Alice e il sindaco

Acquista su Ibs.it   Dvd Alice e il sindaco   Blu-Ray Alice e il sindaco  
Un film di Nicolas Pariser. Con Fabrice Luchini, Anaïs Demoustier, Nora Hamzawi, Léonie Simaga, Antoine Reinartz.
continua»
Titolo originale Alice et le maire. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 103 min. - Francia 2019. - Bim Distribuzione uscita giovedì 6 febbraio 2020. MYMONETRO Alice e il sindaco * * * 1/2 - valutazione media: 3,54 su 27 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
felicity martedì 4 maggio 2021
la politica come pensiero in movimento Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Alice e il sindaco è una piccola lucida – straziante eppure leggera, drammatica eppure propositiva - analisi di quest’epoca; un’epoca in cui “i giovani” intellettuali non riescono a guardare al futuro perché non sanno più chi sono, cosa amano e perché si sono impegnati tanto mentre “gli anziani”, che nei posti di potere continuano a sederci, guardano al domani senza più capire veramente neppure le esigenze dell’oggi.
Giovani contro vecchi, padri contro figli, generazioni che non dialogano e non si capiscono ognuno arroccato dentro e dietro le proprie frustrazioni e le proprie consuetudini acquisite.
Non per Pariser però che ha la capacità di trasformare la sterilità della lamentela nella vitalità della proposizione. [+]

[+] lascia un commento a felicity »
d'accordo?
kosir giovedì 30 luglio 2020
ultimo tentativo Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Per cercare di rivitalizzare l'azione politica di un valido ma prosciugato sindaco, la macchina municipale decide di affidarsi ai consigli di una giovane laureata in Lettere. L'approccio filosofico sembra produrre risultati positivi  ed inaspettati. Il sindaco, rinvigorito dal confronto, mostra forte iniziativa e nuove idee. Ma sarà solo un illusione, interessi politici consolidati non consentirano l'auspicato cambiamento. Pur non amando l'argomento trattato, il cinema francese mostra, ancora una volta, capacità pregevoli, ignote al nostro cinema. Film ben fatto, ben recitato e interessante.

[+] lascia un commento a kosir »
d'accordo?
lisa03 lunedì 6 luglio 2020
noioso Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
100%

Film lento e noioso, troppo "politico", con troppe frasi lasciate a metà e sottintesi che rendono difficile seguirne la trama.
Buone le interpretazioni dei protagonisti.

[+] lascia un commento a lisa03 »
d'accordo?
thomas lunedì 17 febbraio 2020
alla ricerca della sinistra perduta Valutazione 4 stelle su cinque
89%
No
11%

Ma com'è possibile che, di fronte ad una crisi economica che in Europa dura dal 2008, innescata dalla voracità della finanza senza regole, aggravata dal fatto che i ricchi stanno diventando enormemente più ricchi ai danni di tutti, la gente non crede più nella sinistra?
Com'è possibile che in questo periodo di crisi economica, i partiti di sinistra, che hanno quale loro principale aspirazione quella di garantire la lotta alle disuguaglianze economiche e che hanno nel loro programma la distribuzione della ricchezza a favore del ceto medio e dalla povera gente, arretrino elettoralmente in Europa, anzichè andare al potere ovunque?
La risposta è semplice: perchè questi partiti di sinistra stanno giocando da oramai troppi anni ad un gioco, quello della globalizzazione, che non può che vederli perdenti, dal punto di vista dei risultati. [+]

[+] lascia un commento a thomas »
d'accordo?
maramaldo sabato 15 febbraio 2020
"impotenza infinita" Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Anatole France la riscontrava... nell'Onnipotente. Nicolas Parisier, più terra terra, la intravede nella sindrome che i detentori di potere spesso attraversano. Un trauma che da noi viene superato serenamente anzi facendo finta di niente, quando ti accorgi di essere a corto di trovate per tirare a campare o di espedienti per galleggiare ancora, ciò che in Francia chiamano avere idee. E' il dramma di un sindaco di questa Atene sul Rodano di cui vediamo solo sprazzi di lustro e decoro trascurando l'inquietante contorno che la circonda.
Vi approda su apposito ingaggio una femme philosophe, Alice (Anais Demoustin). Insegnava ad Oxford (a che fare col brexit?),  ora s'impegna a dare una mano alla mente obnubilata del primo cittadino. [+]

[+] lascia un commento a maramaldo »
d'accordo?
fabiofeli domenica 9 febbraio 2020
"preferirei di no" Valutazione 4 stelle su cinque
60%
No
40%

Alice (Anaïs Demoustier) ha insegnato filosofia a Oxford, ma non è una filosofa anche se viene assunta come tale dal Comune di Lione per “fornire idee” al  sindaco socialista, Paul (Fabrice Luchini), svuotato di energie ed obbiettivi. Un compito ingrato, perché poco chiaro. Alice, deliziosa 30enne, butta là che il politico ha l’obbligo di essere modesto per avvicinarsi alle masse di elettori e deve abbandonare un progetto caldeggiato da Patrick (Thomas Chabrol, figlio d’arte del regista della Nouvelle Vague Claude e di Stephane Audran), imperniato su una Lione megalopoli collegata ad altre megalopoli per inseguire un ipotetico progresso. [+]

[+] lascia un commento a fabiofeli »
d'accordo?
no_data domenica 9 febbraio 2020
molto deludente Valutazione 0 stelle su cinque
20%
No
80%

Ma che film insulso! Noioso, tanta pubblicità, dialoghi banali in rapporto al tema serio e importante. Luchini non mi ha mai entusiasmato. Nicolas Pariser: mi segno il nome così non ci casco più. Bah!!

[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
ghisi grütter sabato 8 febbraio 2020
una lione sontuosa Valutazione 3 stelle su cinque
56%
No
44%

Nel film “Alice e il sindaco” è rappresentata la crisi della sinistra francese attraverso un confronto e uno scambio generazionale. Siamo a Lione e Alice (interpretata da una brava Anaïs Demoustier) è una giovane trentenne laureata in lettere che ha studiato a Oxford, dove si manteneva dando lezioni di filosofia. Viene selezionata per un ruolo che appare sovradimensionato rispetto alle sue capacità: fare da consigliera al Sindaco. O meglio una procacciatrice di “idee”. L’attuale sindaco socialista Paul Thereneau (interpretato dal sempre bravissimo Fabrice Luchini), un ex pubblicitario convertitosi e dedicatosi completamente alla politica, una volta era pieno di idee - «Avevo venticinque, quaranta, cinquanta idee ogni giorno» le confessa -, ma con il tempo e con la routine si è spento. [+]

[+] lascia un commento a ghisi grütter »
d'accordo?
giovanni_b_southern venerdì 7 febbraio 2020
eccellente Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Luchini non sbaglia un colpo. Il cinema francese non sbaglia un colpo. Una riflessione profonda sulle cose vere e la 'falsità' del potere. Cosa dire : consigliatissimo!

[+] lascia un commento a giovanni_b_southern »
d'accordo?
Alice e il sindaco | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Lumiere Awards (3)
Cesar (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 6 febbraio 2020
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità