My Zinc Bed: Ossessione d'amore

Acquista su Ibs.it   Dvd My Zinc Bed: Ossessione d'amore   Blu-Ray My Zinc Bed: Ossessione d'amore  
Un film di Anthony Page. Con Paddy Considine, Mat Curtis, Neg Dupree, Helen Mallon, Lisa McDonald (II).
continua»
Formato Film TV, Drammatico, - USA, Gran Bretagna 2008.
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Paddy Considine
Paddy Considine (46 anni) 5 Settembre 1974 Interpreta Paul Peplow
Mat Curtis
Mat Curtis   Interpreta Membro dell'Anonima Alcolisti
Neg Dupree
Neg Dupree (41 anni) 1 Settembre 1979 Interpreta Frank
Helen Mallon
Helen Mallon   Interpreta La ragazza nel vicolo
Lisa McDonald (II)
Lisa McDonald (II)   Interpreta La signora in bagno
Jonathan Pryce
Jonathan Pryce (74 anni) 1 Giugno 1947 Interpreta Victor Quinn
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Tre attori che si confermano capaci di 'reggere' un testo di esplicita origine teatrale
Giancarlo Zappoli     * * * - -
Locandina My Zinc Bed: Ossessione d'amore

Paul Peplow, poeta che ha il blocco dello scrittore in seguito al precipitare nell'alcolismo da cui sembra essere uscito grazie agli Alcolisti Anonimi, per guadagnare qualche dollaro realizza delle interviste. Ne facciamo la conoscenza mentre si sta recando ad intervistare un ricco magnate che un tempo fu comunista, Victor Quinn. L'uomo mostra di essersi documentato a fondo sul suo intervistatore al punto di conoscerne le opere e di sapere della sua dipendenza dall'alcol. Victor viene impressionato dalla franchezza del suo interlocutore al punto di offrirgli un lavoro nella sua azienda. È lì che Paul farà la conoscenza di Elsa che Victor ha sposato togliendola dal giro della cocaina e dell'alcol. I due si innamoreranno al primo incontro ma la loro relazione non sarà priva di problemi.
La derivazione teatrale di questo tv movie è esplicita così come è chiaro che lo sceneggiatore David Hare non ha dovuto operare particolari adattamenti del suo testo nel passaggio dal palcoscenico allo schermo. La scansione degli eventi è offerta da dialoghi, più o meno lunghi, che si susseguono secondo scansioni quasi geometriche. Prima Paul e Victor, poi Paul ed Elsa e a seguire un dialogo a tre per poi ritornare al confronto a due. Lo spazio di divagazione è limitato a pochissime scene. Questo però favorisce la concentrazione della narrazione e (perché no?) anche quella dello spettatore. Il quale si trova di fronte a battute ben scritte che tratteggiano con efficacia i caratteri dei tre personaggi. Paul è lo scrittore che si è caricato di un senso di colpa insostenibile pur di non doversi confrontare con la realtà. Victor è il 'ragionatore' alla francese che riconduce tutto (anche i sentimenti) a una fredda e cinica osservazione antroposociologica (lui che viene dal marxismo ed ora si ritrova, compiaciuto, sul lato opposto della barricata). Nel mezzo sta Elsa che cerca di coniugare il suo ruolo di madre (ha avuto due figli da due uomini diversi e non vuole darne uno a Victor) con quello della donna che non vorrebbe avere doveri di riconoscenza nei confronti di chi l'ha salvata dalla strada.
Chi apprezza il teatro da camera che diventa cinema troverà in questo film (diretto da un regista che il teatro lo conosce bene) molti motivi di interesse. Gli altri faranno meglio ad astenersi.

Stampa in PDF

* - - - -

Modestissimo

lunedì 10 gennaio 2011 di dario

La presunzione è tanta, il risultato d'una modestia sconsolante. Cosa c'entri l'ossessione d'amore con questo pasticcio verboso è un grande mistero. Un tormentone alcolico impazza dall'inizio alla fine, con una fissità che sbigottisce. Che significa questa insistenza? Forse la traduzione italiana non è stata all'altezza del testo originale inglese, ma più probabilmente è proprio l'impianto generale a non reggere per la pochezza continua »

Victor Quinn
Vorresti guarire dal desiderio... ma chi vuole guarire dal desidero?
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | My Zinc Bed: Ossessione d'amore

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 27 gennaio 2011

Cover Dvd My Zinc Bed: Ossessione d'amore A partire da giovedì 27 gennaio 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd My Zinc Bed: Ossessione d'amore di Anthony Page con Paddy Considine, Mat Curtis, Neg Dupree, Helen Mallon. Distribuito da Warner Home Video. Su internet My zinc bed è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film My Zinc Bed: Ossessione d'amore

Uma Thurman tra due uomini sul letto di zinco

di Antonio Dipollina Il Venerdì di Repubblica

Lei è Uma Thurman e per lei si possono fare follie. Anche accettare di far parte di un triangolo morboso È tratto da una fortunata pièce teatrale di David Hare questo My Zinc Bed. Ossessione d'amore film tv targato Bbc in coproduzione con il canale americano Hbo, che Sky Cinema 1 presenta in prima televisiva domenica alle 21. Il letto di zinco è quello dove metaforicamente parlando si intrecciano le relazioni del giovane poeta, squattrinato ma talentuoso, Paul Peplow, interpretato da Paddy Considine, con Elsa (Uma Thurrnan), moglie del ricco imprenditore Victor Queen interpretato da Jonathan Pryce. »

My Zinc Bed: Ossessione d'amore | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | dario
Rassegna stampa
Antonio Dipollina
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 22 giugno
Cosa sarà
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità