sn solo appliques in uno show per boccaloni ideato dal tizio che vorrebbe far esorcizzare il cellulare, trovata alquanto bizzarra per usare un eufemismo, (quindi fanno parte della trama ovvero c'entrano). Ostentare dettagli nn sarebbe peccato tanto meno spiegarne [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 agosto 2013
Harry Manback

 Un horror di basso-infimo livello indirizzato principalmente ad un pubblico di dodicenni che si spaventano per qualche mostriciattolo computerizzato che ogni tanto compare senza motivo.  Oltre la regia (inesistente) e la recitazione (da telefilm di bassa lega), il punto maggiormente debole del film è la sceneggiatura, la quale ha la pretesa di essere in qualche in modo introspettiva, [...] Vai alla recensione »

sabato 26 marzo 2016
toty bottalla

Il cellulare sede e fonte di diavolerie, maledizioni e morte, una volta per inquietare ed impaurire un pubblico consenziente ci voleva un castello arroccato su un monte impervio in una notte di tempesta, i tempi cambiano, una storia complicata di difficile presa che sin dall'inizio ci annoia, un torpore scandito da flash di mostri, fantasmi caricati da una sceneggiatura allentata che banalizza [...] Vai alla recensione »

lunedì 18 maggio 2015
Pallina94

Ce l ho in DVD, mi piace molto come horror anche se il finale delude un po' 

venerdì 5 settembre 2014
lightning_mike

Film che coinvolge più di altri, atmosfera bella, simpatica. In alcuni momenti prevedibile, ma tutto sommato può andare 

sabato 22 agosto 2009
dian71cinema

SENZA ALCUN DUBBIO IL FILM NON EGUAGLIA IL DISCRETO THE CALL NON RISPONDERE. E' UN GOFFO TENTATIVO DI IMITAZIONE DI EVENTI E LUOGHI AVVENUTI NEL FILM DI TAKASHI MA IN PERDITA SIA IN TENSIONE NARRATIVA E DI AMBIENTAZIONE. IL FILM INOLTRE SCORRE TROPPO VELOCEMENTE.. QUASI AVESSE FRETTA DI CONCLUDERE.. LA TRAMA CHE INIZIALMENTE E' CONFUSIONARIA VIENE RACCONTATA FINO NEI PARTICOLARI ALLO SPETTATORE COL [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 giugno 2009
Fluturnenia

Non posso fare proprio a meno di ribattere, tardivamente e inutilemente, al commento "aspettando il remake di two sisters" fatto da "ridatemi miike" il 21/06/2008 -> a chi interessi lo può leggere nella page "pubblico" sempre di codesto film. "Konnichiwa" - Questa pellicola rappresenta una traslitterazione o piuttosto una trasmutazione, nell'accezione di far passare da un luogo a un altro, una specifica [...] Vai alla recensione »

FOCUS
INCONTRI
martedì 3 giugno 2008
Tirza Bonifazi Tognazzi

Il tempo del remake Immaginate di ricevere sul cellulare un messaggio vocale che vi predice la vostra stessa morte. In Chiamata senza risposta Beth Raymond (Shannyn Sossamon) ha già visto morire due dei suoi più cari amici e sospetta che dietro quelle telefonate ci sia qualcosa di oscuro, ma nessuno le crede eccetto il detective Jack Andrews (Edward Burns) che ha perso la sorella in circostanze simili.

Frasi
E' la tua voce... sei tu che stai morendo
Una frase di Beth Raymond (Shannyn Sossamon)
dal film Chiamata senza risposta - a cura di Ruggero
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Vi innervosite quando non trovate a tempo il cellulare e, sul display, compare la scritta "chiamata senza risposta"? Quisquilie, paragonate a questo remake americano di un film giapponese diretto cinque anni fa dal grande Takashi Miike. Dove c'è un gruppo di belle ragazze e bei giovanotti che, nella segreteria telefonica, trovano il giorno e l'ora della propria condanna a morte, accompagnati dalla [...] Vai alla recensione »

Andrea Giorgi
Film TV

Ancora una storia di fantasmi giapponesi. Onda lunghissima dell'effetto The Ring, calma piatta della creatività. Ancora un remake, in principio questa volta era Chakushin ari (da noi: The Call. Non rispondere) del talentuoso ed estroso Takashi Miike. Ancora una storia di giovinetti, facce belle da telefilm di prima serata, presi di mira da uno spirito malefico che li fa secchi uno dopo l'altro, avendo [...] Vai alla recensione »

Jeannette Catsoulis
The New York Times

Early in “One Missed Call” a snooty cat is yanked into a fish pond by a disembodied arm, unexpectedly following her owner to a watery grave. The moment is wickedly humorous and suggests a movie that’s unwilling to take itself too seriously. If only. The latest Japanese knockoff to fetishize death by technology, Eric Valette’s reworking of Takashi Miike’s “Chakushin Ari” is a poker-faced puzzle [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Rifacimento del film giapponese Chakushin Ari, l'horror raggiunge una fusione tra morte e telefono cellulare: nel momento in cui se ne vanno, i morituri ascoltano al cellulare le proprie grida di aiuto e di ribellione al destino. Una ragazza e un poliziotto investigano; lei ha continue terribili visioni surreali (cade sotto un treno, un suo amico vede scorpioni ed esseri burattineschi prima di venir [...] Vai alla recensione »

Dina D'Isa
Il Tempo

Una studentessa riceve un messaggio in segreteria lasciato da se stessa in punto di morte: il presagio si avvera e una catena di morti violente si susseguono, tutte preannunciate da un messaggio e con la stessa terrificante suoneria. L'horror giapponese affascina grazie all'abilità di fondere il mito degli spiriti orientali con caratteri contemporanei legati alla vita di tutti i giorni, quella tecnologica, [...] Vai alla recensione »

Alessio Guzzano
City

Un gruppo di giovinastri – tutti bellocci, tutti incapaci di una sola espressione credibile (l'interprete migliore è il gatto della scena d'apertura) – viene decimato da morti assurde, dopo aver ricevuto misteriose telefonate in cui sentono la propria voce un attimo prima di lasciarci la pelle. La classica ragazza ostinata (Shannyn Sossamon, che viene dai serial tv) e un poliziotto coinvolto per lutto [...] Vai alla recensione »

Massimo Lastrucci
Ciak

Remake del più regolare del film di Takashi Milke (The Call: non rispondere), One Missed Call ricicla una ghost story che mescola ipertecnologia ad antiche credenze (la permanenza sulla terra dell'anima in cerca di vendetta). Via cellulare, una vocina sintetica predice a un gruppo di studenti e amici l'imminente ora della crudele morte. Una ragazza e un poliziotto provano a venire a capo del terrificante [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Appena Shelley si affaccia nello stagno, una mano esce dall'acqua, l'afferra e la tira giù. Senza dimenticare il gatto, che fa la stessa tragica fine. Poco dopo tocca alla sua amica Leanne, precipitata da un ponticello sotto il treno, quindi a un altro studente, Brian, trafitto da un tubo d'acciaio piovuto dal cielo. Tre morti annunciate sul cellulare di un compagno di college, in cui sono stati indicati [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati