Lorello e Brunello

Film 2017 | Drammatico +13 85 min.

Anno2017
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata85 minuti
Al cinema1 sala cinematografica
Regia diJacopo Quadri
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Jacopo Quadri. Un film Genere Drammatico - Italia, 2017, durata 85 minuti. Oggi tra i film al cinema in 1 sala cinematografica Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi Lorello e Brunello tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Nella Maremma Toscana, i gemelli Brunello e Lorello Biondi si occupano da una vita della fattoria di famiglia. Purtroppo però il mercato globale minaccia il loro duro lavoro.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Un vero film resistente e laconico come i suoi contadini, che ha l’asprezza del suolo e la forza delle sue radici.
Recensione di Marzia Gandolfi
martedì 5 dicembre 2017
Recensione di Marzia Gandolfi
martedì 5 dicembre 2017

I “contadini sanno di terra” scriveva Gianni Rodari, poeta degli umili che sapeva bene gli “odori dei mestieri”. Bene lo sa anche Jacopo Quadri che ha seguito le quattro stagioni di Lorello e Brunello, contadini della Maremma e di un’utopia bucolica assediata dal mercato globale. Attraverso la piccola e grande storia di due gemelli toscani, Quadri affronta in filigrana la crisi della società rurale e della cultura materiale, narra le sue dittature e i suoi resistenti, mettendo in discussione il potere della grande macchina industriale (gli Antinori).

Pastorale toscana, Lorello e Brunello è un film nobile e ruvido che ha l’asprezza del suolo e la forza delle sue radici.

Il metodo di Quadri è quello della visita ‘improvvisata’, dell’immagine presa dal vivo con una camera digitale e uno sguardo che privilegia la luce naturale, quella del sole e delle stagioni. E la povertà materiale si rivela il mezzo migliore per dire e rendere giustizia alla ricchezza umana del soggetto. Dei soggetti. Tutti, nessuno escluso. Dai gemelli Biondi del titolo a Mirella, fidanzata rumena e infaticabile di Brunello, da Giuliano, coltivatore maldestro di maiali, a mamma Wilma che lo assiste sull’uscio di casa, passando per Ultimina, una vecchia signora che li ha visti crescere e che è la memoria storica e ‘pettegola’ di quell’angolo di mondo.

Il grosso del mondo passa invece per la televisione e la radio accese, dove Trump raglia idee volgari a un’audience distratta dai conti che non tornano o da un piatto di pasta da onorare. I lupi che turbano il sonno di Brunello e Lorello sono di ben altra natura e fattura, portano con nobiltà un mantello morbido e hanno gole fameliche per ingollare lo sprovveduto gregge. Documentario in movimento perpetuo che non smette di spostare le zolle e di ‘interrogare’ i suoi protagonisti, Lorello e Brunello rintraccia una tradizione e annuncia un crepuscolo.

Sono le parole struggenti di Ultimina, ostinata a restare nelle sue terre, a tradurre una trasmissione ormai impossibile. Discreto e fuori campo, Jacopo Quadri accompagna il quotidiano di due fratelli cresciuti nella rugosa bellezza dell’universo rurale, disegna il volto salutare di uomini che incarnano il côté robusto e irriducibile del mondo agricolo nell’epoca della mondializzazione.

Un vero film resistente e laconico come i suoi contadini, che si svegliano alle prime ore dell’alba e si coricano con l’arrivo delle ombre, che seminano con la luce e raccolgono col buio. Controcanto tenace alla distruzione del rurale, Lorello e Brunello racconta il lavoro cercando il suo riflesso nei volti e nelle mani dei suoi ‘attori’, nei muscoli tesi nello sforzo ma pure nel levare il gomito per condividere il vino novello. Dentro un paesaggio ancora immobile nel tempo, malgrado l’irruzione conclamata del progresso, i fatti e i gesti di questa piccola comunità sono restituiti con una purezza che dona grandezza alle cose più semplici. A una forza, sociale e politica, che non si rassegna e che ha nella solidarietà il solo patrimonio.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati