Il settimo sigillo

Acquista su Ibs.it   Dvd Il settimo sigillo   Blu-Ray Il settimo sigillo  
Un film di Ingmar Bergman. Con Max von Sydow, Gunnar Björnstrand, Gunnel Lindblom, Bengt Ekerot, Bibi Andersson.
continua»
Titolo originale Det Sjunde Inseglet. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 95 min. - Svezia 1957. - Cineteca di Bologna uscita lunedì 5 novembre 2018. MYMONETRO Il settimo sigillo * * * * - valutazione media: 4,33 su 74 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
tom87 giovedì 14 marzo 2013
il valore del dubbio... Valutazione 5 stelle su cinque
97%
No
3%

“Il settimo sigillo”, premio speciale della giuria a Cannes ’57, è una delle opere più note del cinema. Una pellicola asciutta, ricca di immagini consegnate alla memoria collettiva; solenne e tragica; impreziosita da atmosfere metafisiche nonché da toni lugubri, funerei e religiosi, che esprimono un forte malessere esistenziale. Il cavaliere Antonius Block, ritornato in patria dalle crociate, gioca una partita a scacchi con la Morte: fin quando durerà, la Morte non agirà su di lui. Inizia da qui un duro viaggio tra paure e disumanità. Nel frattempo Antonius renderà utile il tempo rimanente e compie una buona azione. La Morte darà scacco matto: nelle prime luci dell’alba, su una collina, essa guiderà un corteo di defunti con in testa Antonius, in una delle più toccanti e famose sequenze del cinema. [+]

[+] lascia un commento a tom87 »
d'accordo?
yawgmoth venerdì 20 ottobre 2006
"non mi serve sapere" Valutazione 5 stelle su cinque
84%
No
16%

Una memorabile e preziosissima opera d'arte di un immenso cineasta. La vita, l'esistenza, il divino. Tutto è trattato in modo sublime. Si inizia con il cavaliere Antonius Block che incontra la morte, è venuta a prenderlo, ma lui non lo accetta e lancia una sfida: se in una partita a scacchi vincerà lui avrà salva la vita, in caso contrario accetterà di morire. La morte accetta quasi divertita. La figura della morte è trattata in modo superbo, una questione che mette a disagio, sgradevole e che si cerca di evitare fintanto che è possibile è qui rappresentata quasi come un clown: il fortissimo contrasto fra la veste nera e il volto bianchissimo, gli occhi neri come la notte che danno l'illusione che non ci sia l'iride ma che siano solo due sfere di nulla. [+]

[+] lascia un commento a yawgmoth »
d'accordo?
claudio sabato 19 agosto 2006
ma è perfetto!! Valutazione 5 stelle su cinque
77%
No
23%

Se un film riassume la vita e i modi di porgersi di fronte ad essa, questo film è "Il Settimo Sigillo". Il cavaliere, persona colta, tormentata da un'assenza di un significato ultimo alle proprie azioni e dall'incalzare della morte, che paziente lo aspetta sul percorso di casa con una scacchiera. Lo scudiero, attaccato alle cose concrete di ogni giorno, che rifiuta ogni confronto con il divino e si lascia scorrere tutto addosso. La coppia di saltimbanchi, sempre a sostenersi l'un l'altro ed a compatirsi a vicenda delle proprie piccole debolezze, salvo poi in sottofinale avere lui che vede comunque più lontano. Il tagliaboschi e la moglie, che per limitatezza di vedute continuano a tormentarsi l'un l'altro. [+]

[+] lascia un commento a claudio »
d'accordo?
antonio the rock martedì 5 agosto 2008
il settimo sigillo:il grande bergman fa arte Valutazione 5 stelle su cinque
72%
No
28%

Il settimo sigillo attraversò alla sua uscita nel 57' "il mondo come un incendio";frase questa pronunciata dallo stesso Bergman,il quale riuscì a tradurre su pellicola le ansie e le inquietudini più profonde di una generazione che era appena uscita da un conflitto mondiale ed era agli inizi di un'altra guerra questa volta più silente:la "cold war".Il senso di incertezza e di caducità della vita è pregnante nel film,dove il protagonista (il cavaliere Antonius Block)si trova come sperduto di fronte a un mistero più grande di lui e certamente a cui non sa rispondere in veste di semplice uomo:l'esistenza di Dio.Il suo è un interrogativo che può solo trasmutarsi in due scelte esistenziali:credere senza porsi domande o semplicemente negare l'esistenza di Dio stesso(cosa che accade nel materialistico ateismo del suo scudiero). [+]

[+] lascia un commento a antonio the rock »
d'accordo?
riccardo-87 mercoledì 25 maggio 2011
bergman tra kierkegaard e nietzsche Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Capolavoro inarrivabile e senza tempo, “il settimo sigillo” parla della vita e della morte, del “timore e tremore”, per citare Kierkegaard, che attanaglia l’uomo quand’egli si ponga il problema di senso esistenziale. Il cavaliere Antonius Block, di ritorno dalle crociate, trova ad aspettarlo la morte, con la quale compirà il suo ultimo viaggio , alla ricerca di una risposta al problema che lo affligge, il problema del senso dell’esistere e del trapassare. Il tremore che affligge il nobile protagonista appare scaturire non tanto la morte in sé, quanto il timore di aver vissuto invano, per quanto cerci al contempo anche una risposta alla domanda sul che cosa ci sarà dopo la morte. [+]

[+] lascia un commento a riccardo-87 »
d'accordo?
salvo mercoledì 7 marzo 2012
il medioevo di antonius e jons non è mai finito. Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

In compagnia di Jons, uno scettico e disilluso e pragmatico scudiero (the squire), (Gunnar Björnstrand), il cavaliere Antonius Block (Max von Sidow) ha consumato quasi tutta la sua fede in Dio in guerra. Stanco e sfiduciato e infastidito dalla vita, credente ma assalito e tormentato e roso dal dubbio, torna dalle Crociate in Terra Santa. Si ritrova in un paese (la Danimarca, tra Roskilde e Illerod) dove imperversano il disordine, la peste e il fanatismo religioso. Su una spiaggia sassosa e inospitale, dove ha passato la notte, sotto un cielo grigio e vicino ad un mare minaccioso, le si manifesta la Morte (Bengt Ekerot) che lo segue ormai da molto tempo. E' arrivata per portarlo via con se. [+]

[+] lascia un commento a salvo »
d'accordo?
august robert fogelbergrota domenica 31 maggio 2009
uno dei film piú importnati della storia Valutazione 5 stelle su cinque
70%
No
30%

La nascita del cinema moderno e post moderno. Pochi film al di fuori di quelli prodotti dai grandi paesi hanno lasciato un’impronta simile sulla cinematografia. Adattamento di un’opera teatrale realizzata con vecchi costumi smessi da un teatro di provincia in un bosco vicino a Stoccolma il Settimo Sigillo opera di un passato lontano e molto distante dalla Svezia degli Anni Cinquanta il film di Bergman riesce a darci il senso dell’epoca e soprattutto di una paura quella della fine e dell’annientamento. Film fotografico con il grandissimo Gunnar Fischer e la musica d’Erik Nordberg lo fa ancora attualissimo e doveroso oggetto di studio da parte dei critici. Poi gli attori ad iniziare da Max von Sydow che presenta il cavalier Antonius Block primo vero eroe di carattere esistenzialistico al grandissimo Gunnar Bjöstrand scudiero granitico ed anche ironico comico quanto basta alla fredda morte espansionistica che ama mascherasi da monaco Bengt Ekerot al joff il maldestro Giullare presentato dal cario svedese Nils poppe al solare e bellissima Bibi Anderson che presenta una Mja che sembra uscita da uno dei quadri dei prerafeliti alla muta Gunnel Lindblom bella come la luna. [+]

[+] lascia un commento a august robert fogelbergrota »
d'accordo?
cirko sabato 2 aprile 2005
che scoperta! Valutazione 4 stelle su cinque
73%
No
27%

Quando , nelle prime scene, ho rivisto la Morte dalla quale il prode Brancaleone prendeva spunto, mi sono quasi prostrato....Film filosofico, al di là del tempo e dello spazio, condito con un pò di sana ironia che sdrammatizza con giusti toni una trama per certi versi angosciante. Memorabile la scena della ragazza ( bellissima!!!) muta, che ritrova la parola nel finale.

[+] ma quante ne sa bergman? (di tommy tee)
[+] lascia un commento a cirko »
d'accordo?
il cinefilo mercoledì 28 luglio 2010
uno dei classici del cinema Valutazione 4 stelle su cinque
78%
No
22%

TRAMA: Il cavaliere Antonius Block,di ritorno nel suo paese dalle crociate,inizia una partita a scacchi con la morte in persona e la sua vita è appesa a un filo...RECENSIONE:Questo film è certamente l'opera più famosa del grande regista Ingmar Bergman e difatti è proprio grazie a IL SETTIMO SIGILLO che a questo autore è stata riconosciuta una importante rilevanza internazionale. Il regista,per realizzare questo film,si è ispirato a una pièce teatrale(scritta dallo stesso Bergman nel 1954)il cui titolo è PITTURA SU LEGNO. Il film sembrerebbe mettere narrativamente in "primo piano" il rapporto che corre tra gli uomini e Dio e tra la vita e la morte e il tutto viene esaltato da un rigoroso atto di denuncia del fanatismo religioso(sotto questa tematica vale la pena di citare anche il capolavoro di Carl Theodor Dreyer intitolato DIES IRAE)e delle sue mostruosità. [+]

[+] lascia un commento a il cinefilo »
d'accordo?
davide-uk mercoledì 22 agosto 2007
un film-ispirazione Valutazione 5 stelle su cinque
56%
No
44%

Ho rivisto il film rimasterizzato, e questa e' la terza volta. E' anche la volta che mi e' piaciuto di piu'. In passato ponevo il Settimo Sigillo in prospettiva rispetto alla filmografia successiva di Bergman e mi sembrava un'opera si' bellissima per temi, atmosfera, regia, fotografia e ritmo, ma ancora carente di verve rivoluzionaria e spiazzante, se paragonata a diverse opere successive. Di sicuro questo film e' stato uno dei modelli piu' imitati o presi ad ispirazione per il cinema che vuole inserire riflessioni di un certo spessore e uno stile autoriale su un impianto narrativo accettabile da una larga audience. In questo senso e' un archetipo perfetto, per la fluidita' con cui stratifica i livelli simbolici nel corso della narrazione, lasciando come scia in molti spettatori il desiderio di continuare a pensare ai temi proposti anche dopo l'uscita dalla sala. [+]

[+] lascia un commento a davide-uk »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Il settimo sigillo | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | tom87
  2° | yawgmoth
  3° | claudio
  4° | antonio the rock
  5° | riccardo-87
  6° | august robert fogelbergrota
  7° | salvo
  8° | cirko
  9° | il cinefilo
10° | davide-uk
11° | lucaguar
12° | tiamaster
13° | aristoteles
14° | antonio tramontano
15° | dario fireman
16° | byrne
17° | luca scial�
18° | renato c.
19° | oblivion7is
20° | claudus
21° | claudus
Nastri d'Argento (2)
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Shop
DVD
Uscita nelle sale
lunedì 5 novembre 2018
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità