Cristo si è fermato a Eboli

Film 1979 | Drammatico +16 150 min.

Regia di Francesco Rosi. Un film Da vedere 1979 con Gian Maria Volonté, Irene Papas, Lea Massari, Alain Cuny, Paolo Bonacelli, Stavros Tornes. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 1979, durata 150 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,54 su 27 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Cristo si è fermato a Eboli tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Dal romanzo autobiografico di Carlo Levi. Un medico pittore, condannato al confino dalla dittatura fascista, arriva a Eboli, un paesetto del meridione... Ha vinto un premio ai Nastri d'Argento, ha vinto 2 David di Donatello,

Passaggio in TV
lunedì 19 novembre 2018 ore 22,13 su RAI5

Consigliato sì!
3,54/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,56
CONSIGLIATO SÌ

Dal romanzo autobiografico di Carlo Levi. Un medico pittore, condannato al confino dalla dittatura fascista, arriva a Eboli, un paesetto del meridione dimenticato da Dio. All'inizio gli sembra di essere sepolto vivo, poi lentamente, quasi insensibilmente, comincia a interessarsi al posto e ad amare la gente che ci vive: il goffo podestà, la sua fantesca-maga, il prete, il barone. Presterà anche la sua opera di medico. Alla fine gli viene permesso di tornare a casa: porterà in sé il ricordo di Eboli come esperienza indimenticabile.


CRISTO SI È FERMATO A EBOLI disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 27 marzo 2012
Filippo Catani

A metà degli anni '30 un distinto medico viene catturato dalla polizia fascista a Torino e spedito a Eboli in confino. Quì si troverà alle prese con una terribile realtà fatta di miserie, povertà e superstizione. Ma nel corso del tempo avrà modo di apprezzare meglio la realtà contadina che in tutta la sua povertà e semplicità fa da [...] Vai alla recensione »

sabato 1 settembre 2012
mikonos

A volte mi domando con quanta facilità vengano assegnati premi importanti come i nastri d'argento, il david di donatello, il leone o pardo d'oro o la candidatura all'oscar, a film che non lo meritano, ma non è questo il caso, anzi, meritava di più.  "Cristo si è fermato a Eboli" di F.Rosi (dal romanzo autobiografico di Carlo Levi) è [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 aprile 2015
Luca Scialo

Il duo Francesco Rosi-Gian Maria Volontè traspone egregiamente il libro omonimo autobiografico di Carlo Levi sulla sua esperienza al confino in un paesino vicino Eboli. L'uomo è un pittore e medico non praticante, il quale, dopo un'iniziale difficoltà a integrarsi conosce meglio la gente del posto. Le loro credenze e superstizioni antiche, le loro bassezze, i loro pregi [...] Vai alla recensione »

domenica 18 ottobre 2015
IuriV

Tratto dal romanzo autobiografico di Carlo Levi, questo film narra l'esperienza dello scrittore al confino presso un piccolo paese dell'Italia meridionale in piena epoca fascista. Rosi ricostruisce la capacità dell'uomo di empatizzare con la popolazione locale, dimenticata da tutti, fino a diventare un riferimento per la piccola comunità povera e contadina.

domenica 19 giugno 2011
Gariuolo

Ciao Neonagida, leggo solo ora il tuo commento di risposta. In realtà, riferendomi alla città di Eboli, indicavo un punto di confine virtuale che simboleggiava la fine della civiltà "moderna", oltre la quale iniziava quella contadina. Tra l'altro la Stazione di Pisticci faceva parte all'epoca del prolungamento delle ferrovie appulo lucane (ultimato agli inizi [...] Vai alla recensione »

sabato 1 settembre 2012
ralphscott

Da uno dei cinque migliori registi del cinema italiano,coadiuvato da artigiani di valore assoluto alla fotografia e al montaggio,con il più intenso attore nostrano ed un testo molto bello (ricordo dei tempi della scuola dell'obbligo)come fonte di ispirazione,poteva scaturire forse un film trascurabile? E puntualmente Rosi ci regala un altro dei sui saggi di bravura.

venerdì 19 giugno 2009
giofredo'

Non ho riscontrato, a mio parere, grande discrepanza tra il libro di Levi e la direzione di F.Rosi. Forse, come ben si sà, è molto difficile comprimere un libro in 80,120,200 o piu' minuti, per cui ritengo, che una delle imprese piu' ardue, prima del fatidico ciack,è rendere il libro piu' vicino che mai sia alla genialita' dello scrittore sia all'interpretazione aleborata e "costruita" del regista [...] Vai alla recensione »

giovedì 18 giugno 2009
giofredo'

Non ho riscontrato, a mio parere, grande discrepanza tra il libro di Levi e la direzione di F.Rosi. Forse, come ben si sà, è molto difficile comprimere un libro in 80,120,200 o piu' minuti, per cui ritengo, che una delle imprese piu' ardue, prima del fatidico ciack,è rendere il libro piu' vicino che mai alla genialita' dello scrittore; e mi ripeto non è sempre un'impresa facile.

winner
miglior attrice non protag.
Nastri d'Argento
1979
winner
miglior regia
David di Donatello
1979
winner
miglior produzione
David di Donatello
1979
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati